giovedì 31 dicembre 2015

POLENTA CON STRACCETTI DI BISTECCA DI POLLO AVANZATA, OVVERO PIATTI DEL LUNEDI'

Il cartoccio di carta stagnola  contiene due bistecche di pollo cotte sulla piastra il giorno prima,  qualche minuto di  cogitazione e  via con l'ideuzza che ne è scaturita: polenta e intingolo di pollo!

Testo e immagini di ivanasetti
Fare una base per l'intingolo
 1  cipolla ramata media, tritata

un mezzo gambo di sedano tritato
2  cucchiai di olio

  Stufare coperto, deve rimaere morbido, quindi versare  150 g  di sugo di pomodoro al basilico, conserva fatta ad agosto con pomodori  freschi e messi in dispensa, diluire con acqua bollente, salare e pepare. Tagliare a bastoncini poi a segmenti di due-tre cm le due bistecche e inserirle nella padella sul sugo, mescolare bene, e coprire per alcuni minuti

Nel frattempo mettere sul fuoco un tegame antiaderente e col fondo arrotondato, con  circa un litro d'acqua e sale, portare ad ebollizione, versare a pioggia la farina di mais precotta, e mescolare energicamente per una decina di minuti

230  g farina di mais

 
Ammorbidire bene e due bistecche tritate nel sugo



Un piatto rustico, gustoso, economico, poco calorico, non avendo grassi , si digerisce benissimo!

TIPS:
Si possono utilizzare anche avanzi di pesce, arrosto o cotti sulla piastra.

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.



 

mercoledì 30 dicembre 2015

RISOTTO CON CAVOLO CAPPUCCIO ROSSO GIAPPONESE, PRIMO PIATTO PROFUMATO AL LIMONE, NON MANTECATO

La stagione porta frutti e ortaggi che  ci ispirano ricette salutari, nella semplicità e nella scelta di sapori  accattivanti, un po' lontani dal piatto classico, dal contenuto di grassi che è meglio evitare, quando si ha una certa età!

Cucino, utilizzando solo olio evo, , non eccessivo, e pure il limone sostituisce il vino, non termino la cottura con  burro e formaggio, ma lascio l'aspetto naturale, dove i sapori degli ingredienti, corretti dal succo del limone, sono delicati e leggeri.
Ho realizzato la versione vegetariana e quella  con pancetta coppata, che descrivo qui


Per tre porzioni abbondanti preparo questi pesi:

200  g  di riso integrale da coltura biologica


150  g circa di cipolla ramata tritata
 80  g   sedano tritato
3 cucchiai di olio
da stufare  leggermente in un tegame dal fondo pesante

 50   g  di pancetta coppata affettata, tagliuzzata

 180  g  di cappuccio rosso tagliato a striscioline, scartando le foglie esterne più dure
mezzo limone spruzzato sulle tre verdure , e stufare per alcuni minuti

Intanto portare a ebollizione un litro circa di acqua, compreso un bicchiere di brodo di pollo, che che mi era avanzato.
 Aggiungere il riso, mescolare e fare  insaporire nelle verdure, poi man mano versare il brodo bollente.
Cottura al dente,  impiattare subito, rimane lucido e sgranato

A noi piace molto! Il formaggio  va grattugiato sopra, se si desidera!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.


lunedì 21 dicembre 2015

LASAGNE ALLA SALSICCIA E BROCCOLO, UN PRIMO PIATTO DELL'INVERNO CHE INIZIA!

Una ricetta che riprendo da una fantasia di quasi cinque anni, che piacque, anche se si distaccava dalle lasagne classiche che si preparano per i giorni di festa qui da noi.

Testo e immagini di ivanasetti
Per sei porzioni:

Pasta all'uovo 
150 g farina 00
70 g sfarinato di grano duro
2  uova maxi, fresche
Impastare  a mano quindi metterla 
ingredienti per il ragù:
300  g  pasta di salsiccia per ragù, in pacchetto
un broccolo di circa 500 g
tre spicchi d'aglio grossi
sedano verde con anche le foglie, 
sale pepe, noce moscata
1   cucchiaio di passata di pomodoro casalinga, detta conserva, 
tritare gli spicchi d'aglio e il sedano e appassirli in  un tegame non troppo alto, ma largo,
con l'olio, quindi aggiungere la salsiccia ben sbriciolata con le dita, e lasciarla cuocere per un quarto d'ora, quindi versarvi la conserva diluita in poca acqua, lasciare insaporire.
Nel frattempo sbianchire il proccolo in penstola con cestello, diviso a cimette, che poi vanno un po' tagliuzzate e aggiunte al ragù, mescolare delicatamente per insaporire, senza schiacciare troppo, lasciare per pochi minuti sul fuoco, quindi tenere al caldo, intanto mettere sul fuoco un largo tegame, meglio una pentola piena d'acqua e un cucchiaio d'olio a prendere il bollore.



Preparare ora la besciamella, e grattugiare circa 80 g di parmigiano reggiano 24 mesi, che si può quasi tutto mettere nella besciamella prima di usarla, trattenendo solo quello per spolverare  la superficie delle lasagne

40  g  burro, 5-600 g latte 
sale e noce moscata
Tirare due strisce di pasta di circa 80-90 cm da cui ricavare dei rettangoli di 15 per 20, la larghezza del rullo della macchina per la pasta, che poi lessata in acqua e stesa  su dei teli, sarà giusta per una teglia da 18x24 cm. come faccio di solitoMetto sempre la carta oleata sul fondo della teglia usagetta di alluminio, e la spalmo di burro, e formaggio, quindi faccio sei sette strati di lasagne, l'ultima ricopre la lasagna tutta condita con ragù e besciamella, si guarnisce con fettine di burro e un po' di formaggio. In questo stadio della lavorazione, la si può mettere in freezer, se fatta in anticipo rispetto il momento del consumo, che poi verrà tolta dal freezer e lasciata riposare anche tutta la notte in feigo, poi fuori, per non avere problemi nella cottura al fono, non deve avere residui di ghiaccio all'interno, per non rendere meno perfetta la lasagna.


il foglio che copriva le lasagne durante la cottura per 45 minuti a 180°C risulterà croccante e sarà ambito da tutti, che se lo contendono prima che si vada a tavola!

Un piatto gradevole, come  piccolo trucco, per rendere gradito a tutti, io aggiungo gocce di limone e una fettina con buccia nell'acqua  dove sbianco il broccolo a cimette, serve anche per non avere profumi di broccolo in casa!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.