sabato 27 marzo 2010

ABBAZIA di VIBOLDONE a S. Giuliano Milanese 1. Parte

Sabato 20 marzo abbiamo visitato anche l'Abbazia di Viboldone. Siamo in comitiva, ma io mi defilo sempre, attardandomi a prendere visione...con la macchinetta, per aiutare la mia mente a ricordare!

Passiamo la maggior parte del tempo in pullman, il percorso è davvero accidentato in questa vastissima zona industriale della Cinta Milanese, traffico da sabato pomeriggio, semafori a non finire...si arriva a pomeriggio inoltrato all'Abbazia, e abbiamo meno di un'ora per la visita!
Tempo inclemente, a tratti spiovviggina, quindi luce scarsa per fare foto...ma non desisto!
Sbircio attraverso la rete del recinto, dal viottolo che conduce al complesso dell'Abbazia, qui la parte nuova, al centro la Chiesa ejavascript:void(0) a destra la Casa del Priore, medievale



Il mio gruppo è già sul sagrato ad ascoltare la guida, una gentile signora, che fa una bella descrizione della facciata, io ho già qualche nozione e preferisco osservare in solitario!



Una bellissima facciata, completata nel 1348, mentre la basilica esisteva dal 1176.
La data del compimento della facciata è incisa nella semicolonna a destra del portale.
La facciata è a vento, ovvero sovrasta la struttura a capanna mozza della chiesa, le bifore laterali ne danno una suggestiva testimonianza.
Due semicolonne, sempre in laterizio, suddividono la facciata in tre parti, abbastanza armoniche, equilibrate.
Rimango davvero ammirata delle proporzioni di questa facciata, della sobria commistione di elementi gotici, come le nicchie gotiche, e il cornicione superiore con la decorazione ad archetti intrecciati in cotto, su fondo a intonaco bianco, che impreziosisce la semplice struttura romanica.








Il portale bianco spicca, assieme al rosone e alle pietre bianche incastonate nella facciata.
Due nicchie gotiche, all'altezza della lunetta, accolgono le statue di San Pietro e San Paolo; nella lunetta la Madonna con il Bambino al centro, ai lati Sant'Ambrogio e San Giovanni da Meda, santi venerati nel Milanese.






Ho trovato molto interessante il portone in legno bruno, che risale al periodo della facciata stessa, con la porticina per entrare ritagliata all'interno del battente destro, particolare frequente in quell'epoca.




L'antica Casa del Priore. sempre di epoca medievale, in pietra a vista, come la Chiesa, restaurata, ospita dal 1941 le suore benedettine di Madre Margherita Marchi.
Svolgono importante attività di editoria, oltre alla produzione di confetture, ed altro.
L'Abbazia era stata retta dagli Umiliati fino alla loro soppressione nel XVI secolo.
Anche l'interno è notevole, ma devo ancora completare foto e didascalie!



Torniamo al pullman, mi regalo l'ultima visuale del complesso, dall'altro lato, e posso così intravvedere parte del campanile, costruito sul tiburio della chiesa, quindi non era visibile da dove avevo fotografato, causa anche le piante altissime che parzialmente nascondono alla vista gran parte del complesso abbaziale.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Benvenuta nella terra dove abito! (In verità, qualche Km più in là, in provincia di Pavia, sulla stessa longitudine di Melegnano). Peccato che effettivamente questa settimana abbiamo veramente avuto un tempo inclemente. Belle le tue immagini dell'abbazia. Cari saluti da Bernadette.

Anonimo ha detto...

Scusa, ancora una cosa. Ho visto dopo che hai messo un sito su Trieste. Ora il mio ritaglio di tempo libero sta per scadere, ma mi ripropongo di andare a leggere quanto prima. L'ho visitata molto frettolosamente, ma nel cuore mi è rimasta quella piazza stupenda sul mare e la vita a misura d'uomo che sono riuscita a percepire. Ciao. Bernadette.

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana, mi è sempre piaciuto visitare i luoghi dove vivono religiosi; sono tutti molto curati ed ordinati e queste suore o frati conducono una vita dove non c'è corsa e affanno mentre noi abbiamo dimenticato quanto è bello fermarci anche a riflettere. Belle le foto anche se la giornata non era l'ideale.
A presto. Vanna

Prez ha detto...

ciao ivana,sei venuta dalla mie parti! conosco benissimo l'abbazia di Viboldone, e in zona ce ne sono altre altrettanto interessanti...peccato per il tempo. Oggi invece è una splendida e calda giornata di primavera

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

oh my GOSH i cannot imagine anything that old! so beautiful! thank you so much for sharing this as i am sure never to see it myself. i come with you! ha ha

chuck did good at his speech today and they raised LOTS of money! very good as they take in addicts and alcoholics and help them recover, they saved chuck for sure.

i am so tired now!

smiles, bee
xxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Cara Bernadette,

grazie delle belle parole...per il sito a RTrieste,,tranquilla, vi sono tantissimi argomenti, un'enciclpedia di storia, arte, attualità, cucina...triestino, non manca il dialetto, che mi dà qualche problemuccio!!!!

Un abbraccio, buona domenica

ivana ha detto...

Cara Vanna, hai ragione, ci vorrebbe ogni tanto una immersione in quegli spazi e silenzi...per riposare un po' la mente e il corpo, dalla frenesia dei nostri ritmi quotidiani!!!

Buona Domenica delle Palme!
Ciao!!

ivana ha detto...

Ciao Prez,

magari ci fosse stato il tempo, ma il programma era quello...però abbiamo mangiato in una bellissima villa a truggio, o qualcosa così, dove si fanno ritiri spirituali...ma una villa da sogno!!!!
Ci tornerei subito....ci sono tante cose da visitare!!!
Grazie, buona domenica,
ciao!!

ivana ha detto...

Dear Bee,

the ancient romanic-gotic Abbeys are wonderful!!!
There are so many Churchs, and Castles, and Museums to visit...
Well' you visit them through my tales!!!

Glad for Chuck, compliments for the great work the House does!!!

Now rest a bit!!!

Ciao...we are out for dinner!!!

hugs

xoxoxoxo