martedì 2 novembre 2010

FAVE dei MORTI un nome triste.... ma sono dolcetti squisiti e gli INSETTI nel RIFUGIO

Non li avevo mai fatti...poi mi è venuto voglia, dopo averne parlato in un forum, di farli anch'io!
Ho scartabellato vecchi libri di cucina, che pensavo potessero avere la ricetta e, passando da Artusi,che ha ben tre versioni, ad Ada Boni e altri illustri sconosciuti...mi sono fatta un'idea...ma poi  ho tergiversato come il solito!
Avevo pensato di porre la mia ciotolina sul tavolo da pranzo, da offrire, come da antica tradizione, alle anime dei nostri cari defunti, che vengono in visita nella notte!
Non avevo dolci da servire come dessert, solo il gelato artigianale di Zabini, ma mi sono venuti in mente i biscottini che avevo fatto e li ho portati in tavola...non l'avessi mai fatto, me li hanno mangiati tutti!
Sono duretti, ma appena li accompagni con un bianco amabile...ti si sfrollano in bocca!



Dunque li ho fatti con le cose che avevo, proprio per provare:

100  g  nocciole pelate e mandorle non pelate (perché avevo quelle!)
4    cucchiai  zucchero
3    cucchiai farina 00
1    uovo medio
un paio di cucchiai di grappa friulana
scorza grattugiata di limone
un pizzico di bicarbonato




Si ottiene un impasto abbastanza morbido, ho fatto dei bastoncini di circa un cm di diametro e li ho tagliati a due cm, e sistemati sulla carta...cotti a 160°C ventilato, per 18'-.
Il bicarbonato li ha fatti dilatare, e si sono quasi arrotondati!
Stamattina ho comprato mandorle e nocciole...per tentare ancora...mettendo anche burro, come ho letto in alcune ricette!

Finito il pranzo di Ognissanti ho accompagnato fuori i ragazzi, che tornavano a casa loro...pioveva ancora a catinelle, la nostra tenda da sole serve anche per proteggere dall'acqua...guardando su ho notato questi due insetti che stavano immobili, e che non si sono per niente scomposti al flash della digitale! 
Ero molto in basso...e meglio non sono riuscita!!!







Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

10 commenti:

Sara ha detto...

I dolcetti mi sembrano proprio buoni... ma gli insettini mi fanno venire la pelle d'oca! Io avrei urlato! sai sono una fifona...! buona notte cara!

ivana ha detto...

Ciao Sara!

Hai ragione...inoltre si tratta di insetti nocivi...che vuoi, mi attrae sempre tutto, c'è sempre qualcosa di mirabile, anche nella più umile forma di vita...una perfezione ingegneristica....anni fa mi sarei data a gambe...ma adesso...anche questo fa parte del mio mondo...poi avevano trovato un rifugio dalla pioggia e mi commuoveva la loro resa!
Grazie
Buona notte cara!!!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

you ate all the cookies??? ha ha ha, you are such a fun girl! they look wonderful!

smiles, bee
xoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!

No, not me, all my guests ate them, so I had nothing to put on the table at night!!!
I bought ingrediennts and I'll bake them again!!!
Have a great Prince Spaghetti Day!

Hugs!

xoxoxoxoxoxo

Byte64 ha detto...

Grande Ivana,
anche io qualche giorno fa ho rispolverato qualche vecchia ricetta della mamma (che a sua volta l'aveva presa da una conoscente), ho preparato ossa dei morti :-)

Avevo anche una ricetta ebraica di fave dei morti, ma non avevo abbastanza mandorle.

In questo periodo è un classico vedere le mega-cavallette appoggiate sulle tende o sui muri esposti al sole, ma quest'anno gli va male, del sole...nisba!

Ciao!!
Tlaz

ivana ha detto...

Ciao Fl!

Non conoscevo "personalmente" le fave dei morti, ma le favette dolci tenere fritte!
Mi ha incuriosoto la frequenza con cui si fanno in Romagna, ogni paesino ha la sua ricetta, e con diversa frutta secca...per questo voglio provare...anche perché sono dolcetti da far.... resuscitare!

Grazie, ciaooo!!!!

Anonimo ha detto...

Dovrei cimentarmi a fare pane dei morti Domenica e spedirli ai miei fiorentini...fave dei morti sembrano buone anche. Però qui hanno tradizione del pane che non è altro che un pane dolce che è veramente un biscotto con dentro frutta secca e spezie. Eugenia di La Belle Auberge ha una ricetta che è superba..un abbraccio da ponente dove ce un sole caldissimo! P

irene ha detto...

Mia bellissima Nonna Ivana buongiorno!!! Prima cosa, il tuo pasticcio di broccoli era buonissimo...seconda..la gita a Milano si può dire che è andata bene, anche se, se devo dire la verità, aleggia sempre una tensione fastidiosa quando ci troviamo tutti...e questo non è bello...
Oggi è uscito un po' di sole finalmente...la sua luce dà sempre una bella carica (e visto che oggi devo stirare..può servire!)...
Un bacio grande solare
Irene

ivana ha detto...

Ciao Paula!!!

Buon lavoro con il Pane dei Morti!
Io ho sentito parlare, in Romagna della Piada dei Morti, che è un dolce con la frutta secca sopra...mi documento e poi provo!
Io rifarò i miei biscottini, che sono deliziosi, e da colazione e merenda vanno benissimo!.
Qui il tempo è bizzarro, piove sempre, poi si allargano le nubi per brevi minuti, tanto da illuderci...ho fatto una passeggiata a riguardarmi il volto dormiente...è molto suggestivo...poi lo rimetto qui!

Un abbracio dal Levante piovoso!!!

Paula...se scrivi un commento e mi mandi il tuo email, ti scrivo subito. Il commento non verrà pubblicato...c'è scritto anche qua sopra a destra in rosso!!!!

ivana ha detto...

Cara Irene,
grazie sei molto dolce...mi dispiace per le tensioni che ci sono anche nelle famiglie...basta collaborare per fugarle...ma non sempre è gestibile come vorremmo!

Speriamo bene!!!

Un abbraccio...io ho fatto i finocchi saporiti ieri sera...perché,esendo al telefono...mi sono andati oltre...in cottura, da come mi occorrevano...quindi ho cambiato rotta e fatto in altro modo!!!
A presto!!!