venerdì 23 novembre 2012

CREVALCORE: FILIPPO MUNARO...IL SUO LIBRO "IL SEDUTTORE"

Eccoci ad accogliere il secondo libro Di Filippo, un ventunenne concittadino, amante della scrittura fin da giovanetto!

"Mirella, conosci bene il ragazzo?" 
Chiedo con curiosità alla mia amica, alla "LIBRERIA DEL PORTICO"
"Sì, lo ricordo da bambino, quando veniva con la mamma in libreria, e mi colpivano due occhioni curiosi, vivaci che mi guardavano dal bordo del banco...era molto attratto dalla lettura, e interessato a quello che dicevamo dei libri" 
Mi dichiara Mirella, e continua:
"Il suo primo libro "NIENTE DI PERSONALE" ci fu portato dal ragazzo accompagnato dal padre, e la lettura mi colpì molto, pensai subito che aveva della stoffa, un linguaggio corretto, azione, psicologia...ne ebbi proprio una buona impressione!" 

IL SEDUTTORE,  uscito a settembre, ha avuto subito successo, i gialli intrigano, e questo è a tinte forti, feroce; il tema del male, il suo confine così labile con la normalità, quel passaggio che per certuni è semplice da percorrere, per abbandonarsi al male infinito, fa riflettere, fa leggere in noi stessi...
Solo alla fine del libro una giustificazione c'è!




La LIBRERIA DEL PORTICO" si trovava sotto i Portici del Corso Matteotti, il centro storico di Crevalcore, che il terremoto di maggio ha reso inagibile, e tante attività commerciali, uffici, banche e abitanti hanno dovuto uscire, trovare altri locali, in posizioni più sicure.

http://www.filippomunaro.net/

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

14 commenti:

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

good morning! well afternoon i suppose! ha ha

hope this finds you well and happy and sun shining down on you my dear friend as we head into the holiday season...

hugs, bee
xoxooxoxox

MEG ha detto...

Ma questa Crevalcore è davvero una sorprendente culla di talenti!! Saranno la buona terra, il buon cibo... soprattutto, la gente intelligente e saggia come te...
Un abbraccio, cara Ivana!

Traveling Bells ha detto...

I know this is something you will enjoy. I am happy to be back home, even though it is about to turn COLD.

Big hugs, honey...

Giangi ha detto...

Accidenti, un altro scrittore giovane e bravo... Io, col mio libello ancora da terminare da circa... 5 anni, e ancora nel cassetto, non ho proprio speranze... ahahah!

Ciao Ivana, un abbraccio.

Gian Marco

Giangi ha detto...

Cara MEG, io, Bolognese di nascita e residenza, ma frequentante la vita sociale di Crevalcore da ormai quindici anni, anche attraverso il Coro I Castellani della Valle che dirigo, ormai non mi stupisco più delle eccellenze della gente di quella città, e quasi ne sono orgoglioso io, che in fondo non sono mica cittadino crevalcorese...

Però, mamma mia, uno scrittore che a 21 anni è già al secondo libro... mi fa capire che le mie velleità letterarie di 49enne sono veramente tali e senza possibilità alcuna...

Del resto, non nascono tutti aquila...

Un abbraccio

Gian Marco

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

You are going to begin your next cruise, so you head warmer places...we try to have other interests to color our foggy and rainy days!

Have fun!!!
Big hugs, honey!!!

ivana ha detto...

Ciao MEG,
grazie, non ci lamentiamo...io poi non manco di metterli in risalto...per non parlare di malpighi nella scienza o Antonio da Crevalcore nella pittura...abbiamo una bella serie di notabili personaggi!!!

Un abbraccio e buona fine di settimana con la figliolanza...e i conflitti generazionali!!!

ivana ha detto...

Ciao MEG,
grazie, non ci lamentiamo...io poi non manco di metterli in risalto...per non parlare di malpighi nella scienza o Antonio da Crevalcore nella pittura...abbiamo una bella serie di notabili personaggi!!!

Un abbraccio e buona fine di settimana con la figliolanza...e i conflitti generazionali!!!

ivana ha detto...

Ciao cara Sandy!

Sant Marteen was a paradise for you..but you know how to warm your days in your chilly Georgia, like here in Emilia Romagna!

Big hugs, honey!

ivana ha detto...

Ciao Gian Marco!

Proprio così...bisogna affrettarsi, gestire l'ispirazione, l'entusiasmo e la vigoria espressiva quando ci sono...non bisogna lasciar languire, decantare...a meno che non si sia dei "classici" che impegnarono anni per compiere le loro opere!
Ora tutto arde molto in fredda...per tornare cenere!!!

Oggi vedrò che impressione mi fa di persona!!!

Un abraccio!!!

Anonimo ha detto...

Ivana! Ma allora io, che il mio primo l'ho pubblicato a cinquantasei e passa?
Non mi scoraggiare così Gian Marco: del resto, non son solo le aquile a volare.. ci sono tanti esseri alati.. sarà diversa l'altezza a cui potranno librarsi, ma sempre di volo si tratta!
A meno che tu non voglia sottolineare la funzione del blog: anche qui si scrive.. ma è diverso!
Mai lasciarsi tarpare le ali, mai!
Non sei d'accordo?
Anzi, spesso diffido degli enfants-prodige: talvolta non mantengono le promesse dell'alba.
Talvolta penso a Nonna Moses
( Grandma Moses ), che incominciò a dipingere e ad essere conosciuta con successo a.. settant'anni o giù di lì, fino ai cento e passa: un pensiero che mi ha dato incoraggiato molte volte.
Be'.. ciao, scusami.. oggi è così: la mia vis polemica si ridesta a tratti..
Buona giornata!
Adri

ivana ha detto...

Ciao Adri!!!

Ma che scoraggiare...lo pungolo!!!
Adri, mica mi disturba la polemica che dici di mostrare...sono punti di vista, che possono essere diversi, o perché si ha un altro percorso sociale e culturale, mica si deve essere tutti immersi in una melassa globalizzante...ben venga lo stimolo diverso a ravvivare la riflessione e la conoscenza in genere!!!
Io sono restia a pubblicare...perché sono in continua evoluzione (sì, alla mia età!) e guarderei con timore alla staticità di un libro stampato...che certamente vorrei sempre rifare!
Mi interessa il contatto virtuale, l'espressione fuggevole ma emotiva, che ci può approcciare al sentire di altre persone!
E mi piace giocare con le parole, come con gli ingredienti di una ricetta...che poi si mangia...come le parole che volano, e poi passano oltre, come queste del blog!!!

Un abbraccio!

Giangi ha detto...

Carissime Adri e Ivana,

figuriamoci se mi scoraggio: anzi, leggervi entrambe mi stimola, mi sprona a continuare su questa strada. Siete un esempio fulgido, una fonte fresca nel deserto per tanti "zombie" del web e non solo.

Vi devo anche dire che sono d'accordo con i vostri punti di vista che avete espresso, che sembrerebbero distanti tra loro, mentre invece, se li rileggete attentamente, sono molto più vicini di quanto si possa immaginare...

Grazie a tutte e due, dunque, e a presto!

Gian Marco

Anonimo ha detto...

Verissimo, Gian Marco!
E scusa, Ivana, se rispondo qui ad entrambi.. ormai non so più bene dove scrivere.. *__________^
Comunque converrai con me
( Ivana )che sentirsi dare della fonte fresca a settanta e passa è quanto mai gratificante!
Vorrei dirti anche che il tuo acume.. meglio, la tua acutezza mi lascia sbalordita.
Capisco e condivido quello che affermi: di essere in continua evoluzione ( grazie al cielo è così anche per me, spero ), poichè mi rendo conto che, se non ritoccherei i libri pubblicati, scriverei però in modo totalmente diverso quello - in prosa, però - che avrei voluto pubblicare, e che non so se avrò il coraggio e la forza di riscrivere tutto da capo..
Ci risentiamo, perché oggi sarò insolitamente fuori e ieri sera c'era il Don Giovanni in streaming: per cui le mie risposte sono incomplete.
Ma buona domenica a te e alla famiglia fortunata, quella per cui cucini!
Grazie!
Adri