mercoledì 7 luglio 2010

ERBAZZONE INTEGRALE con SALSA di Melanzane, peperone, pomodoro, salsiccia


......e la sua genesi!!!!

Bene, anche oggi mi sono trovata a pasticciare in cucina!
Ho le verdure che mi ispirano a fare sempre qualcosa, forse sempre uguali, ma qualche fantasia in più mi si
accende sempre...e in corso d'opera prendo delle decisoni opposte.
Due melanzane, due mezzi peperoni , un grosso pomodoro e cipolle Tropea.
Mi viene in mente di fare involtini di melanzana, dopo averle grigliate,



utilizzando gli avanzi di insalata di riso e formaggio, da mangiare freddi! Una parte della melanzana è già grigliata, la metterò via per altra occasione.
Ma poi che ci faccio con due mezzi peperoni?
Faccio una peperonata???....E va be', sempre il solito...la faccio tutte le settimane!
No, qualcosa di diverso...un erbazzone? Anche quello fatto proprio ieri, con radicchio!!!!
Con melanzane e peperoni? Mai fatto!!!!
Così mi si delinea la soluzione: erbazzone con questa salsa di cipolla, melanzana, peperone, pomodoro....
Solo vegetariano? Macché...anche salsiccia in freezer, da scongelare subito, sgrassare e utilizzare!

Bene....facciamo la "pasta matta"
E' la pasta povera per fare un guscio, veloce, per torte salate all'antica, di ottima riuscita, sempre!
Almeno io mi ci trovo divinamente.

L'occhio non sbaglia? Queste sono le sue valutazioni!



250-300  g  melanzana violetta, una e mezza, circa
200          g  cipolla Tropea
130          g  mezzo peperone rosso e mezzo peperone giallo
120          g   pomodoro maturo
100          g salsiccia a matassa, Modena
olio, sale, pepe, foglie basilico

Per la PASTA MATTA Integrale:


 

Pesi

150  g   farina 00
50    g   farina integrale bio
50    g   ca. olio e.v.o
un pizzico di bicarbonato
1 cucchiaino sale
gocce di limone e acqua frizzante

Rifinitura:
100  g  provolone dolce Valpadana dop, avanzato dalla insalata di riso
2       cucchiai di pangrattato integrale
1       cucchiaio di farina

In un tegame stufare cipolla con olio, per un quarto d'ora; aggiungere i cubetti di melanzana tenuti per mezz'ora in acqua e sale e asciugati, e cuocere ancora.
Tagliare a dadini la salsiccia ancora semicongelata, quindi scaldarla in una padella a parte per eliminare un po' di grasso, quindi aggiungerla alle melanzane, pure il pomodoro a dadini e insaporire per una decina di minuti  ancora, in modo da avere una salsa non troppo acquosa.
Togliere dal fuoco e fare raffreddare.
In una ciotola intridere le 2 farine, bicarbonato, sale con olio e acqua frizzante, impastare bene, morbido e coprire con una scodella.
Tagliare il formaggio a dadini!



Preparare una teglia di cm 26 di diametro, una carta da forno e su questa tirare un disco con borbo, molto sottile, sui due mm: forare con una forchetta e cospargere con pangrattato, quindi versare la massa di verdure e salsiccia, pareggiare, distribuirvi sopra il provolone e setacciarvi la farina, che deve assorbire l'umidità.



 

Tirare un secondo disco in misura della base, coprire la farcia, con una forchetta forare di traverso quattro volte, formando sei triangoli isosceli, servono per sfiatare!
Ribaltare il bordo della pasta sul disco, e con la forchetta sigillare tutto attorno.



 

Oliare bene con un pennello, mettere in forno ventilato a 170°C per 35 minuti!

Appena sfornata sembra gonfia, ma si assesta subito!

E' ottima caldissima, con l'effetto del formaggio sciolto e il sapore intenso delle verdure...ma anche fredda, rapprendendosi ha un ottimo gusto, rustico e gratificante...per me è davvero un divertimento in cucina, sia a
cucinare , che a mangiare il cibo!

Scusate la prolissicità...per una piccola, anonima, torta salata!!!


6 commenti:

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

looks wonderful as always! today we had so much fun at mahjong! we laughed and laughed. what a fun group of gals! i wish you could come play with us.

smiles, bee
xoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

I think I should have to try to change, sometimes, and to have fun in other games...I don't know any game...it's complicated, for me!!!

Next time...in the second life!!!!!

Have a lovely day!!!!

xxooxoxoxo

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana,
io ormai sono una fedele seguace della tua pasta matta, mi ci trovo benissimo, ne ho una in frigo "che mi aspetta" così preparo una tortina alle zucchine, magari ci metto la salsiciccia.
un bacio
Lud

ivana ha detto...

Ciao Lud!

Benvenuta!!!

Grazie...la pasta matta è un jolly per me...adattabile, trasformabile...arricchendola a brisée, o anche con la sostiuzione di varie farine, farro e integrale, per lo più o anche saraceno, più rustico è più è gradevole con le verdure....anche i grassi sono sostituibili, strutto e burro, o olio e burro, o un po' di yogurt, diminuendo o aumentando a piacere e a sseconda dei ripieni!

Qusta di ieri è morbida-croccantina (una pasta sottile!) e i sapori sono divini!!!!

Un abbraccio cara!!!

Anonimo ha detto...

Ciao cara,
quella che avevo l'ho fatta aggiungendo un solitario rimasuglio di farina di grano saraceno e olio e burro.
Pensa che per anni ho usato la pasta sfoglia pronta, ma da che ho cominciato con la tua ricetta mi piace proprio mettermi a impastare, magari ho un po di tempo libero e mi preparo l'impasto per il giorno dopo mettendolo in frigo.
Prima o poi vorrei provare il pane, ma lo temo un po'...
Qui fa caldo ma non mi lamento troppo perchè lavorando in edifici storici sto bene senza aria condizionata.
a presto
lud

ivana ha detto...

Cara Lud,

come vedi non uso mai paste basi acquistate!
E' semplice farsele in casa, sai che farine e che grassi usi, puoi divertirti a fare le varianti, è davvero un piacere per me...
Mi sono così assuefatta ai sapori casalinghi che un cornetto al bar (se me lo offrono!) me lo sento impastare labbra e lingua per mezza giornata, non sento sapori di burro, ma di cenere, non so il perché!
Pazienza, finché posso mi arrrangio!!!
Anch'io amo il saraceno, che dona rusticità, ma mette in risalto i sapori, sia nei dolci che nel salato!!

Buon lavoro...son contenta che hai un ambiente gradevole dove lavori!!!

Un abbraccio!