venerdì 27 agosto 2010

CAMPAGNA in BICICLETTA........è ancora estate!!!




Non era forse la giornata adatta per percorrere in bicicletta quasi una decina di chilometri per la campagna...è ancora caldo!
Con macchinetta alla tracolla, una leggera bandana in testa, occhiali scuri...ho seguito il G.
Abbiamo percorso una strada comunale, con rotonde, restringimenti, solo qualche centinaio di metri di pista ciclabile, poi si procedeva sulla unica carreggiata;  bisognava stare attenti, seguendo la linea del bordo della strada, con fossati erbosi ai due lati, le macchine che mi sorpassavano mi creavano una specie di blocco nelle braccia, le mani si irrigidivano sul manubrio.
Al ritorno abbiamo scelto la via che mio figlio ci ha consigliato, più lunga ma tranquilla, in mezzo alla campagna , per carreggiate private, o strada  a traffico limitato solo alle biciclette.
La natura è rigogliosa, gli alberi sono belli arditi, in lontananza, a fare da corolla alle case, quasi tutte abbandonate, chiuse, solo le caselle ricoverano ancora attrezzi e motori coi quali gestire i lavori pesanti dei campi!
Di qua e di là della stradetta si estendono verso l'orizzonte coltivi di granturco, ancora verde, la pannocchia   eretta, compatta nelle sue foglie...qui il pensiero mi va alla polenta...non mancherà sulle nostre tavole!



Mi sento felice, quasi euforica, mi fermo spesso a scattare fotografie, che forse non dicono molto a chi mi legge, ma per me racchiudono il mio passato...ora l'aspetto della campagna è molto diverso da quello dei miei ricordi, tutto è ben ordinato, si alternano estensioni di mais, di barbabietole, di sorgo, di erba medica e campi già arati, da preparare per la semina autunnale...le zolle brillano di un riflesso ferreo


Farnie, Pioppi Cipressini Spartivento, carpini attorno alle belle case a quattro acque, come si diceva da noi, e l'albero del fico a proteggere i muri delle caselle, i frutti stanno maturando



La casa è disabitata, riconosco, addossata al muro esterno della stalla, la piccola costruzione che serviva da gabinetto per tutta la famiglia. una specie di cabina, si sale su un alto gradino, che ha un profondo foro centrale...nessuna comodità, uno sprocco di legno alla parete, con infilzati pezzi di giornale, un secchio per l'acqua da gettare sul gradone, un ferretto ripiegato  da chiusura della porticina sgangherata!
Canaletti per le irrigazioni dei campi, ponticelli che li attraversano, che danno adito a case ancora belle, tipiche della nostra zona, appartate, all'ombra di ippocastani, pioppi e farnie


Fieno raccolto in grossi rotoli, ricoperti, sui campi di erba medica, in attesa degli autocarri.

Ca' Rossa, un' osteria rinomata, immersa nel verde,  spesso d'inverno irraggiungibile per la nebbia che soffoca la stradina tutte curve...



Lasciamo le strade sterrate, rincontriamo la rotonda, attraversiamo e imbocchiamo la strada che porta alla periferia!
Raggiungiamo i pioppi che incorniciano i viali che portano a casa...siamo sudati...ma felici!



20 commenti:

And Miles To Go... ha detto...

what a beautiful journey you took us on. Just beautiful!

"Lois Grebowski" ha detto...

What beautiful countryside! Thanks for taking us along for the bike ride :-D)

chamki ha detto...

Bellissimo reportage, suscita ricordi e da' un senso di tranquillita' come se il tempo si fosse fermato. Brava! Ciao.

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana
Bella la vostra campagna! E mi è piaciuta la descrizione del WC.
Ho dei lontani ricordi simili al argomento.
un affettuoso abbraccio
Vreni

ivana ha detto...

Ciao Br.!

Thank you!
our countryside is really a wonderful and rich neighboro!
I like it!
Have a great friday!!!

ivana ha detto...

Thank you, Lois

I like to visit our country, and show how many products excelences there are in Emilia Romagna!!!
I also like your country and what I may know through your tales!
Ciao...have a lovely Friday!!!
Hugs!

ivana ha detto...

Ciao Chamki!

grazie...l'aspetto della nostra campagna è molto cambiato da quello che si aveva nel secolo scorso, il metodo agrario ha altri modelli!
Buon venerdì anche a te!!!
Un abbraccio!!!

ivana ha detto...

Grazie Vreni!

Bene, so che la sai ammirare anche tu la campagna della nostra zona che avete occasione di vedere tante volte sia dall'aereo che viaggiando in macchina!
Come io amo la bellissima campagna pugliese, che spero di rivedere!!!

Un abbraccio e saluti a Toni e amici!!!

Anonimo ha detto...

Belle foto, bel diario di viaggio, cara Ivana. Dicci un po': cosa vuol dire "case a quattro acque" ? Un caro saluto. CHIARA

ivana ha detto...

Ciao Chiara,

grazie...figurati che il G. non faceva altro che spronarmi a pedalare, il gelosone, così rubo le foto come posso, anche pedalando...ne ho fatte 39, m< non pubblico tutto!!!

Una abbraccio a te!
A presto!!!!

barchetta ha detto...

le gite in bicicletta sono meravigliose! leggere questo post mi ha fatto venire nostalgia di quando da piccola i miei mi portavano in bicicletta (a turno, io non pedalavo ancora!) per le stradine di campagna dietro casa...erano i pomeriggi più belli! grazie ivana, sei riuscita a risvegliare un ricordo sopito che credevo ormai sepolto nell'inconscio! ti auguro un buon proseguimento di giornata!

ivana ha detto...

Grazie Barchetta!!!

Sono delle gradevoli esperienze che si potrebbero fare anche più spesso, ma a volte si fanno altre sciocchezze, che aiutano meno lo spirito e il corpo!
Buon pomeriggio anche a te!!!

Kat ha detto...

Ciao Ivana, complimenti per questo blog e per questo post, questo reportage, le foto, il racconto mi hanno fatto pensare a quanto mi e' sempre piaciuto andare in bici per la campagna...Pero' mi dovresti togliere una curiosita', perche' queste foto mi sono molto familiari: ma per caso le hai fatte nella "bassa" tipo Calderara di R.,S.Giovanni in P. o dintorni???
A presto Katia

ivana ha detto...

Ciao Kat,
grazie e benvenuta!
Mica ti sbagli di molto, basta che tu guardi le immagini nella colonna qui alla tua destra e trovi la piazza, sotto la neve...Crevalcore, nella zona sud verso S. Agata!
Nel sommario trovi parecchio materiale...sono molto logorroica!!!

A presto anche da me!
Ho dato una scorsa ai tuoi blog interessanti e...vedo qualche conoscente fra i tuoi followers!!!

Byte64 ha detto...

Grande Ivana,
nel mio piccolo saranno almeno 25 anni da quella volta che mangiai le rane fritte alla Ca' Rossa.
E forse fu pure l'ultima, mica si trovano così facilmente.
Anche a me piace girare in bici per la campagna, purtroppo tra bretelle, tangenziali, svincoli e complanari è rimasto veramente poco di campagna modenese dalle mie parti. Giusto dalle parti di Finale Emilia ho provato il piacere di vedere un po' di campagna senza intravedere camion all'orizzonte.

Ciao!

ivana ha detto...

Hai ragione!
Le strade di traffico sono ormai impossibili per chi vuole andare in bicicletta!
Per fortuna che in campagna si trovano le stradine secondarie!
La nostra campagna è molto bella, le frazioni di Crev, verso Nord, sono appartate dal traffico industriale e si va volentieri a fare gite tranquille e si può godere dei campi di girasole, della soya, i frutteti...poi castelli e ville!

Grazie!

Buona domenica!!!

Tomma ha detto...

Questa zona mi piace moltissimo, anche perché la mia casa è quella nella prima e quarta foto! :-)

ivana ha detto...

Grazie Tomma!!!
Mi fa piacere, non conoscevo la parte sud del paese, almeno da vicino, in bicicletta!!!
Mi ha dato una bellissima sensazione..di antico, ordinato...
Mauro e Federica abitano invece dall'altra parte della strada, prima di entrare nella stradina che ho fatto in bicicletta!
Ciao...buona settimana a te, un saluto alla Tua Famiglia!!!

MANUELA ha detto...

Che bello nonna Ivana,ogni sera leggo un po del tuo blog è bellissimo!!!!è come se leggessi il diario dei miei ricordi..ciao da Manuela

ivana ha detto...

Grazie Manuela!!
Io provo piacere a scrivere e ancora mi fa più piacere se quello che racconto sinceramente possa dare qualche serena emozione a chi legge!!!

Buona notte a te!!!