Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2015

POLENTA CON STRACCETTI DI BISTECCA DI POLLO AVANZATA, OVVERO PIATTI DEL LUNEDI'

Il cartoccio di carta stagnola  contiene due bistecche di pollo cotte sulla piastra il giorno prima,  qualche minuto di  cogitazione e  via con l'ideuzza che ne è scaturita: polenta e intingolo di pollo!

Testo e immagini di ivanasetti
Fare una base per l'intingolo
 1  cipolla ramata media, tritata

un mezzo gambo di sedano tritato
2  cucchiai di olio

  Stufare coperto, deve rimaere morbido, quindi versare  150 g  di sugo di pomodoro al basilico, conserva fatta ad agosto con pomodori  freschi e messi in dispensa, diluire con acqua bollente, salare e pepare. Tagliare a bastoncini poi a segmenti di due-tre cm le due bistecche e inserirle nella padella sul sugo, mescolare bene, e coprire per alcuni minuti

Nel frattempo mettere sul fuoco un tegame antiaderente e col fondo arrotondato, con  circa un litro d'acqua e sale, portare ad ebollizione, versare a pioggia la farina di mais precotta, e mescolare energicamente per una decina di minuti

230  g farina di mais


Ammorbidire bene e due bis…

RISOTTO CON CAVOLO CAPPUCCIO ROSSO GIAPPONESE, PRIMO PIATTO PROFUMATO AL LIMONE, NON MANTECATO

La stagione porta frutti e ortaggi che  ci ispirano ricette salutari, nella semplicità e nella scelta di sapori  accattivanti, un po' lontani dal piatto classico, dal contenuto di grassi che è meglio evitare, quando si ha una certa età!

Cucino, utilizzando solo olio evo, , non eccessivo, e pure il limone sostituisce il vino, non termino la cottura con  burro e formaggio, ma lascio l'aspetto naturale, dove i sapori degli ingredienti, corretti dal succo del limone, sono delicati e leggeri.
Ho realizzato la versione vegetariana e quella  con pancetta coppata, che descrivo qui


Per tre porzioni abbondanti preparo questi pesi:

200  g  di riso integrale da coltura biologica


150  g circa di cipolla ramata tritata
 80  g   sedano tritato
3 cucchiai di olio
da stufare  leggermente in un tegame dal fondo pesante

 50   g  di pancetta coppata affettata, tagliuzzata

 180  g  di cappuccio rosso tagliato a striscioline, scartando le foglie esterne più dure
mezzo limone spruzzato sulle tre verdure , e …

LASAGNE ALLA SALSICCIA E BROCCOLO, UN PRIMO PIATTO DELL'INVERNO CHE INIZIA!

Una ricetta che riprendo da una fantasia di quasi cinque anni, che piacque, anche se si distaccava dalle lasagne classiche che si preparano per i giorni di festa qui da noi.

Testo e immagini di ivanasetti
Per sei porzioni:

Pasta all'uovo 
150 g farina 00
70 g sfarinato di grano duro
2  uova maxi, fresche
Impastare  a mano quindi metterla 
ingredienti per il ragù:
300  g  pasta di salsiccia per ragù, in pacchetto
un broccolo di circa 500 g
tre spicchi d'aglio grossi
sedano verde con anche le foglie, 
sale pepe, noce moscata
1   cucchiaio di passata di pomodoro casalinga, detta conserva, 
tritare gli spicchi d'aglio e il sedano e appassirli in  un tegame non troppo alto, ma largo,
con l'olio, quindi aggiungere la salsiccia ben sbriciolata con le dita, e lasciarla cuocere per un quarto d'ora, quindi versarvi la conserva diluita in poca acqua, lasciare insaporire.
Nel frattempo sbianchire il proccolo in penstola con cestello, diviso a cimette, che poi vanno un po' tagliuzzate e a…

RAVIOLI INTEGRALI CON PATATA E RICOTTA, CONDITI CON PROSCIUTTO COTTO

Un primo piatto semplice per gli ingredienti modesti, che però richiede cura nella preparazone!

Per la pasta all'uovo
180  g  farina integrale bio di grano tenero italiano
80   g   farina 00 di grano tenero
3          uova fresche
Ho impastato nel robot, quindi ho fatto riposare la pasta sotto una scodella grande




Ripieno

170  g  patata, cotta 8' al MW, con la pelle, ma tagliata in tre pezzi, e un cucchiaio d'acqua Raffreddata
180  g  ricotta vaccina ben scolata
un pizzico di sale, pepe e noce moscata 
Preparazione dei ravioli e tortelloni.
Inserire le farine nella ciotola del robot, mescolare con le pale, quindi a velocità  4 aggiungere un uovo alla volta, lasciar girare finchè diventa una palla compatta, che metto sotto una scodella a riposare anche un'ora
Ho tirato una sfoglia alla volta, infarinato l'attrezzo per ravioli da 12, ripetuto ancora una volta, per il resto ho confezionato tortelloni, con le mani mi riusciva meglio, alla maniera nostrana


Condimento:
per 7-8 ravioli,…

RIAPERTURA DEL CIMITERO EBRAICO DI FINALE EMILIA

18.10.2015, dopo oltre un mese dalla
Giornata Europea della Cultura ebraica
 e dopo  un impegnativo lavoro nel Cimitero per lo sgombero da rami e fogliame macerato dalla grandinata disastrosa del 5 settembre, e l'abbattimento di una trentina di alberi, necessario per la sicurezza del parco per i visitatori, ha avuto luogo la cerimonia della RIAPERTURA del Cimitero.

E' stato un evento importante e commovente, seguito da parecchie persone giunte anche da altri luoghi.
La giornata era poco favorevole, pioveva da giorni, il terreno era fangoso, una pioggia , per fortuna non  pesante, ci impediva di avere una vista migliore sul prato e le tombe restaurate non avevano  lo smalto  della luce che rendesse al meglio il loro aspetto rinnovato e rispettoso della sepoltura di tanti ebrei cittadini di Finale.

Prima del taglio del nastro, Maria Pia Balboni fa l'introduzione alla cerimonia
La presidente della Comunità Ebraica di Modena si accinge al taglio del nastro
Taglio del nastro, foto non…

RIAPERTURA DEL CIMITERO EBRAICO DI FINALE EMILIA E PRESENTAZIONE DELLE LAPIDE RESTAURATE RECENTEMENTE

La Storia dentro e fuori di noi: la percepiamo spesso come una materia avulsa dalla nostra vita...e invece pulsa come seme per il nostro presente , se sappiamo osservare, seguire, e capire eventi, studi, passioni di persone addette, che ci dimostrano con il loro lavoro per la memoria, quanto tutto il vissuto delle comunità a noi precedenti sia da rispettare.
A Finale domenica 18 ottobre avrà luogo questo evento, come da volantino del Comune di Finale E.

Le mie immagini colte il sei settembre al Cimitero Ebraico, dopo la "tempestata" del sabato 5 settembre, che aveva fatto molto danni a cose e soprattutto a piante, fan parte della cartella di foto della mia prima visita a Finale, città che mi ha sempre dato stimoli a conoscerla meglio e profondamente, dopo tre anni dal terremoto...
La mia emozione e tristezza per ciò che è stato offeso o perduto nella Finale storica, sono state forti, spero domenica di riconfortarmi con la visita al cimitero ripulito…