mercoledì 20 febbraio 2008

Crema di carciofi (recupero scarti)

Mettere gli scarti nel tegame con olio e aglio

passare il tutto risciacquando con il suo brodo

addensare il brodo con farina e latte, condire con sale pepe e prezzemolo

Servire calda con crostini



Ho prepararto i miei soliti carciofi in pentola a pressione. Ho messo tutti gli scarti di foglie e gambi in una terrina con acqua e limone, scolati li ho passati in una pentola con aglio e olio, stufati brevemente, poi li ho coperti con acqua e fatto cuocere per una mezz'ora abbondante.Ho passato il tutto con il passaverdure a manovella, ho ricavato un brodo verde, saporito, a parte ho preparato una tazza di latte in cui ho diluito un cucchiaio colmo di farina, un po' di prezzemolo tritatissimo, sale e pepe.Portare a bollore, versare la tazza di latte, fare addensare alcuni minuti e servire bella calda.
Con gli stessi scarti preparo il brodo come qui descritto, poi vi cuocio della minestrina o anche del riso per minestre!
E' ottima ugualmente

6 commenti:

Erika ha detto...

Davvero fantastica!!
Finalmente anche io sono riuscita a recuperare gli scarti dei carciofi che mia nonna mette tutti gli anni sott'olio!
Complimenti..è una ricetta squisita!!!

ivana ha detto...

Ciao Erika,

grazie della visita e dell'apprezzamento...la mia cucina è a portata di tutti, sempliciotta, ma in genere sono tutti piatti collaudati da anni e "accettati" dalla mia ciurma!!!

Ciao

Il Cortile ha detto...

Con gli scarti? Anche le foglie dure?

Oh Signur quanta roba ho sprecato.

La prossima volta ci provo senz'altro, usando come hai fatto tu il passaverdure, perchè una volta ho provato a fare un passato di carciofi con il frullatore a immersione e il risultato non è stato soddisfacente.

Aurora

ivana ha detto...

Proprio così Aurora, e ti garantisco che ha un sapore stupendo!
In questa non metto altri odori, se non aglio e prezzemolo, forse potrei mettere anche la patata, ma poi mi dimentico sempre!!!
Col passaverdure, tassativamente!!!!!

Ciao, grazie!!!!

Andrea ha detto...

Ho provato questa ricetta ed è ottima, unica pecca è che al passaverdure in acciaio passare le foglie dure e fibrose del carciofo non è affatto facile. Ci ho impiegato un'infinità di tempo! Mi si incastrava di continuo la manovella e dovevo eliminare le fibre di troppo dall'elica praticamente di continuo. Qualche suggerimento?

ivana ha detto...

Ciao Andrea!
Hi ragione, l'unico inconveniente è proprio questo!
Ho un passaverdure in acciaio con l'elica, ma per me funziona poco bene, quindi uso un altro molto vecchio, ma con la lamina larga, a un pezzo unico, e più robusta!
Accorgimento...cuocere nmolto bene i rimasugli e passare spesso qualche cucchiaio del brodo per aiutare il passaggio della polpa e lavare le fibre!

Grazie della visita!
Buona sera!