sabato 19 marzo 2011

Il POLLO all' ACETO....e una storia lontana!

Era l'estate, o forse il primo autunno, del 1975.
Stefano ed Anna ci invitarono una sera a cena a casa loro, a Bologna.
Eravamo il G., Frl. Zwahl, amica mia,  che poi è diventata un personaggio importante nella Educazione in Svizzera, ed io!
Uno strano quintetto...due artisti del mondo bolognese del teatro dialettale, i Balanzoni,  padroni di casa, due campagnoli come noi due, e una turista per caso, che ci seguiva con entusiasmo a conoscere i segreti culinari famigliari, del mio parentado o presso nostri amici!
Fu una serata piacevole, con una curiosa conversazione bilingue, ma tanto ci si capiva ugualmente, cibo eccellente, buon vino!
Ci deliziò un saporito pollo all'aceto!



Anna ci raccontò la storia di quella ricetta, di origine toscana, avuta da una zia romagnola, mi sembra di ricordare...quel sapore mi ha sempre accompagnato, un agrodolce speciale...o forse era la piacevolezza della serata che rendeva "affascinante" un semplice pollo in tegame!!
Negli anni ci siamo persi di vista completamente....Stefano, Anna,  nomi che ancora ricordo!


Perché questo preambolo nostalgico?
Ieri sera abbiamo chiamato Amalia ed Amedeo a cena, un invito improvviso, senza problemi, avevo crescente e tigelle in freezer, prosciutto e formaggi, cibi che richiedono amici a tavola a farci compagnia.
Amalia ha insistito:
"Porto io un po' di pollo, che ho fatto per pranzo!"


Amalia ha il contenitore, nel quale posso scaldare il pollo, direttamente nel microonde!
E...è lo stesso pollo di trentacinque anni fa!!!
Mi sembra un attacco di.... paramnesia!
E anche questo pollo ha la sua storia singolare!
"Mio padre lo cucinava sempre così   e io ho continuato!"
Il padre era ferroviere fin dagli anni Venti-Trenta e da un collega aveva avuto questa ricetta,  che chiamavano pollo alla toscana....
Una meraviglia...ora ho la ricetta davvero a portata di mano...corro a prendere la digitale per riprendere il piatto col pollo, e un foglio con penna per riportare la ricetta!!!
Che farò io stessa ...prossimamente!


Un pollo di circa  1  kg,  un tempo si usava il pollo ruspante!
mezzo bicchiere di buon aceto bianco
un bicchiere di vino bianco secco,
2  spicchi di aglio
un rametto di rosmarino, togliere tutti gli aghi
4   filetti di alici sott'olio, meglio sarebbero due sarde sotto sale
una noce di burro
sale, pepe, 1 bicchiere di brodo caldo


Mettere in un tegame largo il pollo tagliato in pezzi regolari non troppo grandi, versare l'aceto e il vino, il burro, salare e pepare, cuocere a fuoco abbastanza vivace, fino a che non tutto si è assorbito e il pollo è bello dorato.
Pestare bene l'aglio a pezzetti, le foglioline o aghi del rosmarino e le alici, mettere questo pesto sul pollo, diluire con il brodo caldo e portare a cottura, mescolando spesso, facendo attenzione che non attacchi.


Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

18 commenti:

"Lois Grebowski" ha detto...

Ooh, That sounds so good. And I would bet that as the vinegar cooks down it gets a bit sweeter. I'll have to bookmark this recipe. Sounds like something I can do easily.

Thanks!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

oh my gosh that sounds good! such fun with good friends and good food.

i have sunshine, beads, and someone special visiting (don't mention who!)...

hugs, bee
xxoxoxoxoxo

Dida ha detto...

Anche la mia mamma lo faceva così, lo chiamava "pollo all'aglietto". Abbondava però nel rosmarino che tritata finemente con l'aglio. Che bei ricordi Ivana, grazie di dividerli con noi. Sto partendo per Modena dove domani ho un matrimonio. Ti penserò:):):)

Mari e Fiorella ha detto...

Bella pagina di vita e ottima ricetta.....buona domenica!!!!!!

ivana ha detto...

Ciao Lois!!!
The vinegar gives a piquant flavor, no sour!
It's an easy recipe, the way to cook it is important!!!
Have a great Saturday!!

Hugs!!!

ivana ha detto...

Ciao cara BEE!
Wow...maybe your D#1?
I hope that sarge is feeling much better than yesterday!!!
Have a serene Saturday!!!

My positives to you all!!!

Big hugs!!!

xoxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Grazie a te Dida!!!
Una ricetta che mi piace tanto, usa farlo leggermente diversa, ma così, il modo, è ottimale!!!
Buona permanenza a Modena!
Tipenserò anch'io!!!
Un saluto affettuoso a voi tutti!!!

Un abbraccio!!!

ivana ha detto...

Grazie Mari e Fiorella!

Un buon fine settimana a voi!!
Un abbraccio!!!

Traveling Bells ha detto...

Ciao Ivana!

This sounded good...until I got to the anchovies. I wonder if it would be good without them??? We both love rosemary chicken, so I will have to play around with this recipe.

Enjoy your family this weekend. Big hugs, honey...

Fabipasticcio ha detto...

il pollo all'aceto per me era il pollo in tegame che cucinava sempre mio nonno Mario, lo aveva insegnato anche alla nonna Maria e la cosa più buona era intingere il pane (rigorosamente quello senza sale) nel sughetto saporito.
Grazie Ivana, perchè questa ricetta non me la ricordavo più

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana, bello e certamente buono questo pollo.
Leggendo la tua preparazione mi è sembrato di riconoscere Stefano dei Balanzoni.Diversi anni fà mio marito ha avuto contatti con una coppia che potrebbe essere proprio quella di Stefano e sua moglie: tenevano spettacoli animando spettatori grandi e piccoli con giochi vari di pseudo magia. Il tutto si è tenuto per più volte al teatro della parrocchia di Calderino, dove abbiamo abitato per 25 anni aiutando il parroco in alcune attività.Se i dati coincidono, ancora una volta mi convinco che il destino è proprio magico. Un abbraccio da ERMINIA e dalle belle Marche.

Paul ha detto...

I would care this " Chicken Divine ".
I bet the meat would be moist wouldn't it and the taste sweet? Could I take out the anchovies and still have the good taste? Mary Lou and AmyLynn would never eat it if the taste of the anchovles were there. I would love it but I have to think of them.
I don't have to cook at all today. AmyLynn came to tell that she is buying dinner for us today. Once a month she does that for us. She doesn't make a lot of money but feels good doing it. What a wonderful daughter. Have to go now Ivana. See you.

Paul

ivana ha detto...

Ciao Sandy!!!
I think that the anchovies donate a piquant flavor, one tastes no anchovies, they are mixed wth the other flavors!!!
It's a very old recipe of Tuscany!
have a great week end!!!

Big hugs!

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Fabi!
Davvero una deliziosa ricetta, io poi trovo ottime le ricette legate alle mie memorie, a persone, ad eventi!
Il modo di cucinarlo è importante!
Grazie, cara e ti auguro un sereno week end, ne hai bisogno dopo una settimana così pesante!!!

Un abbraccio!!!

ivana ha detto...

Cara Erminia,
proprio così!!!
Ma a quel tempo era un trio, Stefano, Anna e un altro ragazzo, che poi si sciolse, e si sono dedicati agli spettacolini per le parrocchie!
Ho ancora delle cartoline col trio!

Grazie...hai ragione...si diventerà parenti se andiamo avanti così!!!!

Un abbraccio e...biuona fine di settimana!!!

ivana ha detto...

Ciao Paul!!!
I'm smiling...I cannot think that you all, Bee, Sandy. Lois, Paul do not love anchovies...but this way to cook is not so bad, the anchovies donate only a piquant flavor, no "fish" taste!!!

We like it!!!!
AmyLynn sure is a wonderful daughter!!!
Have a great Saturday!!!!

See you...i've prepared for the family reunion tomorrow...we are waiting for Agata's birth!!!
She is a bit late!!!

Ciao!!!

Anchovy lover Paul ha detto...

Ivana, I do like anchovies its just that my family doesn't like them. When I have pizza I make sure that I can have the real ones to place on my pizza. I LOVE ANCHOVIES.

Paul

ivana ha detto...

Hi Paul!!
It's quite different, you can try!
The anchovies (4 small filets for a poulet!) are like a creme, and the wine, vinegar and broth "destroy" the strong taste of the anchovies!!!
I do not like anchovies in the pizza...your "ladies" are right!!!
I think that they'll not know that you put anchovies in this recipe, it's an enrichment only, like a spice!!!!
Have a great Sunday!!!!