Passa ai contenuti principali

CREVALCORE: IMMAGINI DEL 1 GENNAIO 2013

Una camminata al giorno stanno raccomandando i figli a noi due vecchietti...hanno ragione, io spesso al PC, il G. troppo alla TV.
Così cominciamo bene l'anno, con una camminata più ampia, verso punti che ancora non avevamo toccato!
Nello stretto sentiero fangoso passiamo accanto al melograno, dai rami arditi versi il cielo azzurro, i frutti incolti, quasi integri, non sono ambiti dagli uccelli!


Attraversiamo il corso, da Porta Bologna a metà piazza, c'è più gente dei giorni scorsi festivi, camminano lentamente, si soffermano a guardare le facciate della banca, del teatro, dei palazzi...
La lunga serie di portici di questa parte del centro è transennata, tutti i negozi sono chiusi, sono sette mesi che nessuno più ha aperto quelle saracinesche, o le finestre delle abitazioni  da quel giorno, 29.5.2012
Testo e immagini di ivanasetti
Non avevamo ancora visto l'area dove si sta allestendo la struttura prefabbricata provvisoria che sostituirà, per gli anni necessari alla sua ristrutturazione, la Parrocchiale di S. Silvestro




Questa struttura è molto vicina alla Chiesa Parrocchiale vera, quindi vicino al centro, e penso che la gente avrà più conforto da questa possibilità offerta, più idonea  della tensostruttura del Tennis che da ottobre ospita le funzioni religiose

Dall'area della nuova chiesa ci dirigiamo verso il cimitero, olre la ferrovia, anche questo deserto, la parte antica monumentale è inagibile, non ho preso foto...siamo fuori dal paese, un rione nuovo ha rubato parte della terra coltivabile della periferia...da tempo non vado alla Ca' Bella, con l'antica quercia che mi affascina, non so che età possa avere, cercherò  informazioni...
Nella buona stagione è un gigante un po' sformato dalla chioma irregolare, con rami che si allargano sempre più




Il cielo sta rannuvolandosi da nord, l'azzurro viene man mano coperto, il crepuscolo sta calando ...camminiamo con lena, per ritornare al centro storico, a porta Modena, le luminarie xono già accese, e io getto il mio sguardo, sempre un po' rattristata, oltre le barriere che tengono isolata questa porta da sera, come la chiamavano i nostri padri

di nuovo attraversiamo il corso e di nuovo in via Roma ci dirigiamo verso la nostra periferia!
Anche il Centro Commerciale Crevalcore 2 ha acceso le sue lucette, il cielo è vago, con nubi e azzurro intenso della sera







Abbiamo assolto il compito che ci era stato dato...ma ci è pure venuta fame, e le gambe sembrano di gomma!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.
 




Commenti

Jean(ie) ha detto…
Sounds like a wonderful walk. love the lights. We took a boat ride on the ferry today. We had sunny weather (for once). It was a good day.
Anonimo ha detto…
Dopo una giornata piovosa è finalmente ritornato il sole così anche oggi potrete assolvere al compito che i vostri figli vi hanno dato :-)) cosa che tutti dovremmo fare perchè una paseggiata, specialmente dopo i bagordi delle feste, è un toccasana, e poi si sa i figli hanno (quasi) sempre ragione!
Buona giornata, Francesca
Fabipasticcio ha detto…
Camminare fa bene, anche io dovrei farlo di più, adoro camminare, ma spesso per tempistiche e altri impegni mi limito solo a camminare per andare al lavoro. Lo so che quel giorno di maggio sarà indelebile, ma l'albero tornerà verde e quelle saracinesche si riapriranno...fiducia! Un abbraccio carissima e buone camminate ♥
Anonimo ha detto…
Quell'albero e la "porta da sera" valgono un mondo di AUGURI!
Buon Anno, Ivana, e.. ti ho risposto anche in fb!
Un abbraccio
Adri
no wonder your legs are tired honey! that was quite a walk! i love looking into your world... have a lovely new year!

hugs, bee
xoxoxoxoxo
Paolo ha detto…
è stato un piacere passeggiare con te e con G. :-)

bel racconto, mi ha fatto venire voglia di vedere la quercia della Ca' Bella
ivana ha detto…
Thank you, Jean!
Glad that you had a sunny day, and i love your various trips in your State!

Big hugs, honey!
ivana ha detto…
Ciao Francesca, il primo era soleggiato, il due invece pioveva sempre, ma un giro a bere il caffè con un paio di amiche ci sono andata, e oggi tre ho fatto una bella passeggiata nel pomeriggio, da solola, il G. era già stato fuori parecchie volte!
Sembra che i giorni si allunghino in fretta, e la luce aiuta a essere più sereni anche noi!

Un abbraccio
ivana ha detto…
Ciao Fabi!
Ieri pioveva e ci siamo spostati in macchina, ma oggi ho fatto la mia camminata disintossicante, e con insistenza torno sempre nella nostra piazza, che pian piano prende vita...
I cantieri stanno lavorando!

Un abbraccio!
ivana ha detto…
Grazie Adri, rifaccio gli auguri anche qui...speriamo che il nuovo anno ci dia forza e coraggio!

E anche a te auguro, salute e serenità!
Mi metto al PC tardi, ho sempre tanto da fare in questi giorni!


Un abbraccio!
ivana ha detto…
Ciao cara Bee!

My world is small, but lovely and interesting to me, of course!
Today I had a second walk in the sun!

Big hugs, honey!
ivana ha detto…
Grazie Paolo!

I miei racconti sono semplici e sentimentali, ma così sfogo lo sconforto di questi mesi...
La Ca' Bella è una villa del settecento, ora appartiene a un'azienda agricola, che produce fra l'altro del buon Lambrusco..la casa è inagiile dal maggio del terremoto, e l'albero nudo è pur forte e sembra custodire la sua casa!
Anonimo ha detto…
2013 anno d'Ivana podista? Buon anno , carissima, a te e a tutti i tuoi. CHIARA

ivana ha detto…
Grazie Chiara!

Podista...solo camminate con il Gruppo Creval...corre, quello che organizza la "Corrida di San Silvestro" descritta in un post precedente...da anni non partecipiamo, ma l'abitudine alle camminate brevi qui in paese non l'abbiamo persa!!!

Un abbraccio!!!
Sandy B ha detto…
Oh, I missed this post, but now I am catching up! Life is returning to your area.

Big hugs, honey...
ivana ha detto…
Ciao Sandy!

Step by step our town begins to live!!!

Big hugs!

Post popolari in questo blog

FEGATO di CINGHIALE....à la nonna ivana

Espressamente per Miss BEE and Paul from Canada!!
Per farglielo apprezzare e gustare!




Circa 200 g fegato fresco di cinghiale (caccia)


1 cipolla dorata circa 150 g,
5 pomodorini dell'orto ( ancora di questa stagione...tardivi, quindi non sono molto rossi!)
sale e pepe nero macinato fresco
olio extra vergine d'oliva

Due padelle antiaderenti

Rosolare in due cucchiai di olio, dolcemente, la cipolla tritata, aggiungere i pomodorini a fettine e cuocere una decina di minuti



Intanto mettere 3-4 cucchiai di olio nella seconda padella, scaldare bene, cuocere velocemente voltando un paio di volte le fette di fegato asciugate bene.
Salare e pepare solo alla fine, servire subito, e rifinire con la salsetta!



PLATESSA al MICROONDE!!!

Il microonde è un elettrodomestico che mi piace sempre di più, sia a pranzo che a cena mi sono preparata due piatti semplici, simpatici...me lo dico da me stessa, ma in fondo anche il G. gradisce!
Una confezione di platesse surgelate coop,  sono 6 filetti, per il pranzo delle Ceneri.
Non sono molto amante dei pesci così delicati, piatti da malatini, mi ricordano le infinite volte che si preparano per bambini inappetenti, che poi lo diventano ancora di più!
Nella padella si sbriciolano, non sai come voltarli, o ci fai una tale impanatura...che poi mangi solo pane bruciacchiato! O sono io che non so trattarli!
 Stavolta invece ecco come ho fatto!

Testo e immagini di ivanasetti




6  filetti di platessa scongelati, tenuti in un po' d'acqua e limone, poi asciugati
1  pomodoro maturo sodo e grande, tagliato a fette di pochi millimetri
1/2  limone, succo
2  cucchiaini di prezzemolo secco
2  cucchiaini di salamoia bolognese
2+2  cucchiai di olio e.v.
2       cucchiai di pangrattato bianco secco


Ve…

ZUCCHINA TROMBETTA...a COTOLETTA e FANTASIE di nonna ivana

La trombetta qui da noi è una stravaganza, che qualche famiglia mette nel suo orto, proprio per sfizio, poi al momento della raccolta, non sanno più che farsene, per questo le distribuiscono a destra e a manca!
A me succede che le ricevo da qualcuno, che a sua volta le ha ricevute...si fa il passa mano!
Io sono ben contenta, le ho cominciate ad apprezzare da alcuni anni, ne ho fatto alcune ricette, un po' diverse da quelle che uso per le zucchine verdi o quelle chiare, come faccio per quelle tonde, anch'esse non proprio frequenti sulle nostre tavole.
Vado qualche volta negli orti dei pensionati, proprio qua vicino, per ammirare le zucchine lunghe e sinuose, dal corpo bello sottile dal picciolo, che poi si allargano a fiaschetta all'altro estremo!


Esistono dei piatti particolari che nella loro semplicità tradizionale ti danno sensazioni di conforto, appagamento...purtroppo sono spesso dei cibi pesantucci..ma qualche volta possiamo lasciarci andare...anzi, il piacere di gustare…