venerdì 30 maggio 2014

CREVALCORE, ROSARIO IN PIAZZA PER IL 2. ANNIVERSARIO DEL SISMA

Una visita alla nostra Piazza Malpighi nella sera, immersa nella luce del tramonto...una sera mite, il percorso a piedi per noi due è un po' faticoso, ma bisogna esserci, con l'animo ancora nella tristezza, a ricordare il 29 maggio, la scossa sismica delle ore  9:03
La commemorazione è una cerimonia religiosa, il Rosario recitato davanti all'immagine itinerante della Madonna dei Poveri, cui è titolata la Chiesa Provvisoria, eretta un anno dal terremoto. 
In questo secondo anniversario il Rosario è un momento di preghiera, di supplica e di ringraziamento...una maniera per alleggerire gli animi dando fiducia e speranza.
E' commovente ascoltare nella piazza il suono e le parole delle antiche devozioni, i canti dedicati alla Madonna, che  ricordano le recite del Rosario a maggio negli oratori di campagna e di paese, o anche semplicemente davanti a una Maestà, i pilastrini devozionali, all'aperto, nei crocevia delle strade, o nelle periferie dei paesi.
La Banda intona questi canti, la piazza si è colmata di fedeli e di curiosi...Don Adriano  recita il Rosario, e in tanti ritrovano le preghiere e i canti della loro infanzia...la commozione ci prende, e i palloncini bianco azzurri che palpitano attorno al baldacchino della Madonna, ci regalano pensieri sereni e devozione.







 Terminata la recita del Rosario ed espresso parole di augurio per la comunità, il ringraziamento per chi ha collaborato, un auspicio per i lavori di restauro della Chiesa di S. Silvestro, che è di fronte, con il portale aperto, attraverso cui si scorgono le impalcature della messa in sicurezza, si procede in processione per la chiesa della Madonna dei Poveri, e anche noi ci accodiamo e intoniamo di nuovo preghiere e canti, con la banda appresso.



Ritorniamo con una sensazione di maggiore serenità...la notte è calata, la gente si disperde!Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.



Nessun commento: