sabato 25 ottobre 2008

ZUCCA...conosciamola un pochino!!!


Zucca ...conosciamola!!!

A dire la verità non era molto comune nella mia zona collegare la zucca con ricette culinarie...
La zucchina si conosce da sempre,cucurbita pepo, ma da "adulta" mica è una zucca dolce, mangereccia, è solo adatta per polli e maiali.
Esiste invece nei miei ricordi la "zucca americana" una qualità che si coltivava nell'orto, produceva una bacca non molto grande, di un arancione variegato, ed era dolcissima, la si mangiava cotta al forno, o anche lessata, ma se ne facevano anche i tortelloni di zucca, un'usanza che ci veniva da secoli prima, il XVI, dalle terre Estensi e Gonzaghesche, Ferrara e Mantova. Non so se la si coltiva ancora.

Poi le varietà delle varie regioni si sono propagate anche da noi, e sui banchi dei super o dall' erbivendolo se ne trovano di tante forme e colori.
Nelle sagre, soprattutto, si incontrano delle varietà un po' più rare o curiose.
La qualità Marina di Chioggia ha un aspetto "mostruoso", una forma un po' sgraziata, bitorzoluta, ma ha un bel colore grigio-verde riposante, una polpa soda, sempre ottima. E' una zucca appunto veneta, di una zona vicina al mare, dove il terreno è particolarmente adatto per la sua coltivazione.
Altro varietà che si incontra spesso, sempre verde, è la Delica.
Poi sono subentrate tante qualità di zucca esotiche, soprattutto dai nomi americani, quelle tanto care ai bambini per la ricorrenza di Halloween, che già si vedono sui cancelli o ai balconi, intagliate.

Quindi la zucca edibile appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, le più conosciute sono la Cucurbita maxima (zucca dolce) e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona) e sembra che l'origine sia l'America centrale, dalla quale sono state introdotte in Europa solo nel sedicesimo secolo.
Si parla anche di origine dall'India, forse giunta là per altre vie dall'America
Zucca, patata e pomodoro erano gli alimenti base per i nativi americani, dal Messico agli Indiani dell'America Settentrionale.
Per millenni se ne sono cibati, lo si vede da semi di reperti archeologici risalenti sino all'ottavo millennio prima di Cristo.

In Europa anche nell'antichità si conosceva la zucca, quella che serviva, dopo l'essiccazione, come contenitore per liquidi.
Oggi si trovano in commercio anche le varietà ornamentali, di dimensioni piccole svariatissime, dalle forme fantasiose!
A me fa piacere averle per casa, mia sorella le coltiva nell'orto e rifornisce noi tutti!!!
Stare attenti all'umidità...si decompongono tristemente!

Qualità della zucca?
La zucca è particolarmente ricca di vitamina A, di minerali quali il potassio. il calcio e il fosforo e di molte fibre. Contiene, inoltre, tanta vitamina C e betacarotene, qualità dei frutti di colore arancione.
La zucca sembra essere consigliabile nella prevenzione dei tumori. ed è indicata per mantenere l' equilibrio idrico dell'organismo.
Non è poi calorica, perché contiene il 94% di acqua.
Si possono anche fare delle maschere di bellezza...ma ormai a me contano poco!!!!

2 commenti:

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

when pumpkin is not available the canned is also good! and just as good for you as fresh i understand. this was a great post ivana dear...

smiles, bee
xoxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciaooo Bee,
Buona giornata!
You are right! We have frish pumpkin till februar!
I've a funny tale about pumpkin and ivana!
I'll send it to you per e-mail!
Thanks!
Is it still cold to-day?
Ciao
Un abbraccio a te e a Sarge C:
smiles

ivana
xoxoxoxo