domenica 21 ottobre 2012

PANE CON ZUCCA e SESAMO all'olio di arachidi

La zucca è un frutto di stagione, anche simpatico per il suo colore, per le forme così diverse e creative...
Fra pochi giorni quelle grosse e panciute dal colore arancio intenso verranno sacrificate al rito folle di Halloween, che si svolge in una notte strana, dalle oscure suggestioni gotiche, evocazioni truci, spettri svolazzanti, ghigni orripilanti, colori  e contrasti, buio e bagliori.

La mia zucca è una violina tranquilla, viene dalla nostra campagna, ha una superficie  rugosetta, un colore pallidino, ma la sua polpa è eccellente!
Mi ispira subito i tortelloni di zucca, col ripieno ricco di parmigiano, è l'utilizzo più comune da noi; oppure al forno da mangiare semplicemente come un buon cibo di conforto, quelli che ci riportano le immagini di antiche cucine, focolari e cucine economiche e profumi dalle pentole...ma soprattutto i volti, i gesti di mamme e nonne intente a preparare il cibo per la numerosa famiglia!

L'idea del pane è stata la soluzione per le ultime fette della violina!

Testo e immagini di ivanasetti
  200  g abbondanti di zucca nettata, cotta per 7' al Microonde a potenza 700W
asciugare con veli di carta da cucina, il peso si riduce a


180  g  zucca passata allo schiacciapatate
400-430  g  farina 0
1     bustina di lievito di birra liofilizzato
1     cucchiaino di zucchero
70   g  olio di arachidi e gocce di limone
2     cucchiai di semi di sesamo
2     cucchiaini di sale fino
acqua tiepida qb

Sciogliere il lievito per una decina di minuti, con lo zucchero e acqua tiepida.
Versare nella fontana della farina, già mescolata al sale e ai semi, il lievito schiumoso, l'olio, mescolare incorporando con la forchetta la farina tutt'attorno, aggiungere anche la zucca passata,Lavorare con la mano aggiungendo acqua fino a raggiungere una consistenza morbida ed elastica.
Formare una palla, incidere a croce, coprire bene e metterla in un luogo riparato, che da me è la lavastoviglie, per due ore, io guardo il volume, al raddoppio rompo la lievitatura, impastando brevemente, e rimetto a lievitare ancora un'ora

 Lavoro di nuovo la pasta, quindi formo un filone di pane, che stia nello stampo da plumcake, largo e alto, vecchio modello anni Sessanta inglese, già brutto, ma me ne servo spesso ancora...lascio lievitare ancora un'ora e mezza, in totale quattro ore e mezza, data lumidità dell'impasto..


Cottura in forno ventilato già caldo a 190°C, per circa 30 minuti, poi abbasso a 150°-160°C, ancora per 25', quando il forno si spegne lasciare ancora alcuni minuti il pane dentro, quindi aprire lo sportello quel poco solo per rallentare lo shock con l'esterno e per asciugare bene la mollica, che è morbida.

Lascio raffreddare bene, taglio a fette



che poi racchiudo in due sacchetti da conservare in freezer...per la fetta mattutina della colazione!

E' davvero ottimo, sia da pasto, che per colazione e merende, con buone marmellate.




Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

 


21 commenti:

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

oh that looks SO delicious!

smiles, bee
xoxoxoxoxo

Jean(ie) ha detto...

i need to try your version. American pumpkin bread is more like a butter cake using baking powder and soda.

Dida ha detto...

Carissima Ivana, anche a me piace molto questa qualità di zucca. Ia la uso per i risotto o per la crema di zucca di cui sono ghiotta. Il pane è una meraviglia, l'ho fatto anch'io l'anno scorso ma al mio consorte non piace la zucca, quindi...non lo posso più fare ed è un peccato. Mi piacciono anche gli altri piatti che hai messo, hai una bella fantasia.
Un abbraccio affettuoso.

P.S. Chuedono di te sul forum, perché non ci fai visita?

Traveling Bells ha detto...

I want some of that NOW!!!

Big Sunday hugs, honey...

Anonimo ha detto...

Quante belle ricette si possono fare con una zucca,peccato che non fanno parte della nostra tradizione culinaria,noi usiamo le patate,infatti per tutti i santi noi usiamo preparare degli ottimi ravioli di patate,con pecorino piccante,pepe,uova e tanto zafferano.
Ti auguro una felice settimana Etta

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

Each morning a slice from freezer, my breakfast: a glass water, one kiwi, bread and jam, black coffee without sugar!
Have a great new week!!

Big hugs!

ivana ha detto...

Ciao cara Jeanie...
and I'll try the american version...I'' search on uoyofbaking!

Have a great new week!

Big hugs!

ivana ha detto...

Carissima Dida
grazie della visita!
La zucca mi intriga sempre, e mi sbizzarrisco con gran piacere! Piace a tutti, e in fondo cerco di non esagerare in certi piatti, perché anche il G. qualche volta non si fida delle novità che gli preparo!!!
Vi penso, ma per i problemi di vista non devo stare molto al PC, curo molto il blog, perché mi ci sento a mio agio...non frequento forum di cucina, perché non partecipo con ricette, perché non sono gran che!!!
Mi piacerebbe stare in compagnia, ma devo rinunciare, proprio per gli occhi...sto facendo una cura, poi si vedrà che soluzione prendere!
Un saluto e un abbraccio a tutti voi...vi penso spesso...

ivana ha detto...

Ciao Sandy!

I'll send you some slices, The GA Alps need a sweet bread for breakfast!!!

Have a safe and interesting holyday on your Mountains!

Big hugs, honey!

ivana ha detto...

Cara Etta,
grazie...mi piacerebbe provare anche i tuoi ravioli di patate...cercherò la ricetta originale, Ognissanti è vicino!

Un abbraccio e buona settimana anche a te!

Paul ha detto...

It's amazing how you can create something with a pumpkin. Unbelievable Ivana. You are a magician my friend. These pictures makes me want to have a piece with a cup of coffee. I have to watch what I eat now. I'm losing weight as Bee does. I've lost almost 20 lbs. now and I feel really good. My doctor will be happy since he always wanted me to lose some weight. Maybe a half of piece of your cake. Ciao Ivana.

Paul

Anonimo ha detto...

Guarda caso...anche a noi piacciono tanto le zucche e in cantina ne abbiamo ben tre mentre la prima ce la siamo gia' mangiata ! Ti copiro' le ricette, quella del pane prima di tutto!! Mi ispira proprio e le tre violine stanno aspettando.

Ciao Erminia

ivana ha detto...

Ciao Paul!

Thank you! You may have a small slice of the fread, you have tu be constant as Bonnie is and follow a diet seriously!!! Wink!

See you!!!

ivana ha detto...

Cara Erminia, hai ragione, quando la zucca è buona è proprio un frutto che si presta a molte preparazioni..almeno io ci provo; le polpette pure e il pane sono eccezzionali...le torte le faccio spesso, vado sul sicuro (sai che foto e ricetta furono pubblicate nel Carlino, sei anni fa e partecipai a una cena di gala in un hotel sciccosissimo a BO, con premi e cotillons??? Mi divertii...c'eravamo in tanti da tutt'Italia! Quindi sono una fan della zucca!!!

Un abbraccio...e domani sono di turno, con tre bimbe con i pidocchi, solo il maschietto è indenne al momento...sarà un po' duretta...pazienza!!!

Anonimo ha detto...

Abbasso i pidocchi ed ewwiwa i nipotini !! Sarà pesante ma sicuramente anche una bella giornata per tutti .Un abbraccio
Erminia

Anonimo ha detto...

Bellissima questa ricetta Ivana, la vorrei utilizzare per un concorso di cucina del sito di mia nipote, ma aspetto che mi di il permesso. Un abbraccio.
Diana Nigro

ivana ha detto...

Ciao Diana!!!

State bene?
Non so che vuol dire utilizzare per un concorso di cucina...
Penso che tua nipote dovrà fare il pane secondo la ricetta, e dovrà mettere la provenienza della ricetta, per rispettare la creatività degli altri.
Io per principio non partecipo a contest, concorsi, meme e premi, da sempre, ma le cose che faccio sono mie originali e ci faccio parecchia fatica a farle...data l'età e gli acciacchi, questo è solo il mio diario quotidiano!

Ciao!!!

Anonimo ha detto...

Cara Ivana il concorso era per gli utenti del sito. Se mi davi il permesso, volevo utilizzare questa ricetta. Giustamente però la ricetta è tua e deve restare tua. Sai io ho agito come la penso io,.... come avrei fatto io, scusami in ogni caso.
Ho conosciuto tante cuoche ma per me tu sei la più brava oltre che una carissima amica. Ti abbraccio forte,
Diana Nigro

ivana ha detto...

Cara Diana!

Mi dispiace, ma non conosco il sito e non è molto fair partecipare a un concorso con una ricetta non propria, io sono al di fuori del giro dei bloggers e dei form di cucina, e lo sai, perché non gareggio con nessuno..inoltre non sono cuoca, e quello che metto corrisponde solo al mio cucinare quotidiano...quindi cestino quasi sempre i commenti che mi fanno i complimenti per le ricette...mi sembrano quasi una presa in giro...

Un abbraccio!

DORAINPOI ha detto...

Era una di quelle domeniche perse a zonzo in rete, avevo voglia di qualcosa di dolce, gira e rigira trovo questo pane, non avevo la zucca, non avevo lo stampo uguale al tuo (ora mi dirai ehmm.... fai qualcosa d altro:-))avevo l uvetta che ho sostituito alla zucca e uno stampo rotondo,risultato.... un pane che supera quello del mio fornaio in morbidezza e in quantita' d' uva, nn so come ringraziarti un bacione grande Doriana

ivana ha detto...

Grazie a te Doriana!

Che simpatica scrittura che hai...come mai non scrivi nel tuo posticino?
Come vedi mi fa piacere trovare persone curiose e fantasiose, a me non interessa poi il fatto che le mie ricette vengano clonate tali quali, ma che ispirino qualcuno, come mi ispiro io dagli ingredienti o prodotti di cui dispongo!

Un abbraccio a te...e spero di trovarti partecipe in dorainpoi!!!!

Un abbraccio!!!