sabato 15 febbraio 2014

CREVALCORE: RITORNO IN PIAZZA CON IL CUORE IN MANO" ...FLASH MOB DA UNA PROPOSTA SU FACEBOOK

 Resoconto della FLASH MOB CREVALCORE

Una proposta lanciata alcuni giorni fa da ragazze e ragazzi, e non solo giovani, appartenenti a un gruppo che ha lo scopo di mantenere vivo il sentimento di appartenenza a Crevalcore...sarà una "passeggiata in relax lungo il corso Matteotti, limitato ad est da Porta Bologna. e a ovest da Porta Modena...
Questo sarà il percorso che si farà domenica 16 febbraio nel primo pomeriggio, facilitati dalla chiusura al traffico automobilistico nel centro, per permettere questa emozionante raccolta di pubblico nel cuore della cittadina.
Queste le direttive per lo svolgersi pacifico e suggestivo dell'evento, che trascrivo dalla pagina di Facebook, della promotrice Simona Lodi:

" Bollettino per i naviganti partecipanti al flash mob. Mi raccomando fino al suono della tromba passeggiate per la piazza senza fermarvi in capannelli. Il risultato è garantito se riempiamo da porta a porta la piazza . Dovete far finta di essere in sereno relax camminando come si faceva quando la piazza era ok. Quando suona la tromba tutti fermi come le belle statuine , anche con una gamba indietro e un braccio piegato. Immobili tre minuti . Portate in alto il vostro cuore di cartoncino. Al suono della seconda sirena , come i soldatini unite i piedi è iniziate marciare verso Malpighi. È per l'effetto finale che la gente deve essere sparsa per tutta la piazza o il depositare dei cuori sui gradini di Marcello diventa un caos. Allontanatevi perchè si possano fare foto ordinate. Poi ... Godetevi la piazza .Buon divertimento"

La Via Maestra, la nostra Via Matteotti, è fiancheggiata da   portici in gran parte ancora inagibili, con  le transenne e le ingabbiature di edifici pubblici e privati, di domenica tutto è fermo mentre nei giorni feriali i lavori fervono in alcuni punti del corso, e già si vedono dei palazzi a buon punto nel recupero di facciate, e di interni restaurati.
Solo pochi negozi hanno potuto riaprire e riprendere la loro attività, molto ridotta per l'abbandono da parte della gente della propria piazza, come impaurita dal vuoto, dal silenzio...in fondo dipende da tutti noi mantenere un minimo di vitalità per il centro storico, anche solo passeggiando...
Naturale che si sente il magone in mezzo a quei muri disastrati, a vedere quasi tutte le finestre chiuse, le erbacce fin sotto i portici, l'umidità salire lungo i muri...
Proveremo con il nostro coraggio a sorridere incontrandoci, rilassandoci, chiacchierando, abbracciandoci, aprendoci alla speranza di una normalità vicina...
Qui l'aspetto feriale del nostro centro nelle immagini scattate nel pomeriggio verso le cinque!
Testo e immagini di ivanasetti

Prospettiva verso est, Porta Bologna
Lavori in corso sul blocco di edifici dell?unicredit e di alcuni negozi e abitazioni
Palazzo Zoccoli in dirittura  di completamento restauro
 Il portico a sinistra quasi tutto inagibile solo un negozio di calzature ha riaperto da alcuni mesi.
 Municipio nella sua imbragatura di messa in sicurezza, in attesa della ricostruzione
 Anche la Cheisa parrocchiale di S. Silvestro è seriamente danneggiata ed è ora messa in sicurezza.
Il campanile ha solo delle cinturazioni 
 Erbacce nei tratti da quasi due anni chiusi

 palazzi di privati con lavori in corso.
Porta Modena a ovest, tutta avvolta dal telo grigio
necessitano lavori per il voltone gotico e per la Chiesa della Concezione adiacente, poggiante sulla Porta.
 Qui sopra un angolo dell'Istituto Tecnico Professionale M: Malpighi, chiuso dal maggio 2012, come le scuole elementari e medie, l'ospedale, il Municipio, la Stazione dei Carabinieri, l'Unicredit, Bar e negozi vari
La leggerzza di una lunetta in ferro battuto!

Piazzale di Porta Modena

 La Madonna dipinta sul Muro, di notte, dopo la a scossa del terremoto!
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.




6 commenti:

.TelA ha detto...

Sarebbe davvero bello essere presenti, magari solo da un angolo nascosto senza partecipare direttamente ma assistendo all'emozione collettiva.
Forse gli orari e le robe che girano non lo permetteranno.
Sono certo troverò testimonianze in rete e nelle parole di chi c'era o di chi si è fatto raccontare.
Te vai?

ivana ha detto...

Ciao Tela!

Spero di sì, anche se sono presa dal pranzo dei due compleanni, figlio e nipotina...
Buona domenica a te!

Margherita ha detto...

E' stato stupendo tutto anche prenderti a braccetto e presentarti a Simona.
Roberta

ivana ha detto...

Grazie Roberta!

Mi trovo benissimo con te...come se ti conoscessi da tanto! Molto gradita la conoscenza con Simona, molto attiva e spumeggiante...ma poi ho chiesto a mio figlio se la conosce..ma dice che la sua insegnante si chiamava Stancari...quindi non si tratta della figlia che si chiama...margherita, pensa un po'!
Ora sto sistemando le foto, una sessantina, poi faccio un post per il blog, mi sento più nel mio ambiente!
Buona serata a te e al tuo "nano"
Un abbraccio!

Traveling Bells ha detto...

That progress is so very nice to see! It takes a long time, unfortunately.

We are having beautiful weather here in Florida.

Big hugs, honey...

Traveling Bells ha detto...

That progress is so very nice to see! It takes a long time, unfortunately.

We are having beautiful weather here in Florida.

Big hugs, honey...