mercoledì 25 luglio 2012

CREVALCORE, Il CENTRO è sempre più VICINO!

La giornata non è torrida, il cielo opaco; è giorno di mercato, ma stavolta non mi tenta gironzolare fra le bancarelle, gli acquisti fatti all'impronta mi deludono quasi sempre, questo lungo periodo di astinenza ha frenato le voglie di borse cinesi, o ciabatte da casa...preferisco fare una visita alla Libreria del Portico, che ora si trova in un altro negozio, molto più spazioso ed idoneo, e anche più vicino  a me...
E' piacevole ritrovare lo scambio di idee, pareri, novità personali, notizie di amici in comune..riallacciare il legame con la nostra storia dell'anteterremoto!
Il desiderio però di percorrere ancora le vie che conducono al Corso Matteotti mi spinge a lasciare il negozio, la macchinetta in mano, a esplorare le nuove aperture!
Partendo dall'ospedale incontriamo la via del Centro Diurno per Anziani e mi rattrista vedere che ha subito danni, ma stanno già eseguendo i lavori di restauro, spero che presto sia del tutto funzionante.
Testo e foto di ivanasetti
 quindi la parte del centro a sud est ha ancora problemi, in corso però è il ripristino dell'agibilita, come nella via dell'Unicredit e della Farmacia,


Come anche la Caserma dei Carabinieri che si trova proprio di fronte al Teatro, pure danneggiato, di cui riesco a vedere un breve scorcio 


Qui incrocio un gruppetto di visitatori, con reflex in mano, molto più ponderati di me nell'utilizzo della macchina fotografica...pazienza, la macchina è per me la parola, l'emozione, la memoria...   sono proprio ignara di tecnica e strategie!

La Via Roma ha ancora il divieto dell'accesso alla piazza, ma continuando oltre arrivo alla Via Pigozzi o Via del Pozzo, e lì c'è la nuova apertura verso il centro...la percorro tutta d'un fiato, c'è come una specie di tunnel, breve ma che intimorisce,



e finalmente sono in piazza, non mi par vero

e lo spazio libero si insinua accanto ai portici consentendo lo sguardo al centro vero e proprio, che fotografo dai vari punti, avvicinando con lo zoom il monumento a Malpighi, che da tanto desideravo vedere da davanti, sono commossa e felice come un bambino



 Il Municipio è meno visibile, se non molto sfilato
I portici che conducono al Municipio

la vista su Porta Bologna sul fondo, ancora irraggiungibile


Qui sopra invece anche l'American Bar Malpighi potrà riprendere l'attività, dopo la messa in sicurezza, e lì accanto nell'antico negozio Tabacchi ed Edicola Francia si sta alacremente lavorando all'interno.


Sono ancora più riconfortata potendo percorrere questo tratto di portico completamente e avere di fronte la Chiesa della Concezione e la torretta a vela dell'orologio, malmessa, e isolati ancora, assieme a Porta Modena!


Il negozietto che chiudeva il portico verso Porta Modena, detto di Ambra, con salumeria e drogheria, purtroppo non riaprirà, e forse anche il forno accanto dei due giovanotti di cui avevo descritto il buon pane non riaprirà! Era un antico forno della mia fanciullezza.
Qui sotto l'orologio fermo all'ora della forte scossa del martedì mattino 29 luglio


e la parte superiore


Qualche curioso è arrivato nel frattempo in piazza, e con riguardo, parlando a bassa voce percorrono il tratto liberato dalle transenne!
I lavori proseguono, speranza e coraggio sono più evidenti nelle persone, accettazione, non rassegnazione, e voglia di farcela!


Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

12 commenti:

ღ Djallen ღ ha detto...

Piano piano c'è le riprendiamo Ivana!!
I paesi, le città sono nostri, ci avrà fermato per un poco... ora si riparte! Siamo o non siamo Emiliani?!
Abbracci Jé

Traveling Bells ha detto...

Ciao Ivana!

Nice progress is being made. Hope and courage are good feelings to have for your future. It will be a good one.

Big hugs, my friend...

Anonimo ha detto...

Lo ripeto ancora una volta,SIETE FORTI !!...e ce la farete.La terra ha tremato, vi ha ferito, siete rimasti disorientati ma per poco perchè vedo in queste immagini un gran fermento, una grande attività e la consapevolezza che gli aiuti non possono cadere dal cielo bensì arrivano solo attraverso la personale volontà che si concretizza nell'impegno di ciascuno. Bravi, bravi ancora.
Abbracci Erminia

Jean(ie) ha detto...

I'm so glad to see the progress!! I know this Does good for local morale.

Big hugs. It's a sunny day here in Washington. Perfect for doing some outside chores. Hugs!

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

oh i SO hope things are more normal for you honey, i worry about it all the time...

hugs, bee
xoxoxoxoxo

Anonimo ha detto...

Bravi ragassi! E che bel reportage, cara Ivana, non senza suspense... Perché i due negozi di cui parli non riaprono? Peccato...

ivana ha detto...

Ciao Jé,
Grazie!
A volte il peso da sopportare sembra oltre le nostre umane forze...poi, per un istinto, un sotterraneo bisogno di rivalsa, si riprende ad agire!
Continuiamo così!

ivana ha detto...

Cara Sandy,
progress is our need, we must save what is to save!
Thank you!!!

big hugs!

xoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Erminia!

Penso che il fatto stesso di reagire e agire sia un punto di forza che si autoalimenta e si espande agli altri!
Speriamo che ciò che vien fatto sia a prova...di questi eventi!

Un abbraccio!

ivana ha detto...

Ciao Jeanie!
I think that the action helps us to conquest what it belongs us!
We hope works can go on!

Big hugs!

xoxoxo

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!
Sadness. but lots of positive working! It helps!
Have a great Friday off, hopefully with OD!

big hugs, honey!

xoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Grazie Anonimo!

Riferisco le voci dei castellani!

Buona giornata...ma dovresti mettere il nome, era un commento cestinato!