martedì 20 maggio 2008

Pane al latte e zucchina

Mi piacciono i pani speciali "della domenica" e questo è riuscito davvero!
Mi ricordano un periodo felice e particolare!












Treccia al latte e zucchine

500 g farina (350 g far. 0 + 150 g far.00)
100 g zucchina verde grattugiata a julienne
30 g burro morbido
200 ml latte tiepido circa
1 uovo
1 cucchiaio di semi di zucca
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino sale grosso sciolto nel latte
1 bustina di lievito granulare
1 pizzico di pepe
Olio per spennellare.

Ho versato le farine, il pepe, il lievito, lo zucchero e ho frullato a bassa velocità, per mescolare le farine, poi dalla bocchetta ho inserito l'uovo, il burro, la zucchina gattugiata, i semi di zucca e a vel. 6 ho impastato con il latte versato adagio, fino ad avere una massa che si attorciglia alle pareti. Deve essere abbastanza morbida.
Toglierla dalla ciotola, lavorare a mano alcuni minuti, con un po' di farina a parte se necessita.
Dividire in sei pallottole, tirarle a filoncini di una quarantina di cm, grossi un dito pollice, unirli da un vertice e intrecciare.
Mettere le due trecce a lievitare nella teglia grande usa e getta, foderata di carta e lasciare lievitare in luogo riparato e tiepido per 60-90 minuti.
Preriscaldare il forno a 190° ventilato, inserendo anche un tegamino con acqua.
Spennellare con olio e acqua le due trecce, introdurre nel forno e cuocere per 25 minuti circa, poi abbassare a 150-160 per 15 minuti ancora.
E' un pane speciale, morbido e dal sapore delicato ma profumato.

9 commenti:

unika ha detto...

viene fuori un pane buonissimo...al sapore di zucchine...presumo si possa fare con qualsiasi ingrediente....complimenti come sempre...buonanotte
Annamaria

ivana ha detto...

Ciao Annamaria!
Penso propro di sì...si può mettere anche carota, zucca,patata, ne ho già fatti parecchi tipi di pane, anzi anche uno arrotolato dalle due parti, verso l'interno, e l'avevo farcito con verdure stufate, ed era una meraviglia, molto saporito, questo invece è molto delicato!
Ciao Annamaria, buona notte anche a te!
Oggi ho lavorato con le lasagne classiche, da zia Irma, che ha 88 anni e non si arrende in cucina!!!

GiorgiaM ha detto...

Ciao Ivana ti ho dato il premio di eccellenza !!!

Sono sempre di corsa ci vediamo presto così potremo fare un bel po' di chiacchere !!!

ivana ha detto...

Ciao Giorgia!!!
Grazie...mi metti in imbarazzo con un premio...non li so gestire, mi confondono!!!

Non vedo l'ora, speriamo un po' più tranquilli dell'altra volta, che siamo dovute scappare prima!!!
Finiti i corsi?
Va be' ne parleremo poi!!!
Ciao, stammi bene, mi raccomando!
Buona Notte!

ivana ha detto...

Per Giorgia!!!
Cercavo di mandare commenti ai due link che hai citato, ma sono imbranata e non riesco...
almeno per Mandi Mandi, se è davvero quella che penso io, dille che mi faciliti l'ingresso, con l'opzione nome e Url, così potrei interagire!

Grazie...scusa il disturbo!

michela ha detto...

Che bella idea!
E che belle trecce!
Copio subito grazie
ciao

ivana ha detto...

Ciao MIchela,

vedi questo o almeno tipi come questo, sono il così detto "Pane della Domenica" che fa parte delle usanze dei paesi oltre le Alpi...io mi ci ero affezionata e mi piace replicarli, variandoli a piacere!

Grazie,
ciao

Federica ha detto...

Ciao Nonna! (posso?)
Bellissimo questo pane.
posso sapere nel caso avanzasse, quanto dura? lo hai mai surgelato.
ho poco tempo da quando è nato matteo, ma mi manca tanto pasticciare in cucina.

baci fede

ivana ha detto...

Cara Federica...

ti spiego come faccio:

tutte le settimane faccio il pane, di due o tre tipi, come vedi nell'elenco qui a fianco; ma lo lascio raffreddare e poi taglio a fette il pane grande, i panini, i filoncini, le trecce restano così e li congelo, e ogni giorno prendo solo il necessario per ogni pasto...non lo metto avanzato in freezer, ma solo da fresco!
Mi fa piacere leggerti..e un bacione al tuo Matteo!
Grazie!