giovedì 9 maggio 2013

IL FUNGO PLEUROTUS, DUE PIATTI: CONCHIGLIONI GIGANTI CON FUNGHI AL FORNO, E CAPPELLE-CONCHIGLIA GRATINATE

il regalo di un ceppo di funghi a  conchiglia, pleurotus, mi ha un po' impensierito, il G. si spaventa solo a vedere i funghi, soprattutto quelli che ci arrivano da amici, per lui sono velenosi, quasi tutti, per fortuna che non gli do sempre retta...e me li metto sul tavolo e ci studio qualche ricetta! Naturalmente sapevo che erano stati raccolti in  luogo appropriato e da persone esperte, con licenza di vendita diretta a km zero.
La forma di questo fungo è comoda proprio per farvi una una bella teglia al forno, tipo conchiglie di mare, con farcia saporita all'aglio e prezzemolo...il G. poi gradisce, questo è chiaro...non sa resistere

Testo e immagini di ivanasetti

Basta pulirli da eventuali residui di terriccio, io li lavo anche bene, tenendoli sollevati sotto l'acqua corrente, poi li asciugo e tolgo le parti meno belle e cerco di sistemarli come conchiglie in una larga teglia da forno, di 30 cm di diametro, La farcia è semplicemente prezzemolo, aglio sale e pepe e una buona cucchiaiata di olio extravergine.
Gratinare a 170°C ventilato, per 20 minuti, non devono molto rinsecchire.

Un primo piatto che il G.stesso mi ha ispirato, portandomi dalla cantina il pacco di pasta dei  conchiglioni giganti, così altri "conchiglioni" da gratinare.

preparare una spadellata di funghi tagliati a listarelle con due-tre cucchiai di olio evo, farli asciugare a fiamma vivace, spruzzare con mezzo limone, aggiungere del pomodoro a pezzetti, prezzemolo, sale e pepe, acqua calda;  lasciare cuocere coperto, a fiamma moderata, per non farli rinsecchire, non prolungare troppo la cottura



Preparare intanto anche una tazza di besciamella, con un po' di burro, un cucchiaio di farina, latte.
Cuocere la pasta, circa 12 minuti, poi fare solo due strati spessi di pasta condita con burro, per non farla attaccare.
Aiutarsi con la forchetta nell'aprire i conchiglioni e condire lo strato con besciamella, parmigiano reggiano grattugiato, coprire con l'altra metà di pasta e coprire con i funghi, la besciamella, e il parmigiano, mettere nel forno riscaldato a 170° per 15 minuti, se si fa tutto prima del pasto.


Sono proprio ottimi, e il G. non ha parlato molto...pensava a mangiare!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Buongiorno!Prima di tutto le faccio tanti auguri per la fisioterapia,con l'arrivo delle giornate di sole anche i dolori dovrebbero attenuarsi,speriamo.
I funghi sembrano coltivati,non dovrebbero esserci pericoli,io mi fido solo di quelli.
Continuo a guardare la torta di carote,dev'essere buonissima...mi ricorda tanto la torta di ricotta,che vorrei preparare uno di questi giorni!
Buon fine settimana Etta

ivana ha detto...

Ciao Etta!

Grazie...ma mi dai del Lei? Non esiste qua...e non è irriverente il tu, ormai mi ci sono abituata!!!
Sono coltivati, mi sembra in grandi magazzini su paglia, quindi nessun rischio!
La torta è molto elementare, non faccio dolci sofisticati, esteticamente e neppure nel contenuto...uso solo ingredienti che conosco, di uso pratico, casalingo!
Buon pomeriggio a te!
Un abbraccio!

Sandy B ha detto...

This dinner should be here, right now, on a plate for me!!! YUM. Love mushrooms, fixed any way.

Big hugs, honey...

.TelA ha detto...

Il G. è fortunato. E ci credo bene che non abbia parlato molto.
Avrei fatto come lui.
Brava!