sabato 7 settembre 2013

CROSTATA DI CIPOLLE O ZWIEBEL-WAEHE...torte salate di elvetica memoria, à la nonna ivana, con appendice!!!

Zwiebel-Wähe, una di quelle torte salate che si gustavano persino la mattina alla merenda delle nove, crostate basse, dal sapore caratteristico, dato dalla verdura che si usava...ammorbidita da una crema ricca con panna e tanto formaggio e uova...

Questa viene replicata parecchie volte nel corso dell'anno, e la servo sempre come antipasto caldo-tiepido...con le grosse cipolle bianche è davvero squisita!

Ho preparato una brisée mia maniera, con 400  g  di farina, 200  g  di burro freddo, un cucchiaino di bicarbonato, gocce di limone, un pizzico di sale e un po' di acqua frizzante fredda di frigo, che si prepara velocemente con il robot. Preferisco la brisée perché mantiene la sua friabilità anche per alcuni giorni

Testo e immagini di ivanasetti


Cucinare le cipolle in olio e burro, in padella antiaderente, mettere anche due foglie di alloro, salare alla fine, cuocere finché non sono morbide, ma non disfatte, farle raffreddare.
Intanto che la brisée riposa in frigo, preparare la crema:
due cucchiai colmi di farina, un bicchiere grande di latte freddo, mescolare bene con una frusta, incorporare anche due cucchiai di parmigiano grattugiato e sempre sbattendo introdurre 4 uova uno alla volta, condire con pepe nero grattugiato, sale fino.
 In corso d'opera ho mi è venuta l'idea di fare delle crostatine, quelle  da 12 cm di diametro, in stampi scannellati,
riempiti gli stampini avevo ancora un avanzo di pasta, alla quale ho aggiunto pepe e rosmarino tritato e 
e ho semplicemente fatto dei bastoncini , e attorno al dito indice ho confezionato gli "zuccherini", il dolcetto portafortuna per gli sposi, in versione piccante da stuzzichino...come mi capita spesso, con la brisé.

cottura in forno ventilato a 170° ventilato, per la crostata sui 40 minuti, per le crostatine meno e ancora meno per le ciambelline...le quali spariscono in un nanosecondo!
Si conservono in contenitori di latta, col coperchio speciale, per mantenere la friabilità...ammesso che ne siano rimasti...ma solo quando ne faccio un tre teglie da forno grandi. 

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.
 


4 commenti:

Anonimo ha detto...

e' una splendida ricetta. te la copio subito. grazie di tutto Nonna Ivana per le tue ricette, per le tue foto, per i tuoi commenti. marina da milano .

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

onion pie! i love it! i used to make it at thanksgiving. i always added a tiny amount of vinegar to the crust while mixing it. i like it made with sweet onions like vidalia. the best to you and the g!

smiles, bee
xoxoxoxo

Traveling Bells ha detto...

Onion pie is delicious! We drove through the town that grows the sweet onions. I only have two onions left, so I need to purchase some more soon.

Big hugs, honey...

Paul ha detto...

Onion Pie?????? I've never tasted onion pie but since you made it, it had to be great my friend. The fall is now progress.

Paul