giovedì 13 marzo 2014

MELANZANA AL MICRONDE, PIATTI VEGETARIANI O DI MAGRO: a TORTINO o RIPIENA

La melanzana si trova sui banchi di verdura anche in questa stagione, non so resistere alle casse di lucenti melanzane violette, ben esposte nel reparto della frutta e verdura, al supermercato, sono appena arrivate e mi  attirano!
La melanzana non è un ortaggio conosciuto nell'antichità greco-romana, e il nome ha avuto origine più tardi, quando nell'alto Medioevo fu introdotto in Spagna dagli Arabi, dai quali fu preso il termine, già variato dall'originario indiano, attraverso la Persia, poi all'arabo.
In Spagna, dal XV secolo la chiamano berenjena, in catalano alberginia, termine che poi è passato alla Francia come Aubergine, usato anche in altre nazioni.
Melanzana invece deriva dal nome della specie Solanum melongena.
Nel tempo ha subito delle modifiche, e oggi la troviamo in forme colori, e dimensioni diverse...il frutto antico aveva dimensioni piccole, una forma ovale e un colore bianco giallognolo, tanto che il termine tedesco, Eierfrucht, ma viene usato per lo più Aubergine, significa appunto il frutto delle uova, simile a quello inglese Eggplant pianta dell'uovo.
Contiene Calcio, fosforo, Vitamine B e C, nicotina, potassio, sodio, acido folico, e nel frutto crudo la solanina, un alcaloide tossico, ma non in misura alta.
E' povera di zuccheri e di proteine, è ipocalorica, quindi dietetica.
La melanzana contiene delle sostanze amare che vengono tolte lasciandole sotto sale per  un'ora o più, quindi cucinate fritte, al forno, o in purea, come "Il Caviale dei Poveri".
Io ho trovato che nel Microonde perdano questo sapore amaro facendo una precottura di 4 minuti, che le rende orbide, e ne fa uscire acqua amara...ed ecco due varianti che ho fatto in questi giorni!

MELANZANE RIPIENE:


1  melanzana di 20 cm, tagliata a metà e scavata, tenere da parte la polpa estratta, da macinare con:
mezzo  gambo di sedano
una piccola carota
1  spicchio d'aglio,
  da unire in una ciotola a  
1  uovo piccolo
25  g  parmigiano reggiano
30  g  pangrattato bianco
1  cucchiaio di prezzemolo tritato da freezer
condire con sale e pepe
Mettere le due mezze melanzane in una pirofila, coprire con pellicola, fare due o tre fori con la punta di un coltello, e cuocere 4 minuti a 700 W. si toglie subito dal MW, altrimenti si amorbidisce troppo e perde la sua forma,
farcire con l'impasto fatto, passare ancora al MW, per 4 minuti a 700 W, coperto dalla cupola di plastica

Avevo una rimanenza di salsa di pomodoro e ne ho distribuito un paio di cucchiai sulle due mezze melanzane, ho messo solo poche gocce di olio, ho coperto con un foglio di alu e ho gratinato nel forno ad aria a 180°C per 12 minuti
Erano ottime...vegetariane!

TORTINO DI MLANZANE AL MW


 precuocere 4' a 700W le fette di una melanzana, di quasi un cm di spessore, fra due piatti.
asciugarle dell'acqua che emettono, e disporle a strati in una pirofila oliata, e farcire con salsa di pomodoro, diciamo pommarola, parmigiano grattugiato a julienne abbondante , sale e pepe, e origano e un po' d'olio
 un po' d'olio sopra, e di nuovo in microonde per 4' a 700W, coperto dalla cupola, lasciare riposare alcuni minuti

Per contorno!
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

2 commenti:

Jean(ie) ha detto...

Che melanzane sembra delizioso. Il nostro mercato di prodotti locali aperto la settimana scorsa. Sono così eccitato. Prodotti freschi, molto meglio di negozio produrre. Ho avuto un sacco di fagiolini scorsa settimana che sto ancora mangiando. Così tenero e dolce. Mi piacciono anche crudo!

Maria Elena Gonano ha detto...

Tutte da provare! Grazie Ivana!