giovedì 11 settembre 2008

Centri Sociali Ricreativi Culturali


I centri sociali ricreativi e culturali per gli anziani

Un argomento che mi sta sfiorando, al quale sto rivolgendo la mia attenzione ultimamente: l'approccio è per il momento negli stand promotori che si incontrano nelle sagre o fiere, o durante manifestazioni popolari.
Mi avvicino in genere per vedere dei manufatti, delle realizzazioni culinarie, un esempio è anche mostrato nel mio post su http://cucinariodinonnaivana.blogspot.com/2008/04/festa-dell-asparago-selvatico-vezzano-s.html
Domenica al Fierone di Crevalcore mi son fermata a racimolare qualche notizia specifica sulle attività, i programmi, le iniziative che si trovano in un centro sociale ben strutturato e per questo penso valga la pena parlarne anche qui, attingendo dal depliant che il signor Luciano mi ha allungato volentieri; mi ha fatto piacere fare una chiacchierata con lui, per il suo entusiasmo e disponibilità verso le persone anziane, che sono ospiti giornalmente nella struttura

Centro Sociale ricreativo Culturale "Ca' Rossa" di Anzola nell'Emilia:


Luogo di incontri, aggregazioni sociali, di servizio per chi ne ha bisogno.

ATTIVITA':

Tombola tutte le domeniche pomeriggio
Ballo tutti i Sabati sera da Ottobre ad Aprile

Inoltre si svolgono iniziative culturali in collaborazione con il comune e altre associazioni del luogo.
Tutte le attività si svolgono grazie ai volontari attivi, ai volontari degli orti per la pulizia e il mantenimento dei giardini e ai volontari addetti alla pulizia del locale del centro.
Tutte le attività sono riservate ai Soci.

Nella struttura si trova un ampio salone e un bar.
Il Bar è riservato ai Soci in regola con l'iscrizione all'associazione, per un importo irrisorio annuale, ed è gestito dai volontari.
Le loro prestazioni sono gratuite; i ricavati delle varie attività sono a copertura del mantenimento del centro e il resto va a scopo benefico.
E' pure a disposizione un Pulmino, donato dai volontari e dalle aziende della cittadina, che viene utilizzato per il trasporto giornaliero degli ospiti del centro, che ne abbiano bisogno o di chi ne fa richiesta per visite mediche, con autorizzazione del comune.

Come si vede l'importanza di tale struttura è inconfutabile, mi auguro pure che sia un' occasione per superare attriti ideologici, per il bene sociale e personale.

2 commenti:

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

il vostro blog è bello, io sono americano. ho visitato due volte l'Italia ed è molto bella. la gente era così meravigliosa a noi.

sorrisi, bee

ivana ha detto...

Thank you

for visiting!
Un saluto dall'Italia!
Ivana