giovedì 28 luglio 2016

TORTINO DI MELANZANA, ZUCCHINE, SCAMORZA AFFUMICATA

frittate e tortini con le verdure d'estate sono gustosi cibi che stuzzicano l'appetitito, almeno io devo ingegnarmi a mettere in opera le varie verdure che mi arrivano dagli orti amici!!!
Verdure e frutta fresche che mi fanno stare gioiosamente in cucina, cercando di non accalorarmi troppo!
Stavolta sapore forte di un tortino in cui ho utilizzato verdure tagliate con l'affettatrice e poi passate alla piastra per dare una precottura, in genere le ammorbidisco velocemente nel MW, stavolta volevo accentuare il sapore affumicato, magari più invernale, unendo anche la scamorza...abbinamenti non studiati a tavolino, ma proprio casuali e improvvisati con quello che è disponibile nel frigo! 

Testo e immagini di ivanasetti
 2  melanzane violette a fette di 3 mm, passate alla piastra
 2  zucchine medie a 3 mm
una tazza di sugo al basilico preparato con cubotti di pomodoro ( preparato per le spaghettate, ma va bene  anche della buona passata di pomodoro non liquida)
un uovo maxi o due medie fresche
un po' di pane secco grattugiato per il fondo della pirofila e da spargere sulla superficie
20  g di parmigiano 
foglie di basilico strappate a mano
sale e pepe, olio da  mettere  solo sopra, non esagerando
una scamorza spellata e a fettine

Mescolare con una frusta l'uovo col parmigiano e condire, poi aggiungere il sugo di pomodoro, che viene così reso più fino
Il primo strato di fette di melanzane, ben compatto, distribuirvi sopra le fette di scamorza e due cucchiaiate di salsa-

Fare un secondo strato con le zucchine, che sono la metà delle melanzane, farcire come il primo strato
Esaurire tutte le fette di melanzane nel terzo strato ben compatto, coprire con la scamorza e distribuire bene la salsa sopra e  
grattugiare  anche del pane raffermo sulla salsa-

Cuocere nel forno ad aria a 170° per 30-35 minuti
Buon Appetito

giovedì 21 luglio 2016

NONANTOLA: 23. FIERA DELL'AGRICOLTURA E DELL'ALLEVAMENTO 2016

Nonantola è una cittadina che mi piace molto, da anni la visito nelle sue  manifestazioni fieristiche, e ne approfitto per documentarmi su aspetti architettonici, storici, culturalI e gastronomici. 
Offre sempre eventi e iniziative che mi attirano e spero di potervi partecipare, per quel tanto che le mie condizioni me lo permettono. e persone disponibili mi portano e mi accompagnano!  I tempi e le possibilità cambiano e devo rendermene conto!

ANTEPRIMA DELLA FIERA:
LE fiere estive si susseguono da un paese all'altro e tanta gente, nei tempi passati, anche a piedi, in bicicletta e in corriera si spostava, alla ricerca di emozioni, divertimenti, canzoni di piazza, e"Cose mirabolanti" ,che solo in fiera si potevano trovare, ma soprattutto si amava incontrare l'esposizione di prodotti locali, legati all'agricoltura, all'artigianato, e alla tipicità gastronomica e particolare era la curiosità per  dolciumi e bigiotteria, ma anche per padelle e tegami e straordinarie scope dai luaghi manici, e colorate catinelle di plastica!
Finita la Fiera della Madonna del Carmine a Crevalcore si inaugura quella di Nonantola, che ancora mantiene la sua originaria tipologia, Fiera dell'aAgricoltura e dell'Allevamento, ecco due pagine della ricca brochure dedicata alla edizione 2016, negli eventi dell'ANTEPRIMA della Fiera!
Mi interessa molto la conferenza di giovedì 21 sera, sulla canapa, e la successiva visita al museo della Canapa, nelle sale della Partecipanza Agraria di Nonantola...
I miei ricordi sulla lavorazione della canapa sono ancora ben presenti in me, e anni fa ne feci una ricerca, ...
Oggigiorno a Nonantola si segue un progetto di ripristino di tale coltura!


domenica 17 luglio 2016

DOLCE ALLE PESCHE AFFOGATE

finalmente ho preparato un dolce, Anna mi ha portato una cassetta di pesche, che pure lei ha ricevuto da vicini con frutteto...il caldo ha accelerato la maturazione e si ha un eccesso improvviso di frutta...mi sono quindi dedicata al dolce che avevo in mente:

Testo e immagini di ivanasetti



    2  grosse uova +

130  g zucchero ben montati, aggiungere 
 80  g burro fuso , e montare a crema gonfia e morbida.

setacciatre

180  g  farina 0 con 2/3 di bustina di lievito per dolci 

 Tagliare a pezzetti 3 pesche mature lasciando colore il succo che utilizzo al posto del latte.
Versare a cucchiaiate la farina setacciata e scorza di limone grattugiata, alternando con il succo.
Versare le pesche a pezzettini, si ottiene una massa cremosa, che si versa in uno stampo rotondo foderato.

 
Sulla superficie posare fettine di pesca più soda, che cuocendo si affossato nell'impasto.

Cottura in forno ventilato per 45 minuti a 170°
E' davvero gustosa nel sapore delle pesche profumate e mature, 
Sono le mie torte pratiche per merende e colazioni! 


 

giovedì 14 luglio 2016

LO SCHIANTO TRA GLI ULIVI DI PUGLIA: MORTE E INFINITO DOLORE

Per la mia amata Puglia

Ulivi di Puglia
testimoni involontari di morte
fatale, improvvisa, .
Le piccole foglie fremono
come lacrime d'argento
il cielo immenso accoglie
anime innocenti e i pianti
di chi soffre nelle ferite.
Resta il dubbio, la rabbia
l'attesa , il corollario
di parole, promesse, ritardi-
Vero e vivo sarà solo
quello schianto
fra gli ulivi
i.s

Testo e Immagini di ivanasetti