venerdì 5 agosto 2011

GIOVEDI' un PANE 3 FARINE, una TORTA con PESCHE

verdura, frutta, pesce...mi vengono da amici

Ho cotto 4 belle trote al forno
Ho preparato una salsa per l'inverno
Un passato di verdure
un ragù di zucchine
QUi metto la TORTA con PESCHE AFFOGATE, e BRICIOLE di MANDORLE

e PANE alle TRE FARINE, con la mia pasta acida!

Pensavo di fare una torta rovesciata alle pesche, poi sono andata sul più facile!

testo e foto di ivanasetti


sono partita mettendomi davanti gli eventuali ingredienti

2 uova medie
50 g olio evo (ho solo questo in casa!)
90 g zucchero, un pizzico di misto spezie
un cucchiaio di succo di pesca, colato dalle fette preparate in precedenza.
Metto uova e zucchero in una ciotola e monto con le fruste elettriche, poi aggiungo l'olio, come per maionese, e il cucchiaio di succo di pesca



Mescolo
180 g farina 00 con
mezza bustina di backpulver lievito per dolci, un pizzico di sale

che poi verso a cucchiaiate nella crema precedente, sempre frullando, aggiungendo anche un paio di cucchiai di latte,



Tengo pronte tre pesche pelate e tagliate a spicchi.
Verso l'impasto morbido in uno stampo di 24 cm diametro, apribile a cerniera, con fondo coperto da carta forno, appoggio le fette di pesca a raggiera, sono stata più scarsa, e penso di averne messo solo due e un paio di spicchi della terza...pensavo di dovere non inzuppare la pasta, visto che erano mature.


Ho preparato un miscuglio di biscotto petit tritato, due cucchiai colmi di mandorle macinate, 1 cucchiaio di zucchero e l'ho distribuito sulle pesche, sopra ho aggiunto delle fettine di burro, circa 20 g.

Cottura in forno ad aria a 170°C per 35-40 minuti!
L'ho tolta dallo stampo quasi subito







Il Pane tre farine nonna ivana:


Prima di formare il filone ho trattenuto il livador



cotto per 45 minuti a 190°C per 30 minuti, poi abbassato a 150-160°C


Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.




10 commenti:

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

peach cake AND bread??? *thud*

(get it? i fainted! from joy!)

have a great day honey, i'm off to bed now.

smiles, bee
xoxoxoxooxxo

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!
I got it!!!
I had breakfast: water, kiwi, cake and espresso!
At lunch, my bread and fish!

See you!!!
Big hugs!!!

xoxoxoxoxoxo

dede ha detto...

sei sempre una miniera di ottime idee Ivana! e quel pane, splendido

The Social Frog ha detto...

Ohh, wow...yum! I will have to make this when peaches come into season here in Japan...I think next month! Looks so very good! Have a wonderful day Ivana! Hugs :)

Puddin ha detto...

Ivana, dovevo sapere proprio da dove venivano quei profumi....in casa ci sono le peschenoci! Immagino che quella torta ne sarà di prossima cottura a ponente, P con abbraccio

Luca and Sabrina ha detto...

Quante cose buone hai preparato, non riuscirei adesso come adesso a fare lo stesso, la piccola Alice Ginevra è una mangiona e a volte si attacca al seno anche ogni ora, sai col fatto che ora non fanno più bere acqua ai neonati e l'unico nutrimento è il latte della mamma, con questo caldo ha anche bisogno di bere molto. Troviamo golosissimo quel dolce alle pesche!
Bacioni da Sabrina&Luca

ivana ha detto...

Grazie Dede!

Sempre cose caserecce, faccio!!!!

Un abbraccio!!!

ivana ha detto...

Ciao Roseann!
Thank you!

Quite easy cake...I can do only these simple seasonal cakes!
Have a great week end!

Big hugs!

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Paula!

Il profumo si sentiva, le finestre sono aperte...e sentire il profumo del pane a quell'ora non so se era ben accetto dai vicini! Ma credo di sì!
La torta è facile, non è troppo dolce, per nostra scelta, però!!

Un abraccio!!!

ivana ha detto...

Ciao Sabina e Luca!

Lo credo che Alice Ginevra ti dà da fare...lo vedo dalla nostra Agata, 4 mesi, praticamente è un'appendice di Fede...proprio così, non girano più biberon per casa!!!
E' il quarto figlio...e tutto procede nella maniera più soft possibile!
Una meraviglia quando siamo nel loro prato, con altri neonati in giro, mamme sempre con il seno a disposizione...un quadro molto inusuale ai nostri giorni, ma in qualche famiglia succede, la mia consuocera fra un po' arruiva al numero otto di nipoti, con tre figli che ha avuto lei...Noi siamo a questi quattro!
Figurati...sono tutti laureati, o quasi!!!
Io non visito mai i blog, perché non riesco a seguire, ma penso a voi con affetto!

Un abbraccio alla bella famigliola!!!