giovedì 17 dicembre 2009

POLENTA con SPEZZATINO di MANZO

Una cena per ospiti improvvisi, senza pretese...una sera fredda da neve, quindi che meglio di una fumante polenta?



Prendere 300 g farina di mais a cottura veloce, ci deve essere in casa, proprio per evenienze improvvise, sia per ospiti che per noi soli!
1 litro di acqua circa, sale.
Bollire l'acqua salata, far cadere a pioggia la farina e mescolare con frusta, finché non si ha la consistenza voluta, quindi cuocere per una decina di minuti rimestando con un cucchiaio piatto di legno.



Nel frattempo si è scongelato nel MO lo spezzatino di manzo tolto dal freezer, che avevo preparato per il cous cous, la rimanenza è proprio sufficiente per noi quattro a cena!

9 commenti:

Paul living in Canada ha detto...

Polenta those were the days a long time ago for enjoyment. My mother would have that dinner with ribs simmering in tomato sauce. She would give us large plates of it with sauce and ribs and we would feel like we were in heaven. We always felt full after that dinner. Unfortunately no one wants to eat polenta anymore. I tried to do it once and everyone hated eating it. They had no idea what they were missing but because it's only me alone I no longer make that for dinner. It's a shame. The enjoyment we had when we were young. I happy that people still enjoy eating polenta. Have a great Thursday Ivana.

Paul

ivana ha detto...

Hi Paul!
You are right!!! I do polenta only for "old people", sister-in-law and her husband, G. and me!!!
With rips, or sausage, or bolognese, or cod stew, or catfish (I hope it's the right transaltion!)
Have a great Thursday!
It's snowing!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana

Mi hai dato proprio l'idea per il pranzo di domani. Ci piace troppo la polenta!!!
Sto passando un po di giorni con fastidiosi dolori al ginnochio,domani vado dal dottore.
Ti auguro un felice tempo prenatalizio,anche a Gianni

un caro abbraccio
Vreni

ivana ha detto...

Ciao Vreni!

Forse hai lavorato troppo, come il solito e le ginocchia ne risentono!
poi mi sai dire che consiglia il dottore!
Hai già fatto i biscotti natalizi?
Ho tirato fuori le ricette dei Brunsli, Mailaenderli, Schenkeli, Weisse Makroenli..etc...ti dicono qualcosa?
La Zwahl mi aveva scritto a macchina queste ricette negli anni Sessanta...voglio rifarle!!!!
Ma tu magari hai già fatto dei capolavori!!!
Hast du Photos?
Zeige mal deinen Weihnachtsbaum u. Dekorationen!!!

Ciao...auguri per la salute!!!

Scarabocchio ha detto...

Sarà per le mie radici meridionali, sarà che non ho nel DNA la bravura per realizzarla come si deve, fatto stà che un paio di volte che ho porvato a prepararla, non mi è mai piaciuta!
Però l'idea della polenta mi ingolosisce comunque, perchè sono sicura che se ne assaggiassi di fatta da chi di mestiere mi piacerebbe parecchio... specialmente con lo spezzatino!

ivana ha detto...

Ciao Anna!

Hai ragione! Bisogna averla come tradizione la conoscenza del cibo....non tanto per professionalità, ma per la certosina abitudine che si perpetua nelle famiglie...anche se si interrompe per una generazione...poi non si riprende più!
Ci sono dei saperi che non si misurano a grammi, a ricetta, ma con la cura del cucinare secondo le usanze.
La polenta ha davvero molti elementi: la qualità della farina, la densità a seconda dell'utilizzo, il tempo di cottura, di modo che la farina perda quel sapore da cereale, e divenga una crema soffice, gradevole che assorba in giusta misura il "toccio" e il sapore delle carni!
Io preferisco sempre la versione polenta nel piatto e "condita" semplicemente con questi sapori!!!

Grazie...ciao!!!!
A presto!

angela ha detto...

Buona la tua polenta!! Torno al blog dopo alcuni grossi problemi familiari(a prop. hai ricevuto gli auguri? E la zia Irma li ha ricevuti?...A lei nella forma tradizionale; dalle un grosso abbraccio da parte mia). Qui gran freddo ma niente neve, e da voi?
Anche se non ti ho scritto ti ho sempre seguita, ora spero di tornare alla normalità. Un salutone
Angela

ivana ha detto...

Cara Angela,
grazie.
Non ho ricevuto gli auguri..per zia Irma è G.che va ad alleggerirla da queste incombenze; giorni fa era preoccupata, perché non riusciva a trovare il vostro indirizzo!!!


Spero che i tuoi problemi in famiglia si siano risolti, anche ui passiamo spesso degli "spaghetti" causa la salute, pazienza, si spera sempre di ritrovare un miglioramento!!!

Questa è stata una polenta rimediata di fretta, ma lo spezzatino era ottimo e la base di polenta ci sta molto bene!

Ha nevischiato, più che nevicato, fa freddo però!
Ci sentiamo!!
Un abbraccio!!!

ivana ha detto...

PER ELISABETTA-BERLINO

Ho inviato e-mail.
Grazie per il commento, che non trascrivo, per il suo carattere privato.
Le vaschette accanto alle bottigliette di "saba", contengono i "sò'ghi", non il "savòr"!!!

Grazie,
un abbraccio!
A presto!!!