lunedì 6 agosto 2012

ZUCCHINA TROMBETTA...a COTOLETTA e FANTASIE di nonna ivana

La trombetta qui da noi è una stravaganza, che qualche famiglia mette nel suo orto, proprio per sfizio, poi al momento della raccolta, non sanno più che farsene, per questo le distribuiscono a destra e a manca!
A me succede che le ricevo da qualcuno, che a sua volta le ha ricevute...si fa il passa mano!
Io sono ben contenta, le ho cominciate ad apprezzare da alcuni anni, ne ho fatto alcune ricette, un po' diverse da quelle che uso per le zucchine verdi o quelle chiare, come faccio per quelle tonde, anch'esse non proprio frequenti sulle nostre tavole.
Vado qualche volta negli orti dei pensionati, proprio qua vicino, per ammirare le zucchine lunghe e sinuose, dal corpo bello sottile dal picciolo, che poi si allargano a fiaschetta all'altro estremo!


Esistono dei piatti particolari che nella loro semplicità tradizionale ti danno sensazioni di conforto, appagamento...purtroppo sono spesso dei cibi pesantucci..ma qualche volta possiamo lasciarci andare...anzi, il piacere di gustare qualcosa che ti dà gioia e soddisfazione li rende digeribili proprio per la disposizione felice della nostra mente!
La trombetta è felice di trovarsi nella mia cucina? O forse no? Chi pensa, a quali emozioni può avere una zucchetta, tranciata, acconciata e poi fritta?
Non creiamoci problemi anche con un vegetale...altrimenti non se ne esce più!
Suspence, mi sta dicendo Adri, almeno presumo...o forse anche Giangi?


Di questa zucchettona, di 800 g circa ho utilizzato la parte grossa, tanto che ne ho ricavato delle belle fette, fresche e sode.
Mi sono cercata quell'attrezzo per l'impanatura, che da anni non usavo più, due uova, pane bianco secco grattugiato, la farina

La zucchetta va tagliata in diagonale, per avere delle belle fette ovali
Vanno infarinate, passate nell'uovo sbattuto, poi nel pane quindi fritte in un tegame in acciaio porcellanato, anch'esso vecchio  come tanti altri attrezzi in casa mia,



Ho usato olio di arachidi, che non dà odori e ....mi ci trovo bene!
L'odore di fritto purtroppo vaga per l'aria, esce dalle finestre...e qualcuno pensa:
"Ecco nonna ivana a cucinare con 'sto caldo"
Un po' d'anni fa mi arrivava una vicina:
"Ivana, perché non mette su una trattoria?"
"Macché trattoria! - ribattevo.
Ma una bancarella, quella sì, pensavo tra me e me, vendere il cibo da strada, in un angolo di una grande città...quanta gente avrei potuto conoscere...ma ci avrei potuto parlare, cucinando?
Mica tanto...così richiudevo il sogno nel cassetto! 
Poi sono venuti i figli, gli amici dei figli, poi i figli del figlio, e la cucina ha moltiplicato le sue frittelle, tortelli e tortellini, ciambelle e tigelle, gnocchi e strudel...altro che bancarella in un angolo di una grande città!
Scusate, mi ero persa...
Ho fritto quattro pezzi alla volta, dodici pezzi, in due ne abbiamo mangiato nove, ma servite in modo speciale, dico io!
Vedete voi!
Un buon formaggio fresco, che ammorbidiva il boccone caldo e croccantello della zucchetta, e con quella salsa per l'inverno, che ho sottratto dalla cantina, per avere il suo gusto piccante che dava verve alla cotoletta...
Insomma, se non è inno alla trombetta...poco ci manca!


con poco e niente ecco qua una cena gustosa in onore di Jessica Rossi, sabato 4 agosto.
Grazie, Jessica, per il meraviglioso ORO che hai guadagnato alle Olimpiadi, con grande dignità!


Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.
















15 commenti:

ღ Djallen ღ ha detto...

Buonissima la trombetta, una scoperta insolita anche da noi (per fortuna il vicino genovese doc c'è le ha fatte conoscere!) Ora il nostro pergolato costruito solo per loro (!) ne sforna alte quanto la mia peste piccola... non male, e così buone che davvero meritano! Dolci, burrose... ora non riusciamo più a stare senza.
Fritte come sopra da te sono eccezionali, ma se posso te le consiglio in padella, semplici con gamberetti..oppure nella scarpaccia, il dolce di Viareggio, troppo buona!

Mi unisco a te per ringraziare Jessica, un oro stupendo! (il paperotto che incontravo con mio padre al campo è diventato un bellissimo e bravissimo cigno!) Grandissima!
Ciao Jé

ivana ha detto...

Ciao Jé,
Sei fortunata ad avere un genovese come vicino..in genere io utilizzo prodotti e ricette tradizionali legate al loro territorio, solo quando ne ho conosciuto il sapore ain casa loro, da una famiglia, in una trattoria davvero incontaminata...per ovviare uso la fantasia mia per ottenere dei piatti a sorpresa...prova a metterle arrosto assieme alla mela.
Io non uso frutti di mare con le verdure, non mi appartengono, cerco solo di gustare l'ortaggio nella sua interezza organica.
Le cuocio anche in MW, spennellate di olio, a fette longitudinali, poi arrotolate con fette di formaggi.
Penso anche all'ultima generazione di pesto/salsa assemblata in questi giorni, che mi stuzzica davvero le papille. Metterò la ricetta!
Buona giornata, qui un nebbione stamattina, andava bene per la camminata di un' ora che ho fatto fino a poco fa...ma ora il sole sta uscendo con un calore prepotente!

Un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Un bel sogno il tuo!che buono un panino imbottito con le tue zucchine impanate,pensa quanti avventori alla tua bancarella!!!Però non conosco le zucchine trombetta,è una qualità diversa,o sono quelle venute male e che rifiutano al mercato?Nella mia famiglia le mie zucchine ripiene sono molto apprezzate,ma è un lavoraccio prepararle.Buoni pranzetti a voi
un saluto Etta

Anonimo ha detto...

ps COMPLIMENTI JESSICA ROSSI!!!
Ho capito bene?è di Crevalcore?Etta

Anonimo ha detto...

Ti prego, Ivana! Non resisto!!!
Diglielo tu a Etta che mi scusi, ma le trombette liguri sono le migliori zucchine che esistano.. NON quelle venute male.. che rifiutano al mercato??? Terribile 'sta cosa.. si vede che non le ha mai provate.
La trombetta è la migliore che esista, qui c'è gente che non vuol saperne delle altre, addirittura..
Su questo non sono d'accordo, ma pensa che di solito le consumiamo addirittura, semplicemente, lessate, quasi sempre con fagiolini verdi, patate, cipolle bianche: un filo del nostro olio d'oliva ligure, e via.. leggere, buone, sane.
Si sa che "fritta è buona anche una suola di scarpa", ma noi per prudenza e amore del nostro fegato mangiamo pochissimi fritti.
Facciamo eccezione solo per i fiori in pastella, appunto i fiori delle trombette, che, crescendo, diventano poi anche grandi zucche gialle per l'inverno.
Solo per quest'uso preferisco le mantovane, le violine, ed altre qualità, ma, giovani e verdi, "non avrò altre zucchine all'infuori di queste" ^_______°
Devo dire che le tue foto, più che mai stuzzicanti, mostrano fette di una zucchina un po' grossetta, e per giunta di "testa", così piena di torsolo che da noi a volte lo si toglie.. Essendo una che non butta niente, spesso utilizzo le "teste" per fare una frittata, o una padellata ( tutt'intere, nel caso ) con un bel po' d'aglio, molto basilico, e magari , a volte, pomodoro.
Con ciò, brava che continui ad aver passione in cucina: quante volte, da giovane, mi hanno detto "metti su un ristorante", ma.. non mi ci vedevo proprio, e per strada ancor meno.
Un grazie a Jé, che ha imparato dal vicino genovese, e mi ha incurosito con la scarpaccia di Viareggio, tanto che ora me la cerco!
Non starmi a rispondere, se non, al più, "ricevuto": mica voglio essere cogente, per dirla come Giangi! Sennò poi mi cacci dal blog.. :(((
Invece, in mail sì, quando potrai.
Saluto un po' vergognoso..
Adri

Anonimo ha detto...

Rientro dopo 4 giorni in Valgardena dove la temperatura era al massimo di 25 gradi e arrivo che ce ne sono 10 di più!!!Per fortuna trovo questa ricettina che mi consola e che vorrei qui su un piatto pronta da essere divorata, non posso farcela ad accendere dei fornelli per far da cena quindi........boh! qualcosa strolgherò!
Ciao, Francesca

Jean(ie) ha detto...

Yum. Fried Zucchini!

ivana ha detto...

Ciao Etta!

La zucchina Trombetta è un prodotto tipico ligure, molto apprezzato, soprattutto la Trombetta d'Albenga.
Anzi, è uno di quegli ortaggi dell'arca, cioè da salvare nella loro tipicità, con coltivazioni biologiche...
Quelli che crescono nei nostri orti sono ibridi, perché il seme che si passano i pensionati dal pollice verde, non danno più le caratteristiche originali del frutto..per quella famosa legge di Mendel!Ti rispondo per Jessica: sì è una nostra concittadina, i genitori abitano all'interno di un'azienda agricola nelle nostre campagne...mercoledì in paese ci sono i festeggiamenti ufficiali!

Un abbraccio!

(di zucchini, lo puoi vedere con "cerca nel blog", ci saranno anche un centinaio le ricette, o meglio le mie maniere di cucinarli! Tutte fatte fotogafate e ...mangiate!!!)

ivana ha detto...

Adri, tranquilla!

Basta conoscerle e vengono apprezzate, ma ricordati che sono un frutto in estinzione, e adesso le vostre associazioni cervcano di incrementarne la produzione e di richiedere il certificato IGT, che non hanno ancora!
Ad ogni modo la chiara, blognese, e la verde milanese, le maggiormente vcommercializzate hanno della qualità pure loro...lo so perché io le utilizzo spessissimo.
Le trombette dei nostri orti non sono senz'altro come quelle vostre autoctone...clima, terreno rendono diversi i prodotti della terra!
Io non ho mai lessato le zucchine, mi sembra che perdano il loro sapore...mi piace sbizzarrirmi e lo si vede proprio nel blog!
Il sogno del cibo da strada era più un fatto "culturale", che altro, il sogno che derivava...proprio da un ricorrente sogno dell'adoloscenza!

Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao Francesca!

Riesco a sedermi solo ora a rispondere...che cena hai poi fatto?
Senz'altro stavi molto bene sulle Dolomiti...qui è una cosa tremenda!

Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao Jeanie!!!

Yes...yuuuummmmmmmm!!!!

Have a great new week!

Big hugs!

xoxoxoxo

Fabipasticcio ha detto...

Ottima ricetta, splendida storia! In realtà tu il banchetto ce l'hai all'angolo della strada, solo che la strada è virtuale e da quell'angolo racconti pezzetti di te, del tuo universo. Buona serata carissima♥

ivana ha detto...

Grazie Fabi!

Ma che bel quadretto che mi hai dedicato, mi sento proprio così!

Un abbraccio, buona notte, stammi bene!

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

what a lovely look into your dreams! i have never seen this vegetable before. but then most anything fried like that is good, i think i'd like a fried piece of wood! ha ha

smiles, bee
xoxoxooxox

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

Thanks!

have a great Tuesday with your friend..congrats to Chuck!

Big hugs!

xoxoxoxoxo