martedì 21 aprile 2009

STRUDEL CON LISCHI o barba di frate

Questo strudel, fatto tre anni fa, era rimasto nel dimenticatoio, ma mi sto organizzando per prepararlo prossimamente, quando la mia amica Luisa scaricherà da me un sacco di Lischi di Ravenna, con la scusa che io ho voglia di cucinare!!!!



Liscari sativa, Salsola soda, Lischi in Romagna, Liscari in Abruzzo, Agretti in Toscana e Lazio, ma più comunemente Barba di Frate.....Barilla Plant, Opposite Leaved Saltword, Monk's Beard




Solo tre anni fa utilizzai in alcuni piatti questa verdura poco conosciuta dalle mie parti, essendo tipica delle zone salmastre nelle costiere marine. Una pianta molto particolare che fino al 18° sec. aveva un'importanza molto significativa nell'industria del vetro e soprattutto nelle liscivie, o ceneri detergenti.
Con le ceneri di "Salsola soda" e di "Salsola kali" ricche di carbonato di sodio e di potassio, si produceva artigianalmente il vetro, queste piante venivano coltivate fino in piena Laguna, a Venezia, per dare la materia prima alle vetrerie della città, molto famose.





Pasta da strudel:

250 g farina 0
2 cucchiai olio evo
1 dl circa acqua
sale un mezzo cucchiaino.

Farcia:

800-900 g lischi/barba di frate già lessati
120 g prosciutto crudo grasso e magro
100 g formaggio semiduro,vaccino
cipolletta e aglio
sale e pepe, olio per ungere internamente ed esternamente lo strudel.

Preparo la farcia, in poco olio e in una padella antiaderente, faccio rosolare dolcemente cipolla ed aglio ben tritati, aggiungo le verdure tritate, do solo qualche girata e aggiungo il prosciutto tagliato a piccola julienne, non cuocio, ma scaldo solo, rigirando, poi tolgo, verso in un largo piatto e lo lascio intiepidire.

Preparo la pasta: farina a fontana, olio e acqua nel centro e impastare bene con le mani, a lungo, deve essere un panetto morbido e liscio e avere un bel tepore.
Tenere vicino una pentola dove si è scaldato dell'acqua, la si svuota, la si asciuga bene e la si capovolge sul panetto, unto con un po' d'olio. Non lasciare a lungo, quindi calcolare per gli altri ingredienti, che siano pronti per farcirlo.
Stendo la pasta (non guardate il mio metodo, è stata un'emergenza, e l'ho tirata sul piano della tavola) su un telo, prima con il matterello, poi con le mani, da sotto, a dita aperte, allargate la pasta, deve diventare trasparente.
Ottenere un rettangolo 50x60 circa, spennellate bene di olio, potete anche grattugiarci sopra del pane, o fette biscottate, ma poco, se la farcia non è troppo umida. Sopra grattugiate a scaglie il formaggio. Poi partendo dal lato lungo, servendovi del telo (io infatti stavolta avevo fatto un pastrocchio!) arrotolate verso l'altro lato, cercando di essere regolari .
Spennellate bene in superficie, mettete in una teglia rotonda, a ferro di cavallo, fate attenzione che gli estremi siano ben ripiegati. (ci vuole la carta da forno!)
Cuocere a forno riscaldato a 180° per 30-40 minuti.

15 commenti:

ste794 ha detto...

Volevo fare gli auguri alla mia mamma che oggi compie 58 anni.....
Grazie!

ivana ha detto...

Ciao Stefy

allora mi aggrego anch'io e le faccio tantissimi auguri!!!!
Un abbraccio ad entrambe!

ste794 ha detto...

Grazie mille Ivana....
Un abbraccio da entrambe!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

ivana i don't understand how it is like murano glass? oh how i wish i had bought some of the murano beads when we were there! i was so stupid! here they are SO expensive! but not to worry, i will use the "fake" ones! ha ha ha

the dish looks wonderful as always!

smiles, bee
xoxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Bee!
The ashes obtained by the burning of Salsola soda can be refined to make a product called soda ash, which is one of the alkali materials essential to making soda-lime glass, soap, and many other products, in Venice it was very important for the murano beads!

Thanks!
Have a lovely afternoon!
Ciao!
smiles
xoxoxoxo

Betty ha detto...

che meraviglia questo strudell, complimenti Ivana!

ivana ha detto...

Grazie Bety!

Lo strudel è un mio cavallo di battaglia, o dolce o salato ci provo con tutto quello che mi trovo, pasticciando un po', alla mia maniera!!!
Ciao!!!

carmen ha detto...

ciao ivana, che bello questo strudel, con gli agretti è venuto molto appetitoso un bacio

ivana ha detto...

Ciao Carmen!
Grazie, anche così è buono!
Ciao
un abbraccio

Rosetta ha detto...

Mammachebuono !
Mi sa che te la copio.
Mandi

ivana ha detto...

Ciao Rosetta,
questa fu la prima prova con gli agretti nel maggio 2006!
Ma ho anche la torta/pie, nel sommario, poi metterò anche i cannelloni di crespella, sempre con gli agretti!
In maggio le rifarò!
Grazie, buona notte...
mandi!!!!

Paul F. Pietrangelo ha detto...

Soda ash, that was the main thing that Amherstburg used to make. My dad work at a place called " Allied Chemical " and the " General Chemical " until the place closed down. Wow it's amazing small a world it is. He worked at the quarry that broke the large stones that were sent to the large building in the front to change the soda ash into liquid and bags that were sent by trucks or large ships. That was in the past.
This STRUDEL CON LISCHI o barba di frate looked interesting but after reading what it is made up of I'm not sure I would like it. It looks very good.
I'm very good Ivana. My cold is gone and I'm feeling well, good enought to plan on baking a cake tomorrow. Ciao my friend.

Paul

ivana ha detto...

Ciao Paul!
The world...is really small!
I'm glad that you do feel better!
Monk's beard is tasty, more than spinach! I did not know it before, but now i appreciate it!
Can you send the recipes of your cakes?
Have a great Wednesday!
Ciao you all!
Nicole is a marvellous little "lady"!!!

Mariarita ha detto...

Complimenti!una ricetta semplice ma soprattutto buona.
A presto!

ivana ha detto...

Grazie Mariarita!!!
Ciao!