venerdì 28 agosto 2015

SALSA SAPORITA, MA DELICATA DI PERE E CIPOLLE VERSIONE 3, CHE CHIAMO CHUTNEY, PER MIE REMINISCENE!!!

 Una  casetta di pere mi ha dato occasione di preparare dolci, e salse che accompagnano benissimo carni arrosto, grigliate, formaggi...ma io me le mangio anche spalmate su fette di pane, quando mi capita di averne voglia!
 Testo e immagini di ivanasetti
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.


 


2  cipolle ramate 400  g  circa
14 pere williams   1800  g
150  g  zucchero
350  ml  vino bianco secco
cannella, noce moscata, pepe, scorza limone e succo di mezzo limone, un pizzico di sale

stufare la cipolla tagliata sottile nel vino, 250 ml circa, 4 cucchiai zucchero, pepe, sale e cannella, quando è abbastanza morbida aggiungere le fette di pere, due cucchiai di zucchero il limone, succo e scorza grattugiata e il restante vino, molta cannella, pepe,  e un po' di sale. Cuocere per circa tre ore ancora, semiscoperto per  un paio d'ore, poi un'orra scoperto, deve perdere l'acquosità della frutta.
Raffreddare, invasare e sterilizzare circa mezz'ora. Lasciare raffreddare nell'acqua; oppure si può invasare la salsa caldissima in vasi riscaldati, chiudere ermeticamente e capovolgere i vasi, per fare il vuoto e rsaddrizzarli anche il giorno dopo!

venerdì 21 agosto 2015

CROSTATA DI PERE CON CREMA, BIRNENKUCHEN

Da un paio di settimsne dura il tormentone delle pere Williams, causa una cassa piena e qualche altro kilo che mi sono arrivati da amici e parenti. Il caldo intenso ha fatto maturare le pere, che tengo in garage, per cui ho fatto torte e salse di gusto dal piccante delicato al piccante pronunciato, variando nelle proporzioni ei due frutti, la pera e la cipolla...
La crostata parte dalla mia cucina di oltre cinquant'anni, con varie esperienze e sperimentazioni in solitario!
Ecco la realizzazione di oggi

Testo e foto di ivanasetti

Tre   pere mature giuste
200  g farina 00 + mezzo cucchiaino da caffè di bicarbonato sciolto con gocce di limone
80  g  burro freddo a fettine
80  g  zucchero e un pizzico di sale,  scorza di limone grattugiata

Con le dita impastare bene, aggiungendo acqua frizzante fredda, fino ad avere una consistenza morbida, come pasta brisée, tenere al fresco
Preparare la crema:
2  uova grandi fresche
una tazzina di latte, un cucchiaio di farina e un cucchiaio di zucchero, cannella e  noce moscata
Sbattere normalmente le uova, poi aggiungere il latte e poi zucchero e farina, deve essere semiliquida

Tirare la pasta su un foglio di carta più grande della base dello stampo di alluminio, coprendo tutto il disco, per poi rovesciare il bordo della basta verso l'interno a contenere la farcia
Preparare le pere all'ultimo minuto, non devono annerire, tagliarle a spicchi non troppo spessi, aggiustarli a raggiera sulla base di brisée, forata con i rebbi della forchetta, e cosparsa di briciole di quattro-cinque amaretti.
versare sulle pere la crema preparata, distribuendola  facendola scendere a spirale sulla farcia...ripiegare il bordo verso l'interno
Cospargere di zucchero semolato la torta, prima di infornare

Cottura in forno preriscaldato a 180°C, per 45'
E' tiepida ma anche fredda!
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

martedì 4 agosto 2015

FRIGGIONE DI ZUCCHINE, POMODORO CON UOVA: LA CENA CONTADINA, CHE PIACE A NOI

Come descrivere la cena di domenica sera? Guardo le immagini e mi si sveglia un motivetto in testa: "Tre briganti e tre somari " di Modugno...tre zucchine, tre uova...e tre vecchi come me, mia sorella e il G.
La stagionalità dei prodotti orticoli è semplice da seguire, se si ha la fonte che procura i genuini ortaggi del territorio...in questi giorni zucchine, melanzane, pomodori sono all'apice naturale della loro produzione e basta elaborare ricette, che  riguardano la tradizione delle nostre famiglie, per ritrovare sapori antichi!

 Testo e immagini di ivanasetti

 Siamo nostalgici e replichiamo la cena contadina: affettare finemente le zucchine tagliate in lunghezza x quattro, mettere un cucchiaio di olio evo in una larga padella antiaderente aggiungere le fettine di zucchina, lasciare stufare un paio di minuti indi coprire e lasciar cuocere per pochi minuti, scoprire e mescolare bene,
  aggiungere un grosso pomodoro cuore di bue tagliato a fette e continuare la cottura scoperto finché é ben amalgamato e asciugato;


 battere con una forchetta le tre uova e versare nella padella, fare rapprendere mescolando...in pochi secondi é pronta la cena contadina

naturalmente va salata e pepata verso la fine...si può insaporire con aceto, ma il pomodoro ha già dato un fresco gusto sgrassante. ..da leccarsi i baffi
 
 
Ingredienti:

3  zucchine circa  700  g
1  pomodoro cuore di bue molto grosso 250 g
3  uova fresche, grandi
Sale e pepe
eventualmente aceto di vino bianco. 

 Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.