Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2012

CREVALCORE PRESENTAZIONE UFFICIALE VETRO DORATO PALEOCRISTIANO

Sabato 28 aprile fu una giornata davvero intensa e interessante, che io trascorsi quasi totalmente a Castello dei Ronchi. La presentazione del Vetro Dorato Paleocristiano, come dal   volantino è stata complessa e consequente, con gli interventi degli studiosi, che hanno esaminato il prezioso reperto sotto molti aspetti, che io non posso trattare diffusamente, ma inserisco alcuni cartelloni che fanno parte delle pubblicazioni scientifiche. La cornice dell'evento è la pregevole dimora che fu fatta costruire dai Signori Caprara nel Cinquecento, che fu poi comletata da un complesso di torri, porticati e da una chiesa, tanto da avere l'aspetto di castello a levante, con un vasto parco a ponente. L'interno è una delizia di affreschi, fregi, grottesche nelle sale e nelle due logge, che lasciano ammirati, per la proporzione, per le soluzioni pittoriche della scuola bolognese della fine del Cinquecento e inizio Seicento, che diedero un grande scossone al manierismo. Non mi dilung

NASELLO & NASELLO...PRANZO a casa mia!

Spesso le cose nella mia cucina scorrono su binari monotematici, che poi vivacizzo con la tavolozza dei colori di verdure e sughi! Il NASELLO surgelato è spesso nella freezer-dispensa, il G. non si lancia a comprarmi "troppo spesso" i così detti pesci pregiati, che io poi non saprei, a suo dire, ma anche a mio parere, cucinare in maniera da chef...pazienza, mica ho ospiti di riguardo, sono i piatti di pesce per noi due anziani durante la settimana...il venerdì, ma anche più spesso. Due tronchi di nasello da 700 g. circa...bene, subito nel court bouillon, tanto ciò che va lessato può andare direttamente in pentola ancora surgelato, naturalmente quando è pronto per la cottura, nettato.  Non ho ancora pensato al primo, il G. ha già preparato un sughetto con una scatoletta di polpa di pomodoro cotto con una base di odori tritatissimi leggermente appassiti nell'olio...penso di utilizzare dei pezzetti di nasello lesso proprio facendoli insaporire nel sughetto...per un bel

CREVALCORE/BO....il VETRO DORATO PALEOCRISTIANO!

Sabato 28 Aprile  2012 CREVALCORE/BO Castello dei Ronchi Con ansia aspettavo questa giornata, che completa gli eventi culturali relativi alle scoperte archeologiche nel nostro territorio e alla inaugurazione recente del Museo Storico Artistico di Crevalcore/BO. Per merito di un'associazione culturale, che da 46 anni svolge un compito encomiabile di ricerca e studio delle testimonianze archeologiche, storiche, ambientali che hanno dato enormi frutti, la cittadina di provincia riceve più lustro e dignità. L'Associazione riprese dopo quasi due secoli il percorso dell' ACCADEMIA INDIFFERENTI E RISOLUTI ,  A.I.R, che era sorta a metà del Seicento con scopi culturali, ma anche pratici, per incrementare le attività del teatro, delle arti, e la salvaguardia dei beni artistici del contado. La sede dell'Accademia è nel centro storico della cittadina in un palazzo settecentesco, in due sale a pianterreno tre mesi fa è stato allestito, ma a titolo provvisorio in attesa di n

INVOLTINI di MANZO con prosciutto...e altro!

Una cena semplice, ma gustosa! Dal pranzo dei ragazzi mi sono rinmaste tre fettine di manzo da cuocere, giusto per una cena per il G. e me! Di contorno un bel finocchio! Le fettine mi servono per fare degli involtini, c'è da lavorarci, ma preferisco un involtino a una fettina anonima!   Ho preparato la farcia con quello che avevo: prosciutto, parmigiano, pane, prezzemolo, aglio, sale e pepe ho diviso in due le bistecche e le ho assottigliate con il batticarne, ho macinato pane prezzemolo ed aglio nel tritatutto e il prosciutto col coltello, ho messo un po' di tutto sulle fettine e ho avvolto ad involtino, chiuso con stecchino ho poi rosolato nell'olio in una padellina che li contenesse Avrei voluto sfumarli con il Lambrusco, ma non ne avevo di aperto, così ho spruzzato del succo di limone, quindi ho tagliato un pomodoro maturo sodo a dadini, li ho aggiunti agli involtini, ho coperto e cotto per una mezz'oretta, dolcemente per non fare asciugare tropp

MONTECHIARUGOLO / PR, INTERNO CASTELLO E FATA BEMA

Il Castello imponente, con le sue alte mura,  un invalicabile ostacolo nel Medioevo alle conquiste da parte dei nemici, ci sorprende ora, all'ingresso nell'ampio SALONE delle FESTE , con colori, forme, soffitti e pareti che ci immergono nel mondo gentilizio dal Quattrocento in poi. I simboli del potere sono replicati negli affreschi, il Biscione Visconteo lo si nota subito e ci richiama alla storia del Casato che per due secoli ha abitato questa fortezza, ma vi sono altri stemmi, di un papa, un iperatore, e altri nobili che erano passati per un motivo o per un altro in questo castello. Guido Torelli, per meriti militari al servizio dei Visconti, duchi di Milano, ricevette proprio da loro questo possedimento su cui costruì il nuovo castello; la famiglia da allora ebbe  prestigio e potere, affinò il gusto, arricchì man mano con suppellettili e opere d'arte la magione...il periodo di splendore rinascimentale fu vissuto nella seconda metà del Cinquecento, patrocinato da Pompon

CIAMBELLOTTA di MELE, i pasticci con bisticci!

Il lunedì è sempre un giorno particolare...faccio la revisione del frigo e ascolto le suggestioni che un paio di uova, rimanenza della scorsa settimana, mi inviano misteriosamente alla mente, devo fare posto perché domani Anna me ne porta di fresche dalla fattoria! testo e foto di ivanasetti Le solite mele sul tavolo...e se facessi una frittata dolce? Ci posso mettere anche lo yogurt, e qualche profumo di spezia o di liquore, insomma mi piacerebbe creare una di quelle frittate dell'Imperatore, Kaiserschmarrn di viennese memoria, e mi accingo a creare 'sta cosa! Voglio prima passare le mele a pezzetti in padella con burro per ammorbidirle e insaporirle...preparo la pastella per la frittata, con le uova, un po' di farina, zucchero, cannella (al liquore devo ancora pensare!), yogurt...ma non ho fatto bene i conti! Arriva il G., vede padella, mele e pastella! "Che ci deve saltar fuori?" Chiede con le antenne ben dritte... "Una frittata con la mela!"