mercoledì 24 aprile 2013

ASPARAGI E UOVA, CIBI DI PRIMAVERA!

Una pietanza facile facile, primaverile, in campagna era spesso sulle tavole per le cene frugali di allora, con radicchi verdi, un po' duri e amari, che si tagliavano a scala, ovvero il fazzoletto di terra del radicchio verde da taglio veniva rasato a strisce, finivi il pezzetto ed era pronto all'altro lato...era proprio bizzarra quella aiuola che non era mai bella pari...se non al primo taglio della stagione!
Nell'omlette non ci sono problemi, se non una certa attenzione alla temperatura della padella, alla sbattitura non esagerata delle uova, e al momento in cui in mezzo all'omelette sta per addensarsi la crema...momento in cui si deve ripiegarla!





Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

6 commenti:

Sandy B ha detto...

That is a winning combination for any season as far as I am concerned. Good stuff!

Big hugs, honey...

Jean(ie) ha detto...

Yum. Asparagus omelet
Hope all is well, Ivana.
Hugs from Washington State!

Paul ha detto...

Hi Ivana. I've read many of your blogs and there are very interesting especially the ones with food. You are an amazing chef. I've been getting back to cooking & baking. I'm feeling much better even though my mother is still in the hospital. We're just waiting for a nursing home for her but our lives are slowly getting back to normal if there is a normal life. I hope that you and your family are doing well. See you my friend.

Paul

Anonimo ha detto...

Anche non ripiegata... Miam! CHIARA

Fabipasticcio ha detto...

Asparagi e uova è un mangiare da re!
Adoro anche i radici ed il resto della verdura, ottimo piatto davvero, Ivana!
Buon 25 aprile

Anonimo ha detto...

Ho fatto tante volte anch'io l'abbinamento uova/asparagi, ma adesso che a mio marito hanno trovato il colesterolo un pò alto abbiamo tolto le uova dalla nostra tavola. Gli asparagi però restano e ci faccio un ottimo risotto con l'aggiunta di alcune gocce di aceto balsamico di produzione propria!
Buona giornata, Francesca