sabato 21 marzo 2009

PASQUA... Osterkranz, Treccia a Ghirlanda, Nido

il pan dolce pasquale!!!

Vedi anche ricetta di Pasqua 2011  ghirlanda 2011



 Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.








Nel tardo pomeriggio di ieri mi è saltata la voglia di dedicarmi al pane dolce della domenica: fa parte del mio periodo mitteleuropeo, dove certe usanze, pure esse di antica tradizione, facevano parte, quasi una cinquantina d'anni fa, della cucina delle famiglie, ma penso che ancora oggi, malgrado l'opera globalizzatrice, si possono trovare!
Il Pane Speciale della domenica è praticamente un pane dal sapore dolce, arricchito da burro, uova, a volte anche da aromi...un impasto che si presta per confezionare trecce (Berner Butterzopf), con varianti anche sul tavolo del sabato ebraico (Halla), e con frequenza nelle Osterkranz, negli Osternester ecc....


Avevo voglia di preparare un bel nido, da riporvi le uova benedette per la colazione di Pasqua, quindi l'ho fatta, un po' maldestramente, ma a Pasqua mi dedicherò con più cura!!!










Mia versione pasquale, per una ghirlanda-nido di 30 cm diametro il 20.3.2009


400 g farina 00
25 g burro
180 ml miscuglio latte e acqua tiepidi
50 g zucchero
1 uovo
1 bustina lievito secco lidl
sale un pizzico, scorza grattugiata di limone e arancia
Tuorlo per spennellare


Mettere nel robot farina, lievito, burro morbido, scorza grattugiata, sale e zucchero e mescolare, quindi aggiungere l'uovo e il latte/acqua e lasciare incordare.
Togliere dalla ciotola e impastare a mano, finchè l'impasto è bello liscio. Fare una palla, incidere a croce e mettere al tiepido a lievitare per un'ora.


Fare tre pezzi e tirarli a bastoni lunghi, di un dito circa e fare la treccia, che va accomodata su carta da forno, in circolo, fissato agli estremi, nel foro mettere una grande scodella unta capovolta. Fare degli incavi e mettervi dei gusci di uova per mantenere la fossetta per le uova soda di Pasqua. Spennellare con tuorlo sbattuto con acqua.
Lasciare lievitare altra mezz'ora.
Cuocere per 30' a 180°C. in forno ad aria

36 commenti:

Lory ha detto...

Semplicemente perfetta!!

ivana ha detto...

Ciao Lory!
Grazie, ma non è perfetta affatto, il periodo non è favorevole!
Trovo invece che tu sei alquanto brava e...dovresti proprio realizzare il tuo sogno!!!
In bocca al lupo..in genere porto fortuna!!!!

Nona ha detto...

Perfettissima! Posso usare la ricetta dei miei panini dolci? Solo che io le trecce proprio non le so fare, mi dovrò far aiutare da Stefania!
ciao ciao nonapicia
Buona domenica!

Nona ha detto...

Ancora una domanda: può andare bene la ricetta della pinza triestina?
nonapicia

Paul F. Pietrangelo ha detto...

Guess what Ivana? My mother is coming over to teach me how to make Easter Bread. We plan making four loaves this time. I really enjoy eating Easter Bread. Sometimes I have it with butter and jam, other times I break it in pieces in a bowel and put milk, coffee and sugar. Yours looks beautiful. I plan on putting all of my cakes and Easter Bread in photos and put it in my blog with comments and the end of March. That's when Marylou has her birthday. I think you'll enjoy my blog at that time. Well it's time to go now. Ciao my friend.

Paul

manu e silvia ha detto...

questo nido è una meraviglia! già sentiamo il profumino!
bacioni

ivana ha detto...

Cara Nona,
ho già messa la ricetta, come faccio da sempre i pani speciali, a volte stando scarsa o arricchendo...ieri avevo questi ingredienti!
Grazie

ivana ha detto...

Nona!!
Scusa, non avevo letto!
Dunque penso siano tutte ricette imparentate, soprattutto ci sono aggiunte, come nella vostra pinza, che la caratterizza, come la forma e il taglio a Y.
Penso puoi procedere alla stessa maniera, io invece faccio il metodo veloce con il lievito secco!!!
Ciao

ivana ha detto...

Hi Paul,
I look often at your blog, for recipes and images...so end March!!!
Thanks.
I think your mother can teach very well!!!!
Have a great saturday!!!
Greetings to your family!!!

ivana ha detto...

Grazie Manu e Silvia...
una cosa fatta in fretta e col metodo veloce!
Ciaooo!!
Buon fine settimana!!!

Lory ha detto...

Grazie ivana per l'augurio e l'incoraggiamento! :-)
Che non sia perfetta la tua treccia...lo sai solo tu, a vederla, non c'è proprio nulla da dire. :-)
Grazie e buon weekwnd

ivana ha detto...

Grazie Lory,
ma il Bernerbutterzopf o la Halla mi vengono meglio, sono qui in pani speciali!!

Ciao!!!

Angy ha detto...

Uhhhhhhhhhhh,che bonta'!!!!Qua' in Germania non c'e' Pasqua senza una treccia lievitata.Io la faccio pure per la merenda di mia nipote(ma anche i nonni non disdegnano......),vabbe',la tentazione e' forte,ma la forza per resistere...............non c'eeeeeeeeeee''''.Ciao.

ivana ha detto...

Ciao Angela!
Dici bene...si fa per i nipotini, ma mica disdegnamo come nonni, eh!!!!
Grazie cara e complimenti a te...

Danke!

Nona ha detto...

Grazie per la ricetta! Vedo che assomiglia alla mia dei panini dolci!Ed anche a quella della pinza. Ci sono solo delle piccole differenze nelle dosi che di certo non guastano!
Grazie!
nonapicia

ivana ha detto...

Ciao Nona,
in genere vado a raglio, conosco queste ricette da decenni, e anche se metto sempre delle varianti a caso mi riesce sempre!!!
Grazie, ciao!!!
Buona domenica!

talpy ha detto...

oh.. talpy ed io siamo rimasti a bocca aperta di fronte a questo bellissimo pan dolce ed al suo colore così invitante..! i nostri più cari complimenti :D

noi non siamo ancora così bravi da poter provare a riprodurla, ma sicuramente mamma pinocchia farà un pensierino a riguardo ;)

ancora tanti complimenti e buona domenica :D

ivana ha detto...

Buona domenica a Voi!

Siete dei simpaticoni, magari sembianze più "umane" le gradirei...ma,con simpatia, vi ringrazio per il commento!!!
Auguri a voi!
Buona domenica!

Lory ha detto...

Ciao ivana!
Sono andata a vedere tra i tuoi "pani speciali" il Bernerbutterzopf e la Halla: favolosi! Appena smaltiscono le scorte della dispensa, preparo sicuramente uno dei due. ;-)
Buona domenica.

ivana ha detto...

Cara Lory,
grazie dei tuoi complimenti!!!
Il mio è solo un cucinario alla buona, anche se...sono orgogliosa di esso e delle cose che so fare alla mia maniera!!!

Buona serata!

robertopotito ha detto...

è proprio una bella ricetta...mi piace molto.
complimenti

ivana ha detto...

Grazie Roberto,
mica meritati, sono cose fatte per tradizione, e nel metodo poco ortodosso, ma ni riesce abbastanza bene, con la mollica "breve", non cartonata...un mio pallino!!!!
Grazie della visita!!
Ciao

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

oh i was going to tell you paul was making this too but i see he beat me here! i am so late today! beading was so much fun... your easter bread is wonderful!!!

smiles, bee
xoxoxoxoxxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Bee!
Beading = decoration? The decoration of my Easter Bread?
Ah, ah!!!!
I made the holes for the easter eggs to put in!!!!
This bread is not really my Easter Bread...I'll prepare another, this is a test!!!!
Ciaooooo!!!!
smiles!
xoxoxoxoxo

Silvia ha detto...

Ciao Ivana! Finalmente riesco di nuovo a scrivere qualche riga sul tuo sempre vivace e interessante blog, per mandarti un piccolo saluto e.. i complimenti per la bellissima e appetitosa treccia pre-pasquale! Penso proprio che nel fine-settimana proverò a farla anch'io.. il "problema" sarà intrecciare l'impasto in modo decente, temo!!
Spero davvero che i problemi di salute cui accennavi relativamente alla tua famiglia passino al più presto: buona serata e a presto, Silvia (Verona)

ivana ha detto...

Ciao Silvia!
Mi fa piacere leggerti, sei molto gentile!
I problemi ci sono ancora, ma speriamo che vada per il meglio!
La treccia non è difficile, anche perché si aggiusta da sola nell'accomodarla nella teglia e pure nella lievitazione.
Puoi guardare altri esempi nell'etichetta pane speciali, qui a destra!
Se non ti sento tanti auguri di Buona Pasqua!!!
Grazie!
ivana

Silvia ha detto...

Tanti tanti auguri anche a te e ai tuoi cari!
Anche se spesso non riesco a intervenire attivamente, anche solo il dare un'occhiata talvolta un pò rapida ai tuoi racconti, alle tue foto e alle tue creazioni gastronomiche mi trasmette sempre tutto il tuo entusiasmo: mi piace sapere di trovarti qui, piena di carica, di curiosità e di idee!
Alla prossima, ciao Ivana!
Silvia

ivana ha detto...

Cara Silvia,

Grazie!

diana ha detto...

Cara nonna Ivana, sono strabiliata dalla treccia, la voglio proprio provare. E' bellissimo cucinare con fantsia e al contempo tradizione, sarai un mio punto fermo, complimenti davvero per il bellissimo blog! spero che la salute in famiglia si rimetta al meglio, che è la cosa più importante. un saluto affettuoso

ivana ha detto...

Grazie Diana,
sei gentile!
Il periodo è un po' nero, molti progetti stanno sospesi...spero che tutto vada per il meglio!

Un bacione!!!

Bibliotopa ha detto...

L'ho fatta anch'io ieri, mi è venuta molto meno regolare all'aspetto, ma il sapore è ottimo! forse, ma devo discuterne coi miei ospiti stamattina, io ci metterei un filino di zucchero in più. Adesso la divido con la colf e la sua bambina.

ivana ha detto...

Ciao Biblio!
Per lo zucchero, hai ragione, io sto sempre scarsa, per nostre abitudini, ma penso che 60-70 g sarebbero il giusto.
Per la formazione della treccia bado molto alla fine a come aggiustarla sulla teglia, essendo malleabile la si accomoda in maniera che abbia le volute distanziate in modo uniforme, poi la lievitazione aiuta!
Grazie, ciao!!!

Silvia ha detto...

Ciao Ivana! Volevo dirti che oggi ho provato questa ricetta e.. la tua treccia è venuta buonissima! Ho cambiato solo le dosi dello zucchero (100 gr) e ho usato solo latte e niente acqua, per il resto ho seguito tutte le tue indicazioni ed è stato un vero successo.. l'ho portata dai miei e l'hanno decisamente apprezzata.
A dir la verità quando l'ho intrecciata (ehm!) era un pò irregolare (più cicciotta da una parte e più magrolina dall'altra!), ma poi lievitando è cresciuta per bene ed è venuta proprio bella.
Grazie mille, ciao!
Silvia

ivana ha detto...

Ciao Silvia,
l'avevo anche accennato di non preoccuparsi per la forma da crudo, perché poi si aggiusta lievitando, basta accompagnarla con le mani, restringendo o allungando, a seconda delle volute della treccia. Puoi vedere in "Pani Speciali" nel sommario e vedi altre realizzazioni a treccia!
Grazie,
ciao!

Anonimo ha detto...

Ciao Ivana
complimenti per il tuo blog,
le bibliotecarie di Crevalcore
Arianna e Patrizia L.

ivana ha detto...

Ciao Care Ragazze!

Grazie per il complimento!
Scusate le tante chiacchiere!
Grazie per il commento, spero di sentirvi ancora!!!
Ciao!!!