domenica 28 febbraio 2010

La PRIMAVERA manda i suoi segnali

Una domenica grigia, amorfa e un pochino triste!
Una iniezione di positività dai primi accenni di primavera:

il Carpino Piramidale ha le sue gemme rosate che scalpitano sui rametti



Tra le fitte foglie frastagliate compaiono, dope il sole di ieri, i bottoncini delle viole...ma stentano ancora ad aprire la corolla!



Le Margherite impavide stanno moltiplicandosi fra l'erba, facendo cocncorrenza alla Veronica dai delicati petali celesti che punteggiano il verde



L'Erba Cipollina, liberata dai vecchi capelli canuti, ricresce rapidamente!






10 commenti:

Sandy B ha detto...

Ciao Ivana!

I knew the post title was about spring. I am ready for it! Those violets and daisies are cute as can be.

Big hugs...

ivana ha detto...

Ciao Sandy!
It was a sad sunday!
The family was not her for dinner, they say I'm still weak for the cough and cold...so i feel a bit alone!
G. watches TV, I work with the images...so the day has gone!
The signs of the Spring are weak, but it's coming!!!

Thank you!!!

Hugs
xoxoxoxo

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

you are still sick honey??? oh no! i am so sorry to hear this. hope tomorrow brings you better health and warm times in the sunshine.

spring is finally on the way.

smiles, bee
xoxoxooxxoox

ivana ha detto...

Cara Bee!
I was sick last week, now I feel better, but my family will not that i work for all, this sunday!
I'm well!!!

Thank you, don't worry...it's all well!!!

Have a good evening!!!

See you soon!!!
xoxoxoxoxoxoxo!!!

Pierro ha detto...

ciao MissIvana.
I like your bloggie the pictures are sooo nice.
I hope you are getting better from your sickness. Drink a lot of tea!

Happy Spring, it is coming soon

ivana ha detto...

Ciao Pierro!!!

Thanks!
I hope that Spring comes soon...!
I feel much better!!!!
Have a milder weather in Virginia too!!

Ciao!!!

Anonimo ha detto...

Grazie cara Ivana di questi inestimabili istanti che annunicnao timidi la primavera... Per te, per le tue fotografie e per rischiarare a posteriori una domenica non troppo allegra, i versi di Attilio Bertolucci:

PRIMAVERA
E' venuto il tempo / Che il ranuncolo oimpido rischiara / L'erba folta e amara./Fitte e tupite / Si schierano sulle prode / Le margherite. Già l'usignolo s'ode. / Nel cuore d'ogni fanciulla / Una tenera ombra è fiorita / E con quell'ombra di viole / il giovane sole / Si trastulla.

Buona settimana. CHIARA

ivana ha detto...

Grazie Chiara!!!

Come gradisco questi versi...Emilia, campagna, Bologna... aspetti della cultura di Bertolucci che mi fanno sentire a mio agio!!!
Inoltre avrebbe proprio l'età di mio padre, 1911!
Come fai ad avere sempre le parole giuste dei grandi?
Forse ci "lavori" con la letteratura e la poesia?

Buona settimana anche a te!!!!

Anonimo ha detto...

No, io lavoro sulla storia dell'arte. La letteratura è "soltanto" passione e la poesia, in particolare, fa da eco spesso a ciò che vedo e sento. Ch.

ivana ha detto...

Grazie Ch.

Interessante...come professione?