domenica 25 maggio 2008

DECORAZIONI in CUCINA con la verdura

Una lezione alla fattoria!







Un tavolo coperto da lucida, turgida, fresca verdura, un maestoso costoluto sedano, finocchi bianchi, dal ciuffo ancora verde e ardito, peperoni croccanti di freschezza, pomodori ancora tesi nella buccia rilucente, zucchine e cetrioli, carote e rapanelli, piselli nel baccello, e paciose patate in disparte!
Da un rapanello creare un carciofo o una rosa?
Una falda di peperone che diventa un anturio?
Una zucchina si trasforma in cestino? In fiore di fantasia?
Il sedano come esotico albero dai frutti impossibili?
E la patata? Così sciatta, modesta, si trasforma in nobile rosa o in margherita dolcissima?!
Le scatoline con scalpelli, bisturi, coltellini, spatoline stanno pronte a fianco aperte, a disposizione della mano esperta che vi attinge di volta in volta, per incidere, scavare, rifilare, rifinire...e il tavolo diventa un laboratorio frenetico, assalito dalle nostre mani curiose, incerte, maldestre a imitare i movimenti creativi della maestra.
Bucce di patate, tronchi di zucchine, mozziconi di carote, scorze di cetrioli e rapanelli, patate squartate, scavate, torturate, la bella ordinata composizione della fresca frutta iniziale si trasforma in un informe disordinata accozzaglia di rimasugli, con qualche pezzo integro superstite!
Una ciotola di acqua si riempie di colorate forme impossibili...ai miei occhi, uno scherzo della nostra fantasia...creare un fiore da un frutto!!!!
Un telo bianco steso in un angolo del lungo tavolone si affolla pian piano di figure strane, ma gradevoli, colorate, statiche, o malferme, forse ignare della fuggevole gloria di un eden impossibile

9 commenti:

unika ha detto...

mamma mia che capolavori...bisogna però essere degli artisti...io proprio non lo sono:-)un bacio
Annamaria

ivana ha detto...

Ciao Annamaria!

Un bacione.
Ieri ero a questa lezione, io non ci riesco, ma era bello vedere come tutte si ingegnavano...sto mettendo il seguito...ho un centinaio di foto e devo lavorare su alcune! Grazie e
Ciao Buona notte!

Anonimo ha detto...

ieri sera ciarlavamo in latino,pescando nei nostri ricordi di ex liceali... ma cosa significa culex... Poi stanotte mi sono svegliata con un salto...Ma sii è il nome scientifico della nostra adorata zanzara !!!!Chissà da quale cassetto del mio sempre attivo cervello l'ho pescato? comunque per conferma ho controllato in un consunto vocabolario di latino... saluti

DANIELA

ivana ha detto...

Ottimo...
altrimenti mi arrovellavo come una dannata!!!!
E pensare che forse ci girava attorno anche il mio cervello...ma non lo raggiungevo mai il significato!!!!!!!
Daniela...la torta era buona...è già pronta la ricetta che ho leggermente modificata, domani la metto!!!
Grazie, ciao...

Vilasini ha detto...

ciao nonna ivana!!
che belle foto! soprattutto le calle sono meravigliose!!!
quelle bianche sono finocchi e quelle rosse peperoni, con al centro una carotina o sbaglio?
Se hai foto come le hanno fatte, posta pure... sono magnifiche!!!!

saluti affettuosi,
vila

Vilasini ha detto...

ah... ho appena visto la rosa bianca... di cosa è fatta??

ivana ha detto...

Cara Vila,

come vedi ho affrontato l'esperienza con leggero scetticismo, sono piuttosto elementare nelle mie preparazioni culinarie, per cui certi aspetti estetici manco li conosco, almeno nell'ambito ristretto della mia cucina e...vita!
Era una curiosità "filosofica", diciamo così!
Le amiche mi stanno inondando di foto, siamo già a 400, con tutti i passaggi, nella presentazione di queste verdura trasformata in fiori.
La patata, come ho detto nel testo, ha regalato la sinfonia di rose e margherite...una delicata creazione, inaspettata!

Grazie della visita!!!

Vilasini ha detto...

cara nonna,
avevo capito che tante di queste creazioni non erano opera tua, ma se ben mi ricordo scrivesti anche che avevi ancora delle foto da pubblicare.

A me sarebbe semplicemente piaciuto vedere una rosa di patata, e una calla più da vicino.

Anche io non ho mai inciso frutta o verdura, e a decorazioni sono abbastanza pessima nonostante ho lavorato in un ristorante.
Ma le calle mi sono sembrate decisamente facili da fare.

Ah... ho visto gli intagli di anguria e meloni, sono straordinari!!! questa è arte, ma non alla portata di qualsiasi cuoca!!

A presto e buona domenica

Saluti affettuosi

ivana ha detto...

Cara Vila,
grazie

forse non hai guardato le foto dell'altro post, dove c'è la sequenza: Le foto erano già ridotte, quando mi sono arrivate e io le ho postate senza elaborarle.
Io non avevo fatto che pelare le patate, non ho manualità..e in un certo senso...per me non..aveva senso!! (in senso buono, non voglio disprezzare il bel lavoro che facevano!)Io compio 73 anni domani...certe cose non mi entusiasmano, quindi chiedo scusa!
Metterò a corollario dei particolari dalle mie foto!
Ciao ..buona domenica anche a te....Oggi sempre scollegati per un problema telematico che ha tenuto isolato tutta la mia cittadina e domani sono fuori per la Prima Comunione di mia nipotina!!!
Le angurie intagliate fan parte di un concorso che si tiene a una sagra, da parte di artisti, non cuochi!