venerdì 15 gennaio 2010

FILONE allo STRUTTO!


Il pane feriale...non avevo tempo di fare le mie rosette ritorte, che sono un po' brigose da fare, e dove l'impasto è duro e particolare, ma mi sono lanciata per un pane gustoso, che non smettevo mai di rubarne di nascosto ieri sera!

Farina 0 e farina integrale, kievito granulare, strutto, sale e acqua, olio da spennellare e sesamo.
Col robot si fa benissimo



Va lavorato intensamente a mano, finché non "respira" sotto le tue dita!


Con la temperatura non alta in cucina, ha impiegato 100 minuti a raddoppiare di volume!


Fare incisioni a grata, poi spennellare con acqua e olio, cospargere con semi di sesamo, riposare mezz'ora!


Cotto a 190°C ventilato per 15 minuti, abbassare a 150°-155°C per altri 30 minuti.
Lasciare scoperto a raffreddare per assestare la mollica interna, che deve essere asciutta!


E' ottimo!

15 commenti:

terry ha detto...

Che pane spettacolare!!!
adoro lo strutto... chissà che bontà!!!
ciao

Terry

ivana ha detto...

Grazie Terry!

Hai ragione...ne ho mangiato anche stamattina, con la confettura di prugne fatta in casa!!!

Ciao!!!

dede ha detto...

che sia ottimo non c'è il minimo dubbio!
ciau ivana

ivana ha detto...

Ciau Dede!!!

Purtroppo...a mangiarne contraddico la dieta degli anziani...che ci devo fare? Mi piace cucinare, ma soprattutto mangiare!!!!

Un abbraccio!!!

Sandy B ha detto...

Ciao Ivana!

I love freshly baked bread. LOVE it. I want to come live with you!

We had a gentle rain this morning, and now everything looks clean and beautiful. Enjoy your day!

Big hugs...

ivana ha detto...

Thanks!
I bake bread, it's so lovely!!!
Have a great day!!!

Hugs!!!

xoxoxoxo

Barbara ha detto...

Brava! Proprio bello questo pane... e scommetto anche buono!

ivana ha detto...

Ciao Barbara!

Sì, il lato negativo è quello, che vien sempre voglia di mangiarne!!!!
A me piace davvero impastare il pane, sentirlo vivere sotto la mano!!!

Grazie, ciao!!!

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

i can smell it!! i swear i can! ha ha ha

it is warm and sunny and lovely here today and i am a very happy girl. canasta today too! woo hoo, i will beat the sore loser!

smiles, bee
oxoxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Bee!!!

Sure you must beat the sore loser...so she will learn..how to loose!

Glad that the temp is lovely warm!!!!
Have a great Canasta day!!!

Hugs!!!

xoxoxoxo

T. ha detto...

Splendido Ivana! ricetta un pò più dettagliata?.-)
Ciaoo

ivana ha detto...

T.
faccio sempre più fatica a scrivere la ricetta che a farla...traggo sempre le indicazioni dalle molte foto che faccio:
Per la ciotola robot circa 600 g farina una parte anche di integrale), delle falde di strutto congelato, sarà mezzo etto..niente di particolare..e soprattutto niente lievitazione prolungata, come sento fare nei forum, ma solo fino al raddoppio completo, poi si rompe la lievitatura esi confeziona e si fa seconda lievitazione a tre quarti del volume...va cotto bene, prima alta, poi medio bassa, poi si lascia in forno tre minuti, si toglie e si lascia aperto per alcune ore, per fare evaporare...questo il mio sistema!!!
Lievito secco da miscelare alle farine!!!!
Lo leggi in tutte le ricette del pane normale, poi ci sono gli speciali, che hanno diverso metodo
Ciao!!!

T. ha detto...

Grazieee!!!

Nona ha detto...

Ciao Ivana! Bello il tuo pane allo strutto! Ma quanto strutto ci hai messo e su che quantityà di farina? Sai, qui da me se non ho le misure esatte il L. fa un po' di storie! Lui è molto meticoloso, non gli vanno cucchiai cucchiaini tazze e pugni! E dice che non riesce se non c'è il peso esatto! Anche e soprattutto se non lo fa lui....:-))
nonapicia

ivana ha detto...

Cara Nona,

allora il L. cade male con me...vado ad occhio e ..a braccio!!!
Siccome lo faccio sempre con il robot, peso solo la farina, da 500 a 600 g, di strutto calcolo 50-70 g per quel quantitativo, siccome lo faccio spesso, non lo peso, perché lo taglio da una bottiglia" da acqua di strutto che ho in freezer e per non sporcare bilancia o altro, lo metto direttamente a fette nella ciotola del robot, sale quei pizzichi che penso vadano bene, come a salare l'acqua della pasta, una bustina lievito di Mastro Fornaio, o del lidl, acqua quanto basta finché l'impasto non si attorciglia alla parete della ciotola!!!
Insomma, mi viene così!!!
Importante è lavorare bene l'impasto preso subito fuori dalla ciotola, a mano, finché non "vive" sotto le mani.!
Il tempo dopo di lievitazione dipende dalla temp ambiente, o meglio metterlo in posizione riparata, ben coperto, anche dentro a un mobile ampio, o nel forno spento!

Spero di esserti stata d'aiuto...e dì a L. di non sottilizzare troppo.
Passate una buona domenica, qui si sta in casa al calduccio!!!

Un abbraccio!!!