giovedì 25 novembre 2010

RAVIOLI con Patata e BROCCOLI con CREMA!

Le rimanenze sono l'occasione per sbizzarrirsi...e io sono a nozze nel combinare le mie solite trovate, che fanno dannare il G., che non sa mai che cosa gli posso presentare davanti, nel piatto!
Mia sorella mi ha portato delle cassettine di scarti di patate, che vuol dire che sono patate buone, di campagna, piccole, non commerciabili, quindi anche quelle arrivano nella mia cantina e il G. non fa altro che lessarne....e lasciarle sui ripiani...tanto ci si stanca di condire e io di gnocchetti non ne faccio, non mi riescono mai!!!
Che ci faccio per liberarmene? I RAVIOLI di Patate, si fa presto a farli con l'attrezzo che ho dimenticato nei cassetti



Schiaccio le patate lesse con la forchetta e vi mescolo bene parmigiano reggiano grattugiato, prezzemolo, un tuorlo d'uovo, sale, pepe, noce moscata
.
Preparo pure la pasta all'uovo, un po' diversa dalla classica, visto che avevo l'albume d'avanzo, quindi ho usato 2 cucchiai di semola di grano duro, più di un etto di farina 00, e un uovo intero!




l'ho messa sotto a una tazza a riposare per una mezz'ora!
Ho tirato con la macchinetta una sfoglia alla volta e ho steso sull'attrezzo, riempito gli incavi e ripiegata sopra la sfoglia, ho passato il matterellino, quindi ho rovesciato i dodici ravioli su un vassoio di cartone per congelarli.
Prima di mettere la sfoglia sull'attrezzo bisogna passare la faccia inferiore nella farina, così non si hanno problemi per toglierli dall'attrezzo.
Ho ricavato 36 ravioli...mi è pure avanzata un po' di sfoglia, dalla quale ho ricavato dei maltagliati da cuocere in un passato di verdura, che ho fatto nel frattempo.





Avevo intenzione di condire con un leggero ragù di carne, ma il G., l'incredulo sulle mie trovate di mettere frutta nei ragù, ha preferito il ragù già fatto l'altro giorno per le farfalle: zucchina, speck, mela.
E' stato un pranzetto delizioso.




Mi era rimasto pure un mezzo broccolo, ho ripulito le cime, le ho passate in padella con uno spicchio d'aglio tritato e olio, per una decina di minuti.
Ho sistemate le cimette in una pirofila oliata.
In una tazza da cappuccino ho sciolto con del latte freddo due cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, un cucchiaio di farina, sale, noce moscata; ho versato la cremina nella pirofila e messo nel MW per 6' a 700W, coperto con pellicola forata.
Davvero ottimo...penso di fare così anche altre verdure!





Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.




4 commenti:

Dida ha detto...

Tu sì che sei creativa in cucina, mi dai sempre degli spunti interessanti. Grazie mille Ivana, se non ci fossi...bisognerebbe inventarti:):):)

ivana ha detto...

Ciao Dida!!!

Grazie dell'apprezzamento...io sono soddisfatta dal fatto che, malgrado le pochezze che ho a disposizione, ho la pazienza di crearci qualcosa di gradevole!
Questi tortelloni sono ottimi anche con un ragù di carne, leggero, non stracotto alla bolognese, ma alla toscana, con pomodoro fresco.
Un abbraccio e auguri a te e famiglia!

Traveling Bells ha detto...

Ciao Ivana!

You are the most creative cook I know! I always enjoy reading about your combinations of food...and wish I were there to try them out!

Big hugs, honey...

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

potato ravioli? that sounds wonderful actually!

have you ever eaten borscht? it's a beet soup served either hot or cold. well you put in a boiled potato and some sour cream into your dish after it is served to you. delicious. if you like beets you might use up some of your potatoes that way.

have a lovely weekend my friend.

smiles, bee
xoxoxoxoxoxo