mercoledì 30 gennaio 2008

Baccalà in umido alla campagnola



Baccalà in umido alla campagnola
800 g baccalà già ammollato
1 cipolla
1 gambo di sedano
1 carota
1 tazza da tè di passata di pomodoro
olio e burro
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale, pepe peperoncino
brodo e latte per la cottura.
Tagliare a pezzi non grandi il baccalà, cercando di togliere tutte le lische.
Soffriggere le verdure in olio e burro, finché non sono belle appassite, aggiungere la passata, sale e le spezie, cuocere per una decina di minuti, aggiungere i pezzi di baccalà e a fuoco non troppo forte, cuocere, mantenendo sempre umido, aggiungendo verso la fine anche del latte.
Prima di toglierlo dal fuoco aggiungere il prezzemolo.
Se Il sugo fosse troppo liquido, sciogliere un po' di maizena in latte freddo e continuare la cottura per pochi minuti, per addensare.
Servire, in genere, con polenta abbastanza morbida.
Io preferivo anche una precottura, in genere nel MW, in un piatto largo oliato, per 5 minuti, coperto con pellicola forata, alla massima potenza.
La stessa ricetta vale anche per il merluzzo fresco.

Nessun commento: