lunedì 7 febbraio 2011

SALSICCIA MATTA..... RICETTE CONTADINE ANTICHE nel BOLOGNESE e altrove

SALSICCIA MATTA  con  CAVOLO CAPPUCCIO




Da tempo il G. mi sollecitava a prendere fuori dal freezer il bel pezzo di "salsiccia matta", che mia sorella aveva portato proprio per lui...
E' venuta l'occasione, un bel cavolo cappuccio!
La salsiccia matta è una salsiccia particolare che si faceva d'inverno alla macellazione in casa del maiale! E' confezionata con le carni sanguinolente, scurite dal sangue, e dal così detto V Taglio,  ritagli di fegato, polmone, testa, cuore e poco lardo, tutti macinati grossolanamente, e conditi con sale, pepe, vino.
Vanno insaccati con le budella del maiale, sono salsicce più morbide, di un rosso violaceo, sono dette anche salsicce dei poveri, ma sono anch'esse gustose!


In genere si mangiano fresche, fritte.
Io ho fatto in questo modo:






500  g  cavolo cappuccio a pezzi, sbianchito in acqua bollente
300  g  salsiccia matta scongelata
15    g   grasso di prosciutto tritato e pestato
60    g   cipolla tritata finemente
1      gambo di sedano tritato
3/4   di bicchiere di vino Lambrusco
Olio, sale e pepe





Rosolare la cipolla e il sedano con olio e il grasso di prosciutto, aggiungere poi la salsiccia a pezzi di 4 cm circa,   rosolare dolcemente per un quarto d'ora, versare il vino e aggiungere quindi il cavolo cappuccio scolato, mescolare e lasciare insaporire, condire.
Coprire e cuocere lentamente per tre quarti d'ora, mantenere sempre umido.
La stessa ricetta si fa anche  con la salsiccia Modena a matassa. Usando vino bianco secco.






Si può servire accompagnato da polenta abbrustolita, tagliata a fette e cotte sulla griglia, un tempo si mettevano le fette sui treppiedi, sopra un mucchietto di braci, sul focolare.


Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Dev'essere speciale davvero! Vien voglia d'essere lì e di assaggiarla! CHIARA

ivana ha detto...

Grazie Chiara!

Io provo davvero piacere a rifare ricette della nostra tradizione, che è molto antica, con richiami anche medievali!
Si ha come una gioia interiore, di sicurezza!

Buona notte a te!
Vado a letto, domattina alzata anticipata, il nipotino ha la febbre, quindi vado ad assisterlo!!!

Un abbraccio!!!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

i think i would love it if i didn't know what was in it! ha ha

hope you are having a great day my dear friend...

smiles, bee
xoxoxoxoxoxo

Paul ha detto...

Good evening Ivana. I got the chance to read your blog right away. Is this sausage blood sausage because I do not like this sausage? Sorry. I tried it when I was young at my grandmother's and it made me sick and to this day I can't even try it. Did you say they use the head? Is there thing that they don't use?
There was a fresh coating of snow this morning but it caused no problem. Emily and Cole spent the night here last night and they were so great. They went to sleep at 8:30pm and woke up at 8:00am . Of course I was still sleeping. They went outside with Mary LOu to clean the driveway of the snow. All they wanted for dinner was my meatballs in my sauce. Well it's time to go now. Ciao my friend.

Paul

ivana ha detto...

Buongiorno Cara Bee!!!

Ha...ha!!! My nephews know the recipe of this sausage, but sometimes we don't know which chemical stuff is in our food!
I'm going to my grandson Tommy, he is sick!!!!
Have a great Tuesday...i cannot go to the market place!!!

Big hugs!!!

ivana ha detto...

Hi Paul!

I know that many people do not love old recipes of the farmers...
We have no snow, it's sunny, now 6:30 am, frost and a bit of fog...I've to go to Tommy, for he is sick!!!
Have a great Tuesday!!!
See you!!!

Anonimo ha detto...

Buona giornata col nipote, allora, cara Ivana. E'un peccato che in Italia le ricette col sangue di maiale siano praticamente scomparse (normative eccessivamente igieniste?). In Francia, in Scozia, in Polonia (e parlo solo dei casi che conosco) si mangiano comunemente salsicce e "marmellate" deliziose di questo tipo e francamente sono una meraviglia! Buona giornata. CHIARA

ivana ha detto...

Buongiorno Chiara!!!
Hai ragione...ma il sangue viene trattato, come pure i polmoni, le carni sanguinolente vengono lavate e lasciate nell'aceto...ora io ho solo dei ricordi di come si procedeva casa mia, e penso che ai giorni nostri si hanno altri mezzi...i miei nipoti acquistano le carni dalòa ditta di macellazione, e le frattaglie sono tutti sanitariamente testate, il vet è presente in queste strutture!

Una buona giornata a te...io sto per andare dal nipotino che è influenzato!!!!
Un abbraccio!!!

"Lois Grebowski" ha detto...

I love cooked cabbage in the winter. Sometimes I make it "sweet and sour", but mostly I like it just steamed with lots of black pepper and a tiny touch of sugar in case it gets bitter.

Elisabetta ha detto...

ma che meraviglia,nonna Ivana!!!!che bello,che si seguano ancora le tradizioni antiche,per la macellazione e preparazione delle carni!!questa salsiccia,dev'essere davvero speciale e poi,cucinata e servita con il cavolo..una bonta'!!!!

ivana ha detto...

Ciao Lois!
I bet you are still enthusiastic for the little baby girl!!!
We eat cabbage raw or cooked in many ways!!!
With sausage is very good!
Have a great Tuesday...I was at my son's, as my grandson Tommy is sick!!!

Big hugs!!!

ivana ha detto...

Ciao Elisabetta!!!

Sì, qui da noi la carne di maiale è regina sulla tavola, sia fresca che lavorata e insaccata.
La macellazione è permessa solo in casi isolati, quando ci sono le condizioni e l'attrezzatura adatta, ma si comprano le mezzene dalle aziende che trattano il maiale, esclusivamente come macellazione, anche perché molti contadini preferiscono "investirlo" in casa!!!
Si è certi della qualità che si avrà!!!

Grazie, buon pomeriggio a te!!!

Puddin ha detto...

Ho paura che quelle salsicce matte non arriverebbero in pentola in casa nostra. Mi sa che si possono anche mangiare 'crudi'! Hanno un aspetto molto invitante. un abbraccio da ponente, P

ivana ha detto...

Ciao Paula!!!

Ora che ricordo...succedeva anche da noi, perché se fatte come si deve, sono proprio buone anche crude dopo appena una asciugatura con la fiamma del fuoco, appese alle pertiche dal soffitto!!!
Oggi sono impegnata, perché sono stata da Tommy da mattina presto al pomeriggio!!!
Un abbraccio dal Levante, freddissimo di mattino e caldo durante il giorno!!!