sabato 27 ottobre 2012

SALSA DI CAROTE, BARBABIETOLA, CIPOLLA SEDANO...LE SALSE DEL CONTADINO

Aldino, mio vicino, pensionato, mi porta spesso frutta e verdure, e mi dà anche qualche idea nuova per fare in genere delle salse, che lui impara dai suoi amici della campagna.

Stavolta mi ha portato un pezzo di barbabietola da zucchero, visto che non so dove potrei reperirla, se non andando anch'io per campi ormai arati, dove non si può più spigolare qualche frutto.
Anni fa mi aveva fatto lo stesso dono, mi aveva pure suggerito una salsa che fanno i contadini che lui frequenta spesso, che feci pure io, e che oggi rifaccio, combinando a modo mio, ingredienti e modo di cottura! Mi è venuta bene, come si dice, tanto che nell' invasarla  mi sono mangiata una buona parte della rimanenza, che pensavo di tenere da far assaggiare alla famiglia...ma non ce l'ho fatta, la sentiranno quando apro i vasetti da Natale in poi, perché occorrono circa tre mesi per avere un prodotto ottimo!

Testo e immagini di ivanasetti


300   g  barbabietola da zucchero tritata a dadini piccoli
600   g  carote nettate, tagliate a dadini piccoli
400   g  cipolle tritate fini
50     g   sedano gambo tritato bene
1 1/2  cucchiaio di sale grosso
grani di pepe, una decina
600   g  aceto di vino bianco
600   g  olio di arachidi
 
Scalare in un tegame alto di acciaio inossidabile pesante l'olio e l'aceto, a bollore versare la barbabietola e il sale, il pepe, e cuocere per 15 minuti, a questo punto aggiungere carote e sedano e continuare per 15 minuti ancora, per ultimo versare le cipolle e bollire altri 10 minuti! Spegnere il fuoco, riposare un poco, ancora calda la salsa va invasata in vasi puliti e asciutti, rabboccare bene e controllare che anche il liquido sia ben distribuito nei vasi stessi, pulire bene la bocca del vaso, chiudere e capovolgere.
Io ho lasciato per alcune ore, poi ho raddrizzato e portato in cantina!
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.


8 commenti:

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

this looks like a wonderful addition to so many meals. i think i'd love it.

it's still very windy here but it should be over in my area tomorrow some time.

smiles, bee
xoxoxooxo

Traveling Bells ha detto...

I would try that! Dick loves beets.

Big hugs, honey...

Jean(ie) ha detto...

I love beets, especially pickled like german red cabbage.

I never knew that the sugar beets were white? I guess it makes sense. Just never thought about it.

Fabipasticcio ha detto...

Buona serata cara Ivana, sempre presa a preparare le tue delizie! E' tanto che non ti leggo, ma è stato un periodo così...ci sono decisioni da prendere, ma passerà. Poi mi dirai come usi queste tue salse, cosa ci accompagni??? Un abbraccio a te e ai tuoi cari

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

It is really a jolly in the kitcheen, a good addition for many meals, when I've little time!

I hope you have warm and not windy!

Big hugs, honey

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao cara Sandy!!!

We have a great production of sugar beets in my region, but we know no use of them in the cooking, only this recipe know I!!!
I've so little time to read and write comments...I had the family reunion and I was so busy..and tired!

Big hugs, honey!!!

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Jeanie!
My region has great production of sugar beets, for the sugar production only...the farmers use them for this sauce!

Big hugs, be safe!

xoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Fabi!

Ti penso, e spero sempre che tu stia bene, di salute, con la famiglia e che il lavoro non ti dia troppe proccupazioni!

Queste salse sono un po' piccantine, e sono un jolly in cucina, vanno bene con i salumi, e il gnocco fritto, o al forno e le tigelle, ma anche con il bollito in genere, anche come antipasto... in campagna se ne fano molte, da mia sorella, in azienda è una tradizione per le salsine, che si reglano anche a natale!

Tanti auguri!

Un forte abbraccio!