domenica 8 novembre 2009

CIMA di RAPA e CAVATELLI à la nonna ivana

Broccoli e cima di rapa sono il tema della settimana: i broccoli li ho già serviti, con la crostata, oggi, invece, ecco la CIMA di RAPA, sempre avuta in regalo, e immagino il perché....un fruttivendolo non ti regala, ma vuole "disfarsene"...qui la CIMA di RAPA è un "frutto esotico", pochi la conoscono e l'erbivendolo, un pugliese trapiantato nel Bolognese, forse si era illuso di smaltire in fretta il suo tesoro...
Io ho accolto di buon grado e mica mi sono arresa e con pazienza ho nettato 'sti mazzi enormi di cima di rapa e ho affrontato la contingenza così:

Primo piatto: CAVATELLI con CIMA di RAPA, mortadella e provolone




Secondo piatto, cannellini, tonno e Tropea, insalata, pomodoro e ...CIMA STUFATA...



Ecco le belle foglie verdi della Cima di Rapa


questi invece i cavatelli, fatti un paio di settimana fa



lessarle per 20 minuti


stufarle in padella, con olio e aglio tritato, spolverare con peperoncino


solo per me ho scaldato un paio di cucchiai di cime stufate e vi ho fatto insaporire i cavatelli lessati. Poi nel piatto ho guarnito con provolone a scagliette e fettine di mortadella, il calore ddella pasta ha amalgamato i sapori



Il G. ha mangiato cavatelli e ragù!!! Mica apprezza sempre le mie scorribande interregionali...anche se ci avevo messo la ...mortadella, di nostro!!!

18 commenti:

Anonimo ha detto...

In Toscana le chiamiamo "rapini" e le serviamo soprattutto (lessate, strizzate, tritate e stufate come dici tu, con aglio e olio) come contorno alla carne di maiale: l'arrosto, o anche le salsicce alla griglia. CHIARA

ivana ha detto...

Grazie Chiara,

appena ne ho di altre, seguo il tuo consiglio, amo anche la carne di maiale, quindi pregusto già un ottimo abbinamento!
Non sapevo che ri dalla Toscana!
Io vado per ispirazione estemporanea...poi mi piace e mi affretto a partecipare la mia "opera"!!!
Di dove in Toscana? Facemmo il G. ed io una bella esperienza nel Senese, alloggiati a Buonconvento, poi itinerari diversi per monasteri e basiliche, una bella full immersion nelle colline e pianure toscane!!!
E come si mangia bene!!!!

Ciao..a presto!!!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

this time i eat with g!!! and sarge eats the turnip greens with you! ha ha ha

he is starting to feel bad, on the way down but not bad yet.

cat comes thursday this time.

be well!

smiles, bee
xxoxoxoxoxoxoxo

sciopina ha detto...

mi piace questo classico da te rivisitato. Hai aggiunto due ingredienti che lo arricchiscono ancora di piu'. Io vado matta per le cime, i piacciono anche solo in padella con peperonciono a glio e olio e poi sul pane abbrustolito. Che bontà!

Sandy B ha detto...

Ciao Ivana...

I have never liked turnips, but adding garlic might make them taste better. I love kale...and had some in soup just this week.

We are smoking a pork roast in the smoker all night tonight to share with our daughter and her family. Yumm.

Big hugs...

ivana ha detto...

Cara Bee...

ha ha ha, vice versa!!! Cima di Rapa are not like kale, the taste is lighter, I added some lemon juice drops in boiling the turnip greens. The taste is quite different!
I hope that s. has a lighter way this time...glad your dear Cat arrives...we need some support and security when we have such difficult times!

Have a good week!
Hugs for you all!
xoxoxoxo

ivana ha detto...

Cara Sciopina

grazie... sì, sono ottime, e ne ho mangiate proprio come dici tu...poi , come vedi l'aggiunta di altri ingredienti rende ancora più gustoso un piatto, avvicinandolo ai gusti propri!!!

Ciao!!!

ivana ha detto...

Cara Sandy,
as i said, i added some drops of lemon to the boiling water with the turnip greens, so the taste is quite different from the kale taste, that i do not like too!!Garlic and peperoncino and oil (no butter!) are the best for these vegetables!
Have a great week!!
Wow...the smoken pork roast...I think your dinner with your daughter family was wonderful!!!

Hugs!!!

irene ha detto...

Ciao Ivana!
La cosa che mi ha colpito, a parte la bontà delle cime di rapa che anche io mangio molto volentieri con la pasta (quando ero a casa dai miei,essendo il papà campano le mangiavo più spesso), è la generosità del fruttivendolo...a Varese piuttosto di regalare qualcosa si fanno tagliare le mani!!!
La GENEROSITA'....sì...anche questa fa la differenza nella vita..incontrarla è un dono da non sottovalutare...
Baci piovosi!!
Irene

ivana ha detto...

Ciao Irene!

Qui la generosità è ancora un bene che si incontra, almeno io me la trovo spesso manifestata, come pure io la esercito...ci si aiuta e ci si supporta, ed è bello non essere indifferenti ai bisogni degli altri!!!

Buona giornata a te...anche qui piovosa di nuovo!!!

ciao

Anonimo ha detto...

Io sarei di Firenze, ma vivo in Francia (e ci sto anche molto bene..) ; la nonna paterna era di Nonantola, però. Chiara

ivana ha detto...

Ciao Chiara,
allora me l'avevi già detto, che abiti in Francia, ma io sono smemorata!!!
Quindi tua nonna sarebbe mia "confinante"!!!
Parlo spesso di Nonantola...ora aspetto la festa del Cioccolato per farci una scappata!!!

Buona settimana a te!!!

Paul from Canada ha detto...

Good morning Ivana. Once again you have created a very interesting plate. I enjoy spinach but turnip I'm not so sure. I enjoy the greens with garlic. Have a good day my friend. I'm still trying to call my doctor but all I get is a busy signal. I'll keep trying. See you.

Paul

ivana ha detto...

Ciao Paul!

I hope your doctor takes your call!!!

Have a good day...

see you!!!

Anonimo ha detto...

Cara Ivana
Ti ammiro proprio per la tua fantasia in cucina! Ottima l'idea di combinare le rape con mortadella e formaggio!
Buona serata ti augurano Vreni e Toni, ciao

ivana ha detto...

Cara Vreni!

Come vedi non mi fermo davanti a niente...sai che era buonissimo l'abbinamento...poi nel bollire la cima ci ho messo qualche goccia di limone, come faccio anche nei funghi e nelle melanzane, e il sapore si addolcisce, poi con aglio e peperoncino era proprio l'ideale!
Avevo anche fatto altri garganelli pure con la cima stufata...insomma ho messo in opera i due sacchi di verdure regalate!!!

Buona serata!!!

angela ha detto...

Ciao, i cavatelli o "Cicatielli" sono il piatto tipico di Ariano Irpino, la città di mio marito.Ottimi con le cime di rapa, ma anche con il ragù napoletano (senza il macinato ma con lo spezzatino misto). Invece di usare il coltello per "incavare" prova a strisciare il tocchetto di pasta con una o due dita, a seconda della grandezza, sul tagliere.Con una leggera pressione, strisciando, tenderà ad arrotolarsi su se stesso e l'incavatura raccoglierà ottimamente il condimento. Io ne sono ghiotta e le mie cognate mi hanno insegnato a farli in modo tradizionale...purtroppo non so fare i tortellini, troppo difficili:ottimi, divini ma decisamente difficili.......un salutone
Angela

ivana ha detto...

Ciao Angela!!!

Sì, come per te è difficile fare i tortellini, per me lo è a fare i cavatelli, proprio perché non ho mai visto nessuno farli e io mi sono cimentata da sola, vedendo da una ricetta di Ofelia, un'amica, che usa la lama di un coltello da tavola, questo invece è il manico di una forchetta da dessert!!
Per il condimento, vado a ispirazione e disponibilità...non conosco l'usanza originale, non avendo mai gustato il piatto nel suo territorio!!!
Se passo dall'Irpinia.....!

Grazie ciao!!
(Ho visto Lina e mi ha parlato di un libro,che parla di nostri musicisti, dove sono citati parenti tuoi...!!!)

Ciao!!!!