giovedì 27 dicembre 2012

CREVALCORE: INCONTRO CON MAURELLA E IL PARMIGIANO TERREMOTATO

La settimana scorsa, dopo parecchi giorni di astinenza dal visitare il mio centro cittadino, causa cattiva stagione, poi la nevicata, e l'influenza, sono andata "in piazza" e ne ho approfittato per fare visita ai negozi che già avevano aperto alcuni mesi fa
Nel camminare sotto i portici ebbi la sorpresa di vedere riaperto il Forno Gualtieri...e, proseguendo sotto il portico, ho incontrato Maurella!
Il suo è un negozietto nuovissimo.
 Due mesi prima del terremoto Maurella ha iniziato la sua attività al negozio; è di origine nonantolana, appartenente a una famiglia che gestisce  l'azienda agricola Serafini, produttrice di latticini e del Parmigiano Reggiano DOP, ovvero un prodotto sotto il controllo del Consorzio del Parmigiano Reggiano, di origine protetta...
Vedevo Maurella fuori Porta Modena con un furgone attrezzato per la vendita ai mercati dei suoi prodotti, poi il passaggio all'attività commerciale nel centro storico di Crevalcore, un sogno realizzato...che si è improvvisamente spezzato con il sisma del 29 maggio, che rese zona rossa tutto il centro storico, con conseguente evacuazione delle famiglie e di tutte le attività commerciali all'interno di questa zona.


Testo e immagini di ivanasetti
Di fronte al negozietto la vista sul corso non è molto rasserenante, da mesi il palazzo è sostenuto da imponenti travi di legno...


Maurella sta servendo al banco, è dinamica, sorridente, coraggiosa...è anche esperta nel suo mestiere...trovo solo prodotti a filiera corta, di aziende del Modenese soprattutto, che di eccellenze alimentari è grande produttore.
In bella vista il cartello per il parmigiano terremotato, stagionato trenta mesi, a Natale è il regalo che si fa ad amici e parenti, un prodotto sicuro, garantito.
Mi scuso per l'ntrusione e chiedo il permesso di fotografare, Maurella è ben disposta, è comunicativa, energica, ha avuto il coraggio di riaprire, anche se la situazione non è rosea, la piazza ancora così deserta, quasi dimenticata dalla gente, che sembra non osare arrivare dai pochi vicoli aperti a questa piazza isolata, silenziosa, che risuona solo di lavori edili dai palazzi lesionati e dal Municipio, che si cerca di mettere in sicurezza il più presto possibile, per poter intervenire nel recupero dell'edificio.


Maurella può infine rivolgersi a me...con entusiasmo mi mostra le sue merci, latticini e salumi soprattutto, ma anche frutta, conserve, confetture, mi incanta un ben guarnito tavolo con confetture e salse, prodotte da piccole aziende artigianali, conosciute in zona per la qualità e genuinità...

La mia è stata una breve visita, mi ha però entusiasmata e ci devo tornare...


Buona fortuna Maurella..ora che porta Bologna è stata riaperta il flusso della gente aumenterà, prenderà coraggio e se trova prodotti di qualità convenienti perché a filera corta, si affezionerà a Maurella e al suo lindo e fornito negozietto!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

6 commenti:

Jean(ie) ha detto...

What a treasure this shop will be! Good cheeses, jams, etc. I hope the shop prospers.

Traveling Bells ha detto...

Progress. Like Jean said, I hope the shop prospers well. Love seeing the smiles!

Big hugs, honey...

Gata da Plar - Mony ha detto...

Nonna Ivana, mia mamma s'è segnata il posto e ci andrà con mia zia nella sua prossima visita a Crevalcore con papà! :)
Grazie della segnalazione!

ivana ha detto...

Ciao Jeanie!
Thank you,
I saw her yesterday again, she is hopeful!

Have a great Sunday...

Big hugs, my friend...I like the tremendous Falls!!!

ivana ha detto...

Ciao Sandy!

We hope she and the other shops can live...only live!!!

Big hugs, honey!

ivana ha detto...

Cara Mony!

sei proprio simpatica...poi ti volevo commentare su Caldarola e castello Pallotta che visitai molti anni fa e ne ho un librettino vecchiotto da qualche parte...ma loo visitammo all'interno! E c'erano tanti riferimenti a famiglie di Signori di Bologna, attraverso nobili matrimoni, naturalmente!
Penso che mi avevi parlato una volta, ma io faccio confusione e non ricordo...quasi quasi ti stavo confondendo con Valverde, avete tanti punti in comune!
Bene, avrei piacere di incontrare la zia o i tuoi, penso che saremo forse più vicini come età...io sono matusa!!!

Un abbraccio, carissima!
A presto!