sabato 31 maggio 2008

Cena estiva, ormai

Questo è il così detto gianni's menu, stasera mi ha preparato questo piatto, poche cerimonie, semplice: a me ha messo tre fettine di speck, due fette di melone, un pochino di fagiolini conditi con olio e limone, un po' di insalata romana, due ciliegini e due tigelle, prese fuori dal freezer e riscaldate al forno! Non mi lamento...era gustoso!




Ciambella con mandorle e carote

I dolci semplici che si fanno per i bambini...Daniela l'ha appena fatta per le sue figlie, io l'ho assaggiata e ne ho voluto la ricetta!
E' ottima...io metto sempre spezie e limone!




100 g mandorle sfarinate
120 zucchero
2 uova
180 g farina 00
50 g burro fuso (anche olio di semi)
6 cucchiai di latte
200 g carote grattugiate
buccia grattugiata di limone
1 bustina lievito per dolci
Una puntina di misto spezie

Impastare nello sbattitore: montare lo zucchero con le uova intere, la buccia di limone; aggiungere il burro o l'olio, poi la farina setacciata con il lievito, le carote grattugiate e asciugate leggermente con la carta da cucina, poi le cucchiaiate di latte alla bisogna. In ultimo le spezie. Cuocere a 170° per 30 minuti. Prova stecchino.
Cospargere di zucchero a velo

venerdì 30 maggio 2008

X VERENA

Ciao Verena...liest du mich?


Le mani di PORZIA



Ecco un esempio bellissimo di un capolavoro di Porzia! Si avvicina l'estate, quindi perché non cercare di realizzare una bellissima insalatiera "nature", da offrire agli ospiti, quale dessert fresco nelle serate estive??? L'anguria si presta appunto anche a questa soluzione non solo artistica, ma pratica!!!

Grazie infinite a Porzia, di cui abbiamo conosciuto tutte queste forme affascinanti realizzate con verdure e frutta!!!





giovedì 29 maggio 2008

Leit-Motiv

http://www.youtube.com/watch?v=5w0Xy_6WIY0

una musica che ogni tanto mi accompagna, nei pensieri tristi o nelle riflessioni!
L'Antartide è legato al nome di un mio concittadino, cui oggi è intitolata la Base di Ricerca, che Mario Zucchelli aveva guidato fin dall'inizio per 16 anni!

http://www.scientificambitalia.org.au/pdf/f234.pdf

http://www.pnra.it/News_ARCHNEWS/Profilo.htm

Alla "sagra dla cucombra"

L'improvviso caldo afoso mi ha fatto sentire nostalgia della fresca anguria, dissetante e dolcissima. A pochi chilometri da casa mia c'è S. Matteo della Decima, che è frazione di S. Giovanni in Persiceto, conta 6000 abitanti ed è la seconda più grande frazione, dopo Mestre, in Italia.
Tutti gli anni vi si svolge, a cavallo fra fine giugno e inizio luglio la "Sagra dla Cucombra"; l'anno scorso scattai queste foto, ammirata dalla manualità bella e armoniosa dei partecipanti al concorso per l'intaglio del cocomero!
Giudicate pure anche voi!!!!
















Mi sto informando sulla prossima sagra...ci si va volentieri, ci si rinfresca con le goduriose fette di cocomero e melone...ma ci sono anche tre ristoranti nel parco che offrono dei pranzi non da meno!!!!!




Matilde di Canossa, rievocazione storica


Eccomi di nuovo con Matilde di Canossa...se a qualcuno interessa vi metto il link che spiega questa interessante manifestazione con corteo storico, al Castello di Canossa, il 31 Maggio e il 1. Giugno prossimi!

Piccolo sole


Un cielo grigio grigio, stamattina, pioggia sicura....e le mie pianticelle solari si stanno rattrappendo per lo sconforto!!!

mercoledì 28 maggio 2008

Zucchina emoticon

Ho preso solo una zucchina, e come il solito mio marito me la taglia con l'affettatrice e io dopo mi sbizzarrisco!!!



Ci vuole anche il formaggio parmigiano giovane, da pasto!
Olio extra vergine d'oliva,
basilico fresco,
olive verdi denocciolate,
aceto balsamico di Mo vecchio di 9 anni
un pizzico di sale fino, pepe

Spennellare le fette di zucchine con olio e metterle al forno MW a 700 W per 2 minuti.
Poi divertitevi a fare gli smile come ho fatto io!

martedì 27 maggio 2008

DECORAZIONI in CUCINA con la verdura Seconda Parte!

Cominciamo con un rapanello













































Metto un po' delle quasi 300 foto ricevute da Tiziana, per mostrare i passaggi nella realizzazione di fiori e altro!

lunedì 26 maggio 2008

Fiera a S.Agata Bolognese

Uomini!!! Aldino fa il "guidatore" di treno, un trenino di legno, per il divertimento dei bambini

cose di un tempo!



Verso la piazza

Porta Otesia

Lamborghini dai molti cavalli, bianca

o rossa!

altri cavalli
Lorena frequenta fiere e sagre con i suoi due cavalli, per gli appassionati di ippica!


L'asinella faceva i capricci, non si trovava fra cavalli e fantini, e dopo un sacco di proteste si è fatta fotografare...lui invece è nervosetto ed accaldato!

trattore vecchio

e supermoderna trebbiatrice

attrezzi per la quotidianità della famiglia, per preparare pane, pasta, vino, caffè, conservazione delle carne, per tessitura e altro, ben ripuliti ed ordinati, in un salone della Partecipanza, facevano bella mostra di sé, suggestivi nella loro tramontata utilità!

e dopo questo peregrinare, fra vecchio e nuovo, una fetta di porchetta ce la prendiamo...per il nostro secondo piatto domenicale!



Fiera di Paese
sono poche quelle rimaste ancora genuinamente attaccate al modello antico, la fiera annuale che richiama popolazione dalle frazioni vicine, dalla campagna e anche da comuni limitrofi.
Un campionario di varia umanità, un campionario di passioni, di manie; un occasione per scoprire strani tipi, strane attività, per vedere animali, che anche nei paesi di campagna non si conoscono più.
Mi aggiro un paio di ore in questa animata, variopinta e multiforme manifestazione, con la curiosità di captare un qualcosa, e questo succede davvero.
Sant'Agata è un grosso paese della Bassa Bolognese, il solito quadrangolo circoscritto da un viale, che è proprio adatto per ospitare bancarelle di vario tipo, raggruppate a tipologia; sulla larga circonvallazione il traffico viene sospeso per un buon tre quarti della sua lunghezza, e vi si può passeggiare comodamente soffermandosi nei punti o alle bancarelle che ci stimolano di più. Il settore "robi-vecchi" da alcuni anni è parecchio esteso, non sono vere e proprie bancarelle, tipiche dei mercati settimanali, ma tavole su cavalletti, casse disposte in terra, scatole aperte, teloni stesi con cianfrusaglie alla men peggio ordinate per genere e tipo. Non mi interessa poi tanto, magari molta di quella roba lì ce l'hai in casa tua, nascosta nei ripostigli, nei granai, nelle cantine e garage. E non ti decidi mai a gettarla!
Qalcosa però su quei tavoli ti può dare un'emozione, magari rivedi un oggetto legato a un ricordo, o trovi un libro, una cartolina, una tazzina...ma poi passi oltre.
Le immagini che mi hanno suscitato emozione, ve le passo!!!!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.