giovedì 13 agosto 2009

Hibiscus Coccineus Walter (1788)



HIBISCUS COCCINEUS WALTER

Texas Star, Scarlet Hibiscus, Ibisco, Malve,








Incontro ravvicinato...davvero!
Torno spesso a piedi attraversando il piccolo parco dell'Enel, con alti noci, aceri, e maraschi i; poi mi inoltro per un viottolino incastrato tra due case famigliari, una con un'altissima siepe verde lucido tutta potata, geometricamente perfetta, mentre l'altro spazio, cortile-giardino rustico, ha come confine una trama di siepe di metallo rivestito di plastica verde, alla quale sono addossati eterogenei arbusti e cespugli in parte fioriti.
Alcuni giorni fa, a livello della mia faccia, mi scontro con un meraviglioso fiore rosso, che supera la siepe; è allegro e superbo, mi sollecita subito a fotografare!
Che pianta sarà mai?
La mia incompetenza nel campo della flora è proverbiale...e irriducibile; ora tenterò di tutto per arrivare a identificare il fiore.
Nel forum mi danno un paio di risposte, e una di queste, "ibisco", mi sembra la meno idonea!
Bene, passano due giorni, ritorno a piedi, ma stavolta passo dalla parte anteriore della casa, chiamo ad alta voce e ...ricevo l'invito ad entrare!
La signora Franca è molto gentile, mi promette delle piante figlie da trapiantare in autunno, non si convince che sto lì a scocciarla per avere solo delle informazioni e per continuare a fotografare! Mi strappa persino un ramo, con fiore, foglie e frutto.
"Ma il nome non lo sa? L'ha comprata?"
No, non l'ha comprata, si scambiano fra amiche dal pollice verde, vasi, piante e fiori .
"Pensa che possa essere un ibisco?" azzardo, e lei subito mi risponde, che è proprio un ibisco!
Boh, sarà!
Mi scuso e ringrazio.
A casa infilo in un vasetto il rametto che mi fa da modello per le foto!!!
Poi escursioni nella garzantina "Fiori e Giardino", ma soprattutto mi rivolgo al Google!
Hibiscus: la tendina subito mi mostra un elenco di Hibiscus, quelli più noti, syriacus, o la rosa sinensis che ho anch'io...comincio allora dall'ultimo dell'elenco:



e meraviglia...è proprio questo qua davanti a me, nel vasetto.

E' originario degli Stati Uniti del Sud-Est, Florida e Georgia, ha foglie palmate a punte dispari, da tre a sette, anche da noi sembra sia frequente come siepe, ora che ci faccio caso, so che per la strada lo possiamo incontrare...ma chi ci pensava prima?

12 commenti:

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

we have all colors of hibiscus here and they are very beautiful. in fact they grow so easily you can cut a branch and simply stick it in the ground and most times it will grow. i love the pinks, the reds, the whites, the yellows, and the oranges.

smiles, bee
xoxoxoxoxoxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao Bee!

You are right: I've got three trees hibiscus and a bush white double hibiscus!
G. has to clean every morning!!!!

Thanks!
Un abbraccio

xoxoxoxoxo

Bibliotopa ha detto...

Héhé... l'avevo detto che era un ibisco!!! era il pistillo che lo tradiva.
e giù che ci sei, scoprirai che può essere parente stretto di quell'ibisco da cui si ottiene il karkadè, un tipo di bevanda simile al tè che si usava anche in Italia ai tempi dell'autarchia

ivana ha detto...

Sì. Biblio!

Ho racimolato un mucchio di notizie...mi diverto a consultare Wikip...in 4 lingue, più o meno e ci trovo tantissime curiosità!!!

Grazie....

Ciao!!!
A proprosito l'autoscatto di stamattina..non fa colpo?
ah!!!

Paul from Canada ha detto...

My how beautiful the flower is Ivana. I wonder if I can grow a flower such as this? Ciao.

Paul

Bibliotopa ha detto...

Ho notato subito la novità..un po' in ombra per via di quella striscia di luce dietro che ha ingannato l'esposimetro.
Io sto aggiungendo libri su Anobii.. lo conosci? è un sito di condivisione di libri

ivana ha detto...

Biblio,

niente libri...sono proprio fuori fase, Internet mi ha sconvolto il ritmo mentale, ho una decina di libri cominciati e non vado avanti...chi ha tempo?
Il karkadè a me piace molto, anzi negli anni cinquanta, quando ci siamo adeguati al tè, proprio facevo uno sforzo per gustarlo!
Ancora oggi ce lo offre (il karkadè!) zia Irma, fedele ai (suoi) bei tempi!!!!

Grazie...ho fatto apposta la penombra..!!!!!

ivana ha detto...

Ciao Paul!
Perhaps you can not grow this hibiscus, but other types!

Thank you!
See you soon!

Sandy B ha detto...

Ciao Ivana...
Hibiscus do not grow here in north Georgia, but I get to see lots of them in all the colors when we spend the winter in Florida, very near Bee and Sarge!
Hugs...

ivana ha detto...

Ciao Sandy!!!
I did not know hibiscus coccineus, or I thought it was not hibiscus!
The leaves are so different from my hibiscus in my garden!!!
It's native of your State, perhaps
in the south side!

Thanks

Un abbraccio!

Bibliotopa ha detto...

In viaggio in Egitto, una ventina di anni fa, in crociera sul Nilo, ci offrivano sempre grandi bicchieroni di karkadè freddo

ivana ha detto...

Ciao Biblio!!!
Tre ore di giardinaggio, o meglio sgombero di erbe, foglie, sarmenti selvaggi...quasi quasi mi prendo tutti i fiori di ibisco e mi faccio un...karkadè!!!!
Lo facevamo sempre con le foglie, non con le bustine!!!!
Ho una strana pianta che ora cerco di curare, che sembra, come dice il vicino una passiflora...ma a me adesso sembra questo ibisco qui, solo che in 7-8 anni che ce l'ho mi fa solo delle code sarmentose che si avvinghiano dappertutto...io l'avevo nascosta in un angolo...ma, a suo tempo, la metterò a terra e vedrò se riuscirà a figliare!!!!

Grazie...sto facendo un ragù "campagnolo" per le penne!!!!

A dopo!!!