martedì 12 maggio 2009

ROSETTE INTEGRALI al LATTE



Stavolta ho voluto ingentilire il mio pane integrale settimanale, sia nella forma, che richiama la nostra tipica dei tempi antichi, la rosetta delle mie campagne, sia per dare un sapore più delicato.
Ho usato la solita farina integrale da coltura biologica che compro alla coop.















250 g farina 0
300 g farina integrale bio
1 bustina di lievito secco del lidl, mi ci sono affezionata
200 ml latte tiepido + acqua
30 g burro morbido
sale

Ho introdotto le farine, sale, lievito e burro morbido nel Robot, ho miscelato per pochi secondi, per incorporare il burro, poi ho versato dalla bocchetta il latte/acqua, circa 280 ml totali.
Quando ha incordato ho tolto l'impasto e ho continuato a mano, per avere uan massa morbida e liscia.

Ho fatto il panetto, inciso a croce e messo a lievitare a tem. ambiente, coperto e riparato, per tre ore abbondanti
Ho formato 6 rosette, stendendo ogni pezzo di impasto a sfoglia, poi col palmo ho arrotolato a formare i crostini laterali, ho incisto con un cutter per un cm, senza incidere i crostini, ma solo la parte convessa centrale.
Ho fatto lievitare per un'ora e un quarto, ho spennellato la superficie con olio in acqua calda, e ho inumidito anche la carta forno.
Cotto a forno ventilato 20' a 200°C, quindi un quarto d'ora a 160°C.

11 commenti:

Bibliotopa ha detto...

proverò a sfruttare la tua ricetta per una versione semplificata nella macchina del pane. Va bene se metto strutto (che mi avanza) al posto del burro?

michela ha detto...

Ivana, anche io ho quel braun..forse meno potente..ho sempre avuto paura di bruciarlo per farci il pane..tu fai tutto lì?
Bella anche la ricetta eh..al solito..non lo dico perchè lo do per scontato.

ivana ha detto...

Ciao Biblio!
con lo strutto risulta migliore, ma non metto il latte, solo acqua, per mantenere la frollezza.
Questi qui sono molto buoni, morbidi con una mollica fine, breve, come siamo abituati noi.
Per l'utilizzo della MdP non so, io ce l'o nascosta in una stnza, non mi sono ancora abituata all'idea di studiarla!
Mi sembra un oggetto molto sconosciuto...finchè faccio le mie forme, non mi serve.
Puoi anche fare la proporzione farine inversa, il tempo di lievitazione si accorcia.

Grazie!

ivana ha detto...

Ciao Michela,
con il braun ci faccio la sfogli all'uov per lasagne e tagliatelle ecc, la brisée, il pane, ma sto attenta a non impastare, cioè tolgo tutti li impasti subito assorbito il liquido prescritto, quindi non faccio lavorare troppo il motore!
Mi trovo molto bene, azi, l'ho anche già accennato, ho persino tre ciotole da usare contemporaneamente, sono residuati di altri braun, uno mio e uno di mia nuora, che non abbiamo gettato via!!!
E' proprio un jolly!!!
Grazie, cara!
Ciao!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

oh i bet that smells good baking! i love to smell it even before it's baked! just the smell of yeast dough makes me smile...

the sun is shining today and i am going to exercise class... my fat butt can use it! ha ha ha

smiles, bee
xxoxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Bee!!!
Good idea...cake, but also exercice class!!!
Have a lovely day, there...glad you have got now a fine weather!!!
Ciao...i go to my sister!
She is in bed!
Smiles!
Un abbraccio

Gunther ha detto...

accidenti anche le rosette integrali ci stai viziando, complimenti per l'inglese

ivana ha detto...

Gunther,
non lo dovevi dire!!!!
Il mio inglese è di mezzo secolo fa, vado a naso, sarò ridicola, ma mi viene così, e non arretro...spero che capiscano!!!!!!!

Ciao, grazie della visita!!!

Bibliotopa ha detto...

beh.. alla fine ho scoperto che avevo pochissima farina integrale!! così ho messo due terzi di farina bianca, un terzo di integrale ed un pugnetto di farina di grano saraceno con cui facevo le galettes alla francese. Una noce di strutto, latte e acqua q.b a occhio, una bustina scarsa di lievito secco, un misurino piccolo di sale, poc zucchero ( nella tua ricetta lo zucchero non c'era, ma non serve per far levare meglio il lievito??
messo il tutto nella macchina, avviata...e me ne sono andata a far la spesa! a ora di pranzo era quasi pronto, ma sarà stato il troppo lievito o cosa so io, si è levato ed è collassato, i bordi alti e in centro incavato. però era buono da mangiare lo stesso, un po' crostoso-friabile.. alla sera cena fredda: pane, speck, formaggio latteria, insalata. frutta... per me sola va benissimo!!
dovrò approfondire le proporzioni del lievito..

ivana ha detto...

Ciao Biblio!
Proprio di ritorno dal saggio di danza di Agnese, uno spettacolino ben fatto, su Mary Poppins, con musiche del film, molto carini vari quadri, Agnese, pur essendo nel preparatorio classico, ha spaziato anche in quello più avanzato, e noi 4 nonni eravamo in sollucchero!!!

Per la lieviatzione nella cella della macchina del pane non garantisco che ci siano le stesse condizioni batteriche come nell'impasto manuale e nella lievitazione ambientale, ricca di molti elementi microscopici coadiuvanti la fermentazione nella pasta!
Lo zucchero non l'ho messo per la prevalenza di latte, poi ho lievitato più di tre ore nella prima fase, anche perché la farina integrale è più lenta a reagire.

va be', ci sentiamo domani, oggi sono stata fuori parecchio, anche da mia sorella nel pomeriggio a fare le camere dei ragazzi!
Che sudate...la tosse non regredisce, anzi!...qui è un caldo afoso insopportabile, vicino ai trenta, ma si sentono maggiormente con l'umidità!
Non sono entrata nel forum, per error di connessione!
Buona notte!!!

michela ha detto...

Grazie mille per la precisazione!
Lo terrò a mente.
ciao