sabato 26 novembre 2011

CROSTATA di PERE con AMARETTI e CREMA, BIRNENWAEHE u. AMARETTI, PEAR-PIE

Sempre di avanzi si tratta! E di frutta a iosa che mi trovo in cantina a maturare a tutto spiano, e per non gettarla, da me non si butta niente, pensando a chi ha incolpevolmente fame, preparo sempre qualche dolce, rustico, adatto alle nostre colazioni e merende!
Io ho sempre nella memoria il sapore delle Waehen che si compravano a tranci, si gustavano in laboratorio con il tè di rosa canina che distribuivano alle nove del mattino alla Geigy!
Mi intrigava la Waehe al rabarbaro, una pianta che non conoscevo, che vedevo dalla strada nei campi del Baselland, quando riuscivi a vedere qualche pezzo di terreno coltivato, ancora resistente alla forte espansione industriale, o in certi vasti giardini-orti di ville al margine della ferrovia del tram per Basel!
La Waehe di Mele era la più comune, si mangiava fredda e la sottile pasta poco dolce alla base faceva un piacevole contrasto con la morbida farcia dal sapore agrodolce della crema e della mela!
Quella al rabarbaro invece aveva un sapore dolciastro e agro, più pungente! I pezzetti di gambo del rabarbaro erano più consistenti e non sempre li trovavo di mio gusto, ma volevo provare ugualmente!
n casa mia in autunno anche le pere vengono molto usate nei dolci che faccio, e non solo!
Frugo nei cassetti in cucina e trovo il pacchetto di amaretti  quasi finito, ci stanno bene pure loro, visto che il panetto di brisée non è affatto dolce, essendo l'avanzo delle crostate salate dell'altro giorno!
Quindi WAEHE alle PERE, con CREMA  e AMARETTI!

Testo e foto di ivanasetti


250  g  pasta brisée avanzata dalle crostate salate di zucchine e cipolle
10    amaretti pestati in sacchetto da freezer con mattarello


per la crema:
3/4  latte bicch da yogurt
1     cucchiaio colmo di farina
1     cucchiaio colmo di zucchero semolato
2     uova medie
60   g  yogurt mignon all'albicocca
cannella


5 pere medie
mezzo cucchiaio di zucchero, gocce di limone 


Pelare le pere, tagliarle a spicchi non spessi, metterli in una terrina con limone e un po' di zucchero.
Stendere la brisée su una carta da forno per teglia da 28 cm diametro, con bordo intorno, da pizzicare contro la parete della teglia


Sbattere zucchero uova e farina, versare latte, cannella e yogurt e rendere una crema liscia abbastanza liquida. Cospargere la base con le briciole di amaretti
Fare uno strato compatto con le fettine di pere.
Versare anche la crema uniformemente.




Cuocere per 35-40 minuti s  170°C ventilato.


Una settimana densa di lavoro e di soddisfazioni!
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.














14 commenti:

Jean ha detto...

I bet the flavors in the amaretti complemented the pears well.

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

you've been cooking and baking your fingers off honey! this looks wonderful, all your stuff does!

it's windy here, very very windy! but at least it's warm.

smiles, bee
xoxoxoxoox

MONIA ha detto...

dev'essere buoniissimissima...copiata appena riesco la faccio!!! buona domenica ;-)))

Anonimo ha detto...

Bravissima come sempre, riuscire a fare una torta con così pochi ingredienti non è facile! Buona giornata di sole, Francesca

Shade ha detto...

buonissima! da provare l'abbinamento pere e amaretti!

Traveling Bells ha detto...

What an interesting combination! You are an amazing cook. Always willing to try new things.

Have a restful Sunday. Big hugs, my friend...

Fabipasticcio ha detto...

Ma che bella idea questa tua waehe! Sei sempre in gambissima e sono sicura che una fetta di questa torta con tè, ma soprattutto con te è davvero comfort food

ivana ha detto...

Ciao cara Jean!
I think you are at the farm, it's so amazing!
Have a save back home!
Big hugs!

xoxoxoxoxox

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!
No, my fingers love preparing food for my family, it relaxes me!

I hope you are spending a great Sunday!!!

Big huhs!

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Cara Monia!

Sono cibi legati alla memoria e per questo, anche se rustici e di antico stampo, mi danno gioia!

Ciao!

ivana ha detto...

Ciao Francesca!

Era davvero buona, tanto che non ce l'ho per la colazione, me l'hanno mangiata tutta oggi a pranzo!
E anche le verdure preparate mi sono riuscite bene...mi sparisce subito quello che io impiego ore a preparare...ma mi sddisfa vedere tutti intenti a mangiare!

Buona settimana a te!

Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao Shade!

Semplce ma gustosa, è piaciuta a grandi e piccoli!

Grazie!
Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao cara Sandy!
Thanks!

They are quite simple things..the kids ate twice the slices!
I admired your dinner!

Big hugs!!!

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Fabi!

Davvero un buon sapore aveva, è piaciuta a tutti...così niente colazione per noi...domani strologo qualcosa d'altro!

Buona notte cara!
Spero Cucciolo stia bene!!!

Un abbraccio!