mercoledì 7 settembre 2011

PANE CIAMBELLA...e la METAMORFOSI

No, nesun riferimento a Franz Kafka e la Metamorfosi (die Verwandlung), o alle Metamorfosi di Ovidio e non so di quali altri autori classici, ma a piccoli disastri o misfatti nella mia cucina!

Lunedì è il giorno del pane!
Ho la mia pasta acida, che è proprio acida, che ha stazionato in uno stipetto da lunedì scorso...manco ricordo di guardarla...essa pure ha la sua piccola metamorfosi, dal panettino morbido diventa una bella palla, che poi regredisce, diventando una specie di rugosa pasta attaccaticcia, brunita e tanto odorosa!

Non è quello che avevo programmato!!!




Così inizio il mio pane, voglio replicare le cioppette della settimana scorsa, usando però solo farina 0, che ho in abbondanza in queste settimane!

Nel mio robot metto
650 g di farina 0
200 g di pasta acida o livadòr
1 cucchiaino da caffè raso di lievito secco, circa un grammo
1 cucchiaino da te di zucchero
due cucchiaini di sale fino e tant'acqua da rendere la pasta consistente!


sul piano del tavolo lavoro l'impasto facendo con il palmo delle mani le pieghe verso l'interno, poi voltandolo in verticale e ripetere tantissime volte!


Lascio lievitare nel vano della lavastoviglie, come il solito...è il posto più tranquillo senza il rischio di aperture improvvise del G., quando spignatta in cucina!

Dopo tre ore è lievitato, ma non abbastanza, reimpasto e metto ancora a lievitare per un'ora.
La pasta si è ancora di più ammorbidita, e penso di non riuscire a fare le cioppette, per le quali la pasta deve essere soda!


Altra metamorfosi, nella mia mente...farò il pane a treccia, divido l'impasto in tre parti e cerco di intrecciare i tre capi...ma la pasta è molliccia e troppo cedevole, perde subito i segni della treccia...devo ancora cambiare rotta!
Che strologare? Prendo una teglia di alluminio rotonda, metto la carta forno sul fondo, verso un pochino d'olio e cerco di sistemare quella amorfa treccia penzolante alla meglio, in tondo, nella teglia! Non mi sta ferma, quindi metto capovolta una tazza a cilindro che riserbo proprio per cotture del genere.
Do una bella spennellta di olio"
Nascondo ancora il misfatto nella lavastoviglie, pensando di cuocerla dopo un'ora! Sono le 19:20!


Guardo la TV, scrivo al PC e alle 24....mi salta alla mente che il pane è in lavastoviglie!
Corro in cucina, senza far rumore, perché il G sta dormendo!
Estraggo lo stampo dalla lavastoviglie e trovo un gonfio ciambellone, pronto per la cottura....è forse un bel po' che mi aspetta...chissà che pensava, ma aveva ragione, l'avevo proprio scordato!


Il forno a 195°C, ventilato, per 30 minuti, poi altri 15' a 160°C


Proprio un pane soffice, asciutto, morbido,

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.



12 commenti:

Traveling Bells ha detto...

Your bread is like my life--I have plans, then plans change. I go with it and all is well, just as your bread is well--and looks great. I am sure it was tasty.

Have a super day. Big hugs, my baking friend...

"Lois Grebowski" ha detto...

Looks yummy. I could have used that with my soup tonight. :-)

Trisha ha detto...

Ciao cara, ho dovuto ridere leggendo "nella lavastoviglie", prendo la ricetta, mi sono comprata una macchina per fare il pane, fino ad un anno fa faccevo il pane senza macchina, adesso ho voluto provare per vedere, non è male, di tanto in tanto l'utilizzo, per esempio per impastare la pasta per la treccia.
Ti auguro una buona giornata, bacino. Trisha

ivana ha detto...

Ciao cara Sandy!!!
Right this story!!! Plans...and all changes, but I go on...and we win!!!
My cooking is a lovely adventure!!!

The bread is so tasty...that G. eats it, he usually buys typical bread from bakery!!!! Hahaha!!!
Have a great Wednesday!!!
I ordered a Netbook, my notebook is for Agnese! I ordered a new desktop PC, the old one is very noisy and doesn't save much energy!!!
G. ignores my plan!!!

Big hugs!!!

ivana ha detto...

Ciao cara Lois!

It's very tasty, so good with your soup, because your soups are fantastic, and in September begins the soup-saison!
Have a lovely Wednesday!

Big hugs!

ivana ha detto...

Ciao Trisha!
Sì le mie avventure in cucina sono senza fine!!! Anche perché non guardo mai neppure le mie ricette, che sono scritte dopo le foto, e molte volte dimentico di scrivere come ho fatto...e lascio perdere, non le pubblico!!!
La Macchina del Pane ...è nello studio, occupa spazio in cucina e io non l'adopero, perché faccio un altro tipo di pane e occorre un robot con i coltelli, anche se di plastica, ho già rotto due volte le impastatrici, quindi solo robot!

Buona giornata!!!!

Un abbraccio!!!

Fabipasticcio ha detto...

Una meravigliosa metamorfosi! complimenti.
Ciao carissima Ivana

ivana ha detto...

Grazie Fabi!

Succede spesso...che cambio rotta durante il viaggio di un piatto!!!

Un abbraccio!!!

Empress Bee (of the high sea) ha detto...

a happy little accident! there was once a painter on tv that used to say that all the time. it looks really good, i'd sure love it! the g. must be very happy and i love your hiding place! ha ha

smiles, bee
xoxoxoxoxo

Dida ha detto...

Ivana cara, riesci sempre a stupirmi, dalle tue mani escono sempre dei piccoli capolavori! Il tuo ciambellone mi attira tantissimo, deve essere di un buono... Un abbraccio affettuoso.

ivana ha detto...

Ciao cara Bee!
My cooking is a long adventure...I read no recipes, the ingredients help me!!!

Yesterday was an awfully "full" day!!!!

Big hugs!!!

xoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Cara Dida!

rispondo oggi perché ieri è stato un giorno pienissimo!

Grazie, non mi sforzo poi da dire...lascio che le cose vadano come possono....poi vedo che in fondo sono semplici ma buone, quindi ci stanno bene nel mio diario culinario!!!

Un abbraccio a te!!!