martedì 14 marzo 2017

CROSTATA DI RICOTTA, CIOCCOLATO, ARANCIA, CON FROLLA SPECIALE IVANA

Non sono molto ortodossa nell'eseguire ricette, anzi derogo e svio parecchio!
La settimana scorsa avevo realizzato una crostata con questi stessi ingredienti, il risultato, più classico, mi aveva soddisfatto, tanto da volerla rifare...ma in corso d'opera ho fatto quelle improvvise variazioni...che poi riescono ancora meglio!!!

Testo e immagini ivanasetti

 In una ciotola mettere
 180  g  farina 00, una punta di bicarbonato, un pizzichino di sale 
   60  g  zucchero e mescolare con le fruste elettriche e aggiungere
80  g di burro morbido (30 " nel MW con Jet Start), e sbriciolare nella farina
  1  tuorlo con poco albume e sempre mescolando impastare con  
1/2 arancia il succo.
Si ottiene una massa morbida che si mette su carta da forno  e si spalma  con un cucchiaio bagnato e sopra si cosparge con
3  frollini pestati e
50 g di fondente tritata
Per la crema di ricotta
2  uova intere da sbattere con la frusta con
60  g di zucchero e
1    cucchiaio raso di farina, più
250  g  di ricotta vaccina, un cucchiaio di succo di arancia e scorza grattugiata, noce moscata grattugiata
base di frollini e  cioccolata
con il resto dell'impasto mettere dei fiocchetti sulla superficie della crostata, perché non si riesce a tirarla.
I fiocchetti affondano, ma poi lievitano e si formano delle palline
Ne è avanzata ancora di pasta e ho cotto altre palline, da sgranocchiare a merenda
Teglia di 24 cm di diametro
Cottura:  35-40 minuti a 170° ventilato
Chiedo scusa per l'esecuzione poco elegante e precisa

venerdì 10 marzo 2017

INVOLTINI DI VERZA FARCITI CON MORTADELLA, FORMAGGIO E UOVO

Sono molto legata alle verdure di stagione, che preparo  spesso nella settimana.
La verza è abbastanza versatile, questa settimana da una palla di verza ho cucinato una parte come contorno, col mio metodo a cupola, pochissima acqua, solo con sale olio e pepe, si cuoce più velocemente che in umido, e poi posso usarla come un contorno delicato ma saporito, soprattutto se aggiungo aceto o limone!
Oggi ho invece fatto in padella una base di cipolla e pancetta coppata, con alcuni cucchiai di pomodoro e un po'd'acqua, poi aggiunta la verza a julienne salata e pepata e cotta incoperchiata, a cupola, come il solito!
Gli involtini sono molto graditi, la settimana scorsa utilizzai  un filetto di cernia cotto al forno, mescolata a pane, formaggio, uovo e spezie, ed erano ottimi, oggi invece con la mia solita mortadella!

Testo e mmagini di ivanasetti

Quando la verza è ancora intera, togliere le foglie più esterne, che possono servire a striscioline in un minestrone. separare poi staccare delicatamente  una decina di foglie, da cui si ricavano  almeno 20 involtini. Vanno tagliate a metà per eliminare la costola bianca dura, Si sistemano le mezze foglie su un largo piatto con un paio di cucchiai di acqua, un po' di sale, e si precuociono al MW per 4 min. a 600 W, asciugarle.
 Macinare nel tritatutto pane formaggio mortadella, pezzemolo, sale e pepe, unirli a un uovo e eventualmente altro pane e formaggio, deve essere abbastanza sodo, così la verdura rimane in forma, farcre e arrotolare, non occorre mettere lo stuzzicadente, vanno cotti al forno, ma possono essere  cotti anche in tegame, ma poi occorre voltarli delicatamente e lasciare un fondo morbido

 Grattugiare pane nella pirofila oliata, disporre molto stretti gli involtini,  coprirli con pangrattato e fiocchetti di  burro, per non fare asciugare troppo le foglie coprire con foglio di Alu e scoprire verso la fine, per dare una gratinatura!

 10  foglie di Verza medio grande, tagliarle a metà, per togliere la costola bianca
80  g Mortadella,
80  g parmigiano  reggiano
40  g  pane
1    cucchiaino colmo di prezzemolo dal freezer, macinare il tutto ridotto a dadini
sale, pepe, noce moscata se si vuole, 
Mescolarli a
1    uovo e se si vuole anche 
un paio di cucchiai di yogurt naturale, o un paio di cucchiai di latte, per inumidire la farcia!
Vedere la sequenza delle foto

Cuocere in forno 20-25 minuti a 170° ventilato