lunedì 20 agosto 2012

CROSTATA di PESCHE con BRISEE semplice

Domenica pomeriggio, l'inedia mi tiene come incatenata a un divano, con gli occhi semiassonnati a seguire una serie di gialli, che si inanellano l'uno di seguito all'altro...tanto che mi dò una scrollata di dosso, disperatamente alla ricerca di uno stimolo...devo reagire!!!
Il frigorifero è la mia fonte d'ispirazione: ancora delle zucchine e delle pesche noci, e prima che perdano  la loro freschezza, malgrado "Lucifero" impazzi arroventando tutto ciò che ci circonda, mi organizzo per cucinare questi frutti!
Non seguo dei grandi voli fantasiosi, ma tranquilli:  una crostata salata con le zucchine e una dolce con le pesche. 

Testo e foto di ivanasetti

CROSTATA di PESCHE

Col robot preparo una brisée alla mia maniera:


Brisée per due crostate 

450  g  farina 00 
220  g  burro freddo
un pizzico di bicarbonato e un pizzico di sale
gocce di limone, acqua fredda

faccio una palla, che poi divido in due parti 350 e 400 g  circa, che metto in frigo a riposare


350  g  pasta brisée
700  g  netto di peschenoci tagliate a pezzetti non grandi
4       frollini e una fetta biscottata messi in un sacchetto da freezer e schiacciati col batticarne, a polvere
2       cucchiai di zucchero
1       cucchiaio da dessert di farina
un pizzico di spezie saporite, buccia limone, 

stendere la pasta su un foglio di carta da forno, foderare uno stampo da 25 cm, cospargere con un cucchiaio di polvere di biscotto
 
Mesclare zucchero, farina e biscotti con le spezie, la buccia del limone; 
versare la frutta quindi cospargere con il miscuglio preparato!
fare dei bastoncini e guarnire a reticolo la superficie della crostata


ho cotto in forno daewoo ex microonde, che funziona solo come forno ad aria calda.
170°C  per 40 minuti

La base non è dolce, ma rende più gustoso il contrasto...almeno questa è diventata la nostra abitudine...per utilizzare meno zuccheri raffinati, ma usufruendo degli zuccheri della frutta!

Dolci della nonna, come il solito...che ci devo fare? Di più non mi esce dalle mani!!!
Ho in frigo mezza bottiglia di Bonarda, vino rosso della Val Tidone..se facessi una riduzione a glassa con cui spennellare il reticolato solo poco prima del consumo? Per non ammorbidire troppo la brisée, ma per addolcire il boccone agli ospiti!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.


10 commenti:

Jean(ie) ha detto...

I just got back from the local produce market. Got me some green beans, carrots, onion, lettuce, black plums, and nectarines. Yummy! Oh, and an avocado for me (a treat).

I have lots of plans for my treasures. Trying to eat more sensibly.

I may be canning some sauce this week. I need to check the bank account to see if I can squeeze in some pint jars and a box of tomatoes. :-)

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

i have been eating nectarines and black plums every day for a week now. so delicious. but i am sure your pie is better! ha ha

smiles, bee
xxoxooxxo

Anonimo ha detto...

In genere preferisco il "salato", ma in questo caso il tuo tipo di crostata batte perfino le mie salate preferite!
Molto giusto e gustoso il tuo abbinamento..
Solo non riesco a concepire che tu reagisca al caldo.. accendendo il forno!
Mi sa che tu sia proprio unica.
Con ciò, buona giornata, e che Lucifero la mandi sopportabile anche a noi.. comincio a temere di non uscirne mai.. :(((
Un abbraccio
Adri

ivana ha detto...

Ciao Jeanie!
Are fruits expensive? A friend of us brought a big box with pears, so I've to plan canning à gogo, first when it rains, it must rain, I cannot work so long in the kitchen, we make long-cooking confecture, without pectine or other artificial flavour or addensants; generally in september the farmers use the grape must, reduced by long cooking till 1/3, then fruits pieces into the pan, till done!

Good work!

Have a great "scheduled" week!!!

Big hugs, honey!!!


xoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

I get so many fruits from friends that I must do many variation!
We eat so much fresh fruit, but I've to use them baking some pies for our breakfast!

Three months without rain, it arrives in other places, it has forgotten us!!!

Have a lovely Monday!

Big hugs!

ivana ha detto...

Ciao Adri!

(non riesco a leggere sms, qualcosa sballa!)
Cucino singole torte in un ex microonde defunto per le onde, ma non come forno ventilato, anni fa mi costò un occhio della testa, è molto più grande degli altri MW, e mi è rimasta solo la funzione forno ventilato, così non devo accendere l'altro che è molto grande, dove cuocio il pane o ci arrostisco salsicce e costine per la truppa!
E' vicino alla finestra e non mi dà fastidio. Coi soldi della riparazione risparmiati, ho comprato un normale MO, che mi funziona benissimo e che uso tantissimo soprattutto in estate!

Lucifero fa il suo dovere purtroppo...non vado a cucinare, non preoccuparti e neppure stiro!
Vado a vedermi Giallo! le uniche cose che mi tengono sveglia, se mi sdraio!!! (non sempre!!!)

Un abbraccio!!!

Maria Pisacane ha detto...

Carissima Ivana, mi sono imbattuta nel tuo blog e devo assolutamente farti i complimenti!! Io sono una novellina nel settore, ma mi sto appassionando sempre piu a questo mondo, soprattutto quando trovo persone fantastiche come te! Ancora complimenti e se ti va di dare un'occhiata al mio lavoro ti lascio il link: http://architettincucina.blogspot.it/
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Cara Ivana, passo di rado da te ultimamente, ma è sempre un piacere. I miei auguri in ritardo per il vostro anniversario e... coraggio con il caldo. Passerà. Ma la pioggia? Verrà giù come si deve, o in forma di temporali devastatori? Speriamo bene... CHIARA

ivana ha detto...

Ciao Maria,

grazie delle parole!
Che bei posti i tuoi, siamo stati un paio di volte in vacanza nella valle, e quante scoperte in tutte le altre che si diramano...e poi ritornano! E come si mangiava bene!
Ho nostalgia dei vostri castelli!

Un abbraccio!!!


ivana ha detto...

Grazie Chiara!


Il caldo non finisce, anzi si fa sempre più duro, e noi resistiamo...le pioggie dopo la siccità non sono mai simpatiche, speriamo che quando arriveranno abbiano un po' di pietà per noi!
Non vediamo l'ora, siamo proprio stressati stavolta!!!

Un abbraccio