mercoledì 26 dicembre 2012

CREVALCORE...IL DONO DI NATALE PIU' BELLO

 Grazie signor Sindaco!!!

Le fatiche della Vigilia di Natale sono sparite appena siamo arrivati al Piazzale di Porta Bologna, gremita di folla, risplendente di centinaia di fiaccole, entusiasti tutti di partecipare alla fiaccolata che sarebbe iniziata alle 23.


Testo e immagini di ivanasetti

Chiedo scusa a G.M. per essermi allontanata di gran fretta senza salutare...ma la voglia di intrufolarmi e avvicinarmi al massimo alla testa del corteo mi ossessionava..malgrado i soliti rimbrotti del G. che mi tallonava appresso, i suoi, "Ma dove vai?" ripetuti all'infinito, sono giunta propio alla porta,


e al sottopassaggio pedonale, da cui ho sbirciato liberamente verso il Corso Matteotti!


Sono proprio vicino al gruppo delle autorità, scorgo le fasce dei sindaci dei Comuni delle Terre d'Acqua, cui apparteniamo, il nostro sindaco Claudio Broglia, rappresentanti delle forze dell'ordine, polizia, carabinieri, polizia municipale...il Sindaco Broglia introduce l'avvenimento tanto atteso, l'apertura dopo sette mesi di forzata chiusura per le lesioni causate dal sisma del venti e ventinove maggio.

Il Sindaco Broglia ha un un modo molto corretto, educato, ispira fiducia, non si dà delle arie, non ha il linguaggio burocratese, ma un linguaggio diretto, che interpreta in anticipo le domande del pubblico, sa coinvolgere non con la foga, ma con la pacatezza..sa essere leader con il rispetto, perché sa ascoltare, sa sorridere, senza sforzare; si nota subito che non sono discorsi aulici, ma concreti, recepibili subito, non involuti, ma chiari.
Sa anche credere in quello che dice, quindi è credibile; mette in conto le positività, ma non trascura le negatività, conscio che ci può sempre essere una soluzione al meglio, con la volontà e la costanza.


Finalmente si calpesta il selciato sotto il passaggio di Porta Bologna, si entra nel corso...si sosta a guardare con emozione la facciata interna, neoclassica, ben decorata....non sembra vero che siamo liberi di oltrepassare questo ingresso al centro


molta popolazione e anche tanti fotografi e giornalisti, la manifestazione avrà eco nei telegiornali regionali e anche nazionali e nei quotidiani stampati e online

Il percorso si svolge in maniera non proprio lineare e diritta, le  transenne alte si prolungano a destra e a sinistra del corso, a proteggere le posizioni critiche, dove i cantieri stanno operando lavori di ripristino.
Si fanno delle brevi soste, dove il sindaco illustra la situazione, e spiega eventuali progetti di ristrutturazione e recupero degli edifici.

Guardo con nostalgia la facciata illuminata del teatro, in isolamento da maggio, dovrà essere recuperato nel tempo, intanto si sta erigendo una struttura polivalente provvisoria proprio  ad uso di teatro e per attività di manifestazioni pubbliche e didattiche.
le fiammelle iluminano i volti, creando un'atmosfera particolare, il corteo non è chiassoso, ma composto e compreso dell'ora magica che si sta vivendo, del significato profondo di questo atto di liberazione dallo scoramento.
Arrivare al cuore del centro vuol dire anche vivere la tristezza del dopo sisma con più amarezza, la mole del Municipio si presenta nella sua gabbia abnorme che imprigiona i suoi muri e il porticato; il materiale per i lavori e i macchinari sono in pausa dal lavoro per le feste natalizie, tutto è immobile, sofferente,




 Tutti gli sguardi sono rivolti all'albero, che ora manda la sua luce ravvivando la piazza, con Malpighi, la chiesa e il campanile
 Ora ci troviamo nella parte occidentale del corso, verso Porta Modena...
Il termine del percorso è qua, contro le alte transenne che ancora ci negano l'ultimo traguardo, Porta Modena...e qui ci attendono quei piccoli grandi doni che sono stati programmati per questa notte di Natale
L'orologio è fermo al momento del sisma del martedì 29 maggio, noi siamo come ipnotizzati in questo angolo del corso, tutti in attesa...i discorsi dei sindaci, di Don Adriano, il Parroco, e infine  il Sindaco Broglia che ci annuncia che le campane riprenderanno il loro suono...un debole, cauto suono che si propaga dall'alto del campanile, e il nostro urlo di gioia si innalza. liberatorio...poi il canto Hallelujah di Lisa Maggio una voce bella della nostra gente, e della figlia Laura, ci emoziona, l'Ave Maria, con le parole sul dolore e il conforto suonano chiare risvegliando un' eco dentro di noi...il tempo sembra fermo...ma poi ci fanno volgere lo sguardo all'orologio sulla torretta a vela di Porta Modena...e vediamo d'incanto le sfere affrettarsi dalle nove del mattino alle 23 e 52 della notte...siamo in attesa dei rintocchi della Mezzanotte Santa...il pianto, il riso, gli abbracci...tutti sono entusiasti, la piazza torna al vocio al rumoreggiare, all'ondeggiare pacifico rasserenato dopo mesi di deserto, abbandono, paura...una magia che lascia i nostri cuori risollevati...












 Si formano i capanelli di amici che si mettono a chiacchierare, come se fosse giorno, altri si affrettano alla messa di mezzanotte, che sarà celebrata nella Tensostruttura del Tennis dal Cardinale di bologna, Caffarra...
Il G. ed io, a piedi ritorniamo a Porta Bologna, sembra proprio tornato il tempo di prima, l'ingresso è aperto, potremo rientrare sempre quando vogliamo nella nostra piazza.


Un Natale indimenticabile!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.





18 commenti:

Paul ha detto...

Unbelievable Ivana. Just wonderful to see so many people showing so much love and caring. Your city and area are definitely back to normal. God has given you and your friends back which you had lost. It's so good to have everything back at this Christmas time.
" Buone Feste Natalizie " my friend.


Paul

Anonimo ha detto...

Quanta emozione si percepisce fra le righe del tuo racconto, emozioni che solo chi ha vissuto il terremoto può provare e solo chi come te ha il cuore gonfio di amore per il proprio paese e chi lo abita riesce a trasmettere. Sono sicura che resterà per sempre "un Natale indimenticabile!"
Buon Santo Stefano, Francesca

Anonimo ha detto...

Cara Ivana, che bel commovente racconto.. non so dirti di più o di meglio di Francesca, se non che ti ho pensato molto ieri sera, vedendo un servizio in tv proprio sulla vostra fiaccolata.
Eravamo una decina a casa di mia figlia, e G. ci ha chiamato perchè guardassimo tutti: "Guarda, guardate: Crevalcore!".. ed io: "Di sicuro Ivana c'è!", ma, per quanto aguzzassi la vista, non sono riuscita a vederti! Logico..
Abbiamo, insomma, partecipato un pochino, da lontano, a quella che intuivamo fosse la vostra emozione: e siamo felici per voi per questi segni più che tangibili di rinascita dei vostri Luoghi.
Buona fine e auguri per un 2013 che si spera migliore!
Un caloroso abbraccio
Adri

Giangi ha detto...

Cara Ivana, non ti preoccupare per esserti allontanata in fretta, e non devi nemmeno scusarti per questo. Io c'ero, lì con voi, e questo è sufficiente ed esaustivo di tutto: per nulla al mondo mi sarei perso questa emozione che anche un bolognese, crevalcorese d'adozione come me, non poteva perdersi. Persino miei amici da Bologna sono venuti appositamente a Crevalcore per la fiaccolata.

Ho volutamente evitato di fare foto perchè sapevo che tu "dovevi" farlo, e chi meglio di Nonna Ivana, potrei aggiungere? Nemmeno scriverò molto sul mio blog di ciò che ho provato con tutti voi, anche se la "tentazione" è forte e pressante in me, perchè quanto da te detto ricalca esattamente ciò che penso e ho provato anche io (comprese le parole e le "sensazioni" sul Sindaco Broglia, che conosco personalmente, che condivido in toto). Al massimo, nelle due righette che vergherò a breve, se me lo consenti, farò un rimando a questo tuo post che per parole, emozioni espresse e nitore espositivo non potrebbe meglio descrivere ogni cosa.

Un Natale davvero indimenticabile.

Giangi

Anonimo ha detto...

Anch'io ho seguito il servizio televisivo e il mio pensiero è andato a te, a cosa stavi provando.....e ho ritrovato tutto qua, in questa pagina che mi ha coinvolto fino alle lacrime. Un abbraccio Erminia

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

my dear friend, a lovely post indeed. and i am SO happy you have a nice and respected mayor in your town. i wish we did! you spent your time wisely and it is a wonderful christmas...

hugs, bee
xoxoxoxoox

Sandy B ha detto...

Sweet Ivana, thank you so much for the lovely photos and descriptions of what was happening. I enjoyed sharing this momentous occasion with you and G and your city. It was truly a memorable Christmas for all of you. I know you are counting your blessings.

Big hugs, my friend...

Jean(ie) ha detto...

What a wonderful heartfelt moment to share with us all. Thank you for taking us there -- through photos, word, and spirit.

Hugs from the West!

.TelA ha detto...

Ora che ho appena terminato la lettura, ma anche un poco prima, sono certo, al muover delle lancette, sarei scoppiato in un pianto, silenzioso, qui da me sulle guance.

ivana ha detto...

Thank you Paul,
It was a Magical Christmas Night, a great step to normality, it was a psycological help for all of us, after a suffering seven months' pause!
Much work must be done, before the administrative, commercial life may come back in our town
Best wishes again to you, your Mom and Family!!
I received your card...sorry I didn't reply...sickness,hard work for may age are very heavy!!!

See you!!!

ivana ha detto...

Cara Francesca,
sì emozione, conforto, speranza, tristezza anche per quello che ci attende ancora, duro, impegnativo, costoso lavoro di recupero e ripristino delle normali funzioni vitali per una comunità di oggi!

Un abbraccio a te e tanti tanti sentiti auguri a Tutta la Tua Famiglia...ci vedremo bene un giorno!!!
Un abbraccio!!!

ivana ha detto...

Cara Adri,

grazie anche a te, sei sempre molto compartecipe delle mie emozioni, grazie, sai comprendere a fondo!
Chiedo scusa per il ritardo, impossibilitata dalla mole di lavoro pregresso, dalle emozioni, preoccupazioni anche, ma spero che tutto passi bene, con il nuovo anno!

Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao G.M.
A dire il vero i miei occhi ci han messo un pochino per metterti a...fuoco, malgrado le tante fiammelle accese, compresa la tua!!!
La fiammella era interna a me, e non avrei potuto fotografare e fissarmi quell'ora magica indimenticabile!!!
Lo so che partecipi con tanta emozione alle vicende di Crevalcore!
Salutami l'amica, mi ha riscaldato il suo sorriso a nonna ivana!!!

Un abbraccio e auguri ancora a te e famiglia!

p.s
Non sono belle foto, non avevo sistemato la macchinetta, la prossima volta, di sera proverò altra soluzione..tutto è come mi sentivo dentro, eccitata, confusa, esaltata..prendi foto se ti possono servire...sono quel che sono purtroppo, sono poco tecnologica, e in certe situazioni sono proprio ottusa al massio!!

ivana ha detto...

Cara Erminia,
grazie, so che molti hanno seguito questa manifestazione, che ha avuto un grande significato per noi!
Un semplice gesto che ci ha fatto rinascere emotivamente!

Tanti auguri a te e famiglia!!!

Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

Thank you. It was a great gift of our administration, we are proud of our Mayor, he works and works for all of us!!!

Big hugs to you and your son!!!

ivana ha detto...

Ciao cara Sandy!
It was really a wonderful Christmas Night, everyone was moved and emotionated...
Thank you for your beautiful words!!!

Big hugs, honey!

ivana ha detto...

Ciao cara Jean!
It was a Wonder Night, I think that we had the most marvellous Christmas of our entire life!
I send prayer for the issues, I wish a good reply!!!

Big hugs, honey!!!

ivana ha detto...

Grazie TeIA,

è stato unn'ora magica, che abbiamoo vissuto con uncuore pieno, gonfio di emozioni, esaltazione, senso di leberazione dallo scoramento che per sette mesi questa mutilazione al nostro desiderio di trovarci in piazza ci ha tormentato!!!

Grazie e tanti auguri a te!!!