Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

ORDINE del NOCINO Spilamberto/Mo

La visita a Spilamberto ha avuto come obiettivi l'Aceto Balsamico e l'Ordine del Nocino, due temi che mi incuriosivano, volendo completare le mie cognizioni su questi due prodotti tipici del Modenese. La giornata era piacevolmente arricchita dalle manifestazioni che concludevano il 27 giugno la 140° Fiera di San Giovanni, per cui cibo, animali, curiosità, bancarelle hanno offerto un gradevole contorno, anche se in un pomeriggio molto caldo di fine giugno! Il TORRIONE era la costruzione medievale più alta del paese, necessaria per l'avvistamento e anche per la difesa, visti i periodi turbolenti che si succedevano a quei tempi! Risale al XIV secolo.... Saliamo la prima ripida scala che porta alla sala dell' ORDINE del NOCINO , che causerà un po' di problemi ai miei muscoli (la scala!), nei giorni seguenti! Ci accoglie un ambiente ben illuminato dalle ogive del torrione, proprio a sud ovest, con bella vista sui contrafforti della Rocca Troviamo subito d

ZUCCHINE fantasie del lunedì! FIORI RIPIENI...e....FRITTELLE di ZUCCHINE

Il lunedì vegetale...Anna mi ha portato un sacco di radicchi verdi, zucchine e fiori di zucchina Ecco la cena di ieri sera!!! La ricetta è una riminiscenza di una decina d'anni fa...da un libro tedesco sulla cucina turca mia aveva colpito la ricetta di un antipasto o stuzzichino, che in fondo era parallela al nostro modo di fare frittelle salate, soprattutto in perioro di carnevale. Nello stesso tempo anche dall?ovest, o meglio dagli USA del Sud mi ha pure intrigato la ricetta delle frittelle con il mais, che feci per il Giovedì Grasso!!! Quindi, tra memore e ingredienti freschi di stagione ho preparato la cena così!!! FRITTELLE di ZUCCHINA Grattugiare le zucchine e la mezza cipolla e lasciare marinare nel succo di mezzo limone. Mescolare menta, basilico e prezzemolo tritatissimi, sale e pepe alle uova, quindi alle verdure. Addensare la pastella con tre cucchiai colmi di farina. Lasciare riposare per una mezz'ora e friggere a cucchiai rasi alla volta in olio caldo

SPILAMBERTO / MO Parte 1°..MUSEO ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE

Domenica primo pomeriggio: "Si parte...per dove? Per Sorbara? "dice il G, che ha spento la TV, sportivo amareggiato pure oggi, stavolta dalla F1!!! " Andiamo a Spilamberto...è l'ultimo giorno della Fiera di San Giovanni!!!"  suggerisco io! Mi ha preso in parola! E' caldo, un sole che picchia, le campagne dai campi squadrati e ordinati, mostrano le steppie dorate, dove la mietitrebbia ha già raccolto il grano... la pianura a est, al di qua della Autostrada del Sole, è un susseguirsi di colture ricche di frumento, granturco, soja...poi man mano subentrano frutteti più estesi, un verde più corposo, che suggerisce un che di fresco, rispetto la calura acciecante di prima, e gli Appennini si evidenziano di più nella linea gibbosa, leggermente appannata dall'afa. Arriviamo a Spilamberto, proprio accanto alla riva destra del Panaro, cittadina di undicimila abitanti. Ddalla strada provinciale imbocchiamo la circonvallazione e quasi subito riusciamo a

28 giugno 2010 BUON COMPLEANNO, SIGNORA SUNDINA!!! HAPPY BIRTHDAY!!!

HAPPY  BIRTHDAY,  Msr  SUNDINA!!!!!  Have a lovely day with Paul and Family! Un augurio sincero a questa amica canadese, i cui avi vivevano in Abruzzo! Sono contenta che stia festeggiando con la Famiglia di Paul e i parenti, vorrei essere con loro a brindare! Con grande stima e affetto Ivana

TRECCIA INTEGRALE alle ERBE AROMATICHE dei giorni di San GIOVANNI

TRECCIA  INTEGRALE alle ERBE AROMATICHE dei giorni di San GIOVANNI Nella settimana della festa di San Giovanni si avverte davvero una suggestione sottile, che nasce dal pullulare di feste in nome del Battista e dalle numerose manifestazioni legate all'acqua, alle erbe aromatiche, ai fiori! Soprattutto nei paesi rurali della nostra pianura, ma anche negli Appennini, si moltiplicano in questi ultimi anni le ricerche della memoria delle  credenze, dei gesti, delle attività, dei modi di trarre benefici dalla natura, dalle piante in particolare, durante certi periodi, ripescando in leggende celtiche, o paleocristiane, fors'anche pagane. Alla  FIRA di AI   di San Giovanni in Persiceto oggi ho fotografato il simpatico stand della PROLOCO, che aveva dedicato la Promozione della sagra all'antica credenza del benefico influsso per la salute dell'uomo, della magica notte di San Giovanni Suggestionata anch'io da questa "moda", non faccio altro che guard

FESTA MATILDICA a SORBARA di BOMPORTO / MO

Una breve visita anche l'anno scorso alla Festa Matildica, di cui parlai  qui   e Domani, sabato 26 Giu.2010 si riapre la  manifestazione ispirata alla Grancontessa Matilde, alla storica Battaglia di Sorbara. Penso di farci una scappata nel pomeriggio, ammesso che il G. abbia smaltito la voglia di calcio (football!) passivo dalla sua postazione divano-TV. Mi appassiono sempre a queste feste rievocative, in cui entra un po' di tutto, come le buone feste rurali, in cui si incontrano giochi, bancarelle, esposizioni di prodotti tipici, gastronomia locale, discorsi, visite alla Pieve Matildica, moneta in ceramica, o Matildeo, musica popolare, e in chiusura i Fuochi d'Artificio. Per me è il pretesto per fare una comoda passeggiata fra la gente, per curiosare sulle bancarelle, per rivisitare la Pieve, fare foto, e forse anche cenare ai tavoloni lungo il corso!!!   Lì vicino c'è pure la favolosa acetaia  Paltrinieri, che visitai  tre anni fa qui Nei dintorni nei fin

MENU di CASA...PER L'ONOMASTICO DEL G.

Stamattina sul tardi mi sono resa conto che San Giovanni voleva dire anche onomastico del G. Quindi...con fatica, l'ho spedito  a spasso, perché volevo essere padrona della cucina, per realizzare qualcosa io, da presentargli a pranzo! Bene...lo spendino è lui e io mi limito a utilizzare povere cose del  frigo,  e della  cantina. Prendo subito fuori dal  freezer la Linzer mia versione, fatta tre settimane fa! Ho le taglioline ricavate da un avanzo di pasta all'uovo, ieri, dalla preparazione di tortellini di riserva, per i nipotini ,quando vengono a pranzo. Merluzzo già scongelato. Peperoni tre colori, per una colorata salsa-peperonata Cicoria belga da stufare a cupola Abbiamo pure gustato un bicchierino di nocino! Il pranzo è andato bene...ma nel pomeriggio c'è stata la Grande Delusione....i calciatori se ne tornano sconfitti dai Mondiali 2010! Il silenzio assoluto qua intorno era impressionante!