lunedì 8 settembre 2008

Ossibuchi di tacchino gramolati

Questa è una mia pluridecennale ricetta che faccio spesso per la famiglia, la metto prima che mi dimentichi, l'ho fatta la settimana prima delle ferie, e solo ora ho sistemato foto e ricetta!









Ossibuchi tacchino gramolati

6 ossibuchi di coscia di tacchino
4 cucchiai olio e un po' di burro
farina per infarinare,
due terzi di bicchiere vino bianco
200 ml di brodo di carne anche di dado
sale e pepe

per la gramolatura:
2 spicchi aglio
1 limone, solo scorza gialla
1 cucchiaio di prezzemolo

1. lavare e asciugare gli ossibuchi, nettati delle parti grasse e cartilagini, passarli nella farina e soffriggerli in padella con l'olio. Rosolare dalle due parti

2. Versare il vino e fare sfumare, salare e pepare leggermente, poi aggiungere il brodo caldo, coprire e cuocere per tre quarti d'ora circa, coperto, non deve evaporare molto, per mantenere il sughino.

3. Per rifinire: tritare nella moulinette aglio, prezzemolo, scorza limone, cospargene gli ossibuchi e cuocere per 5-10 minuti, rimescolare sempre delicatamente per non rompere la carne.

Li ho serviti come piatto unico, con risotto al sedano e leggera gramolatura al posto della mantecatura.

17 commenti:

unika ha detto...

buonissimi questi ossobuchi:-) un bacio
Annamaria

michela ha detto...

CIAO che bella ricetta.
Questa me la segno subito.
Le altre torno a guardarle con comodo.
Grazie.

ivana ha detto...

Grazie Annamaria


i tuoi commenti mi vanno in quelle indesiderate, forse perché è un nuovo blog, devo stare attenta!!!!

Un abbraccio....vado a cena da amici!!!!

Gunther K.Fuchs ha detto...

molto brava signora, un piatto mi è sembrato di capire povero ma buono

ivana ha detto...

Grazie Michela,
fai pure, sono anch'io in arretrato co altre ricette e soprattutto con il rsoconto della mia breve permanenza fruttuosa in quel di bari!
Ciao, cara e bacioni ai bimbi!!!!!

ivana ha detto...

Grazie Günther,

Sì, da me si trova la filosofia rurale, non spicco per niente in elaborazioni, decorazioni ed altro, non ne sono capace, ma anche non mi attira....riporto solo il mio quotidiano!
Grazie per la visita!
E complimenti per il tuo blog!
Buona notte!

Elisa ha detto...

Salve Ivana, ho trovato il tuo Blog per caso....proprio perchè cercavo una ricetta per gli ossibuchi di tacchino..... sono riusciti molto bene e mio marito si è letteralmente leccato i baffi!!
Ti ho salvata tra i preferiti perchè il tuo blog è come uno scrigno pieno di piccoli tesori!
Elisa
Reggio Emilia

ivana ha detto...

Grazie Elisa,
Mi fanno piacere le visite inaspettate, e soprattutto accolgo con amicizia i riconoscimenti per il mio modo di affrontare ricette semplici di casa, o di raccontare aspettti della vita personale e dei luoghi che conosco!
Grazie davvero!

ciao

Aurelia ha detto...

Signora Ivana, la volevo ringraziare per questa ricetta meravigliosa...
Provata la settimana scorsa, ci ha conquistati tutti quanti, e stasera si replica.
Grazie di cuore
Aurelia

ivana ha detto...

Ciao Aurelia!!!

Grazie! (non chiamarmi signora...qui non usa per niente!!!)
E' una ricetta che piace moltissimo a tutta la mia famiglia...fin dagli anni sessanta...oggi avevo un petto di tacchino (fesa) e con un terzo ho fatto degli involtini farciti con pane formaggio e mortadella, infarinati e poi cotti come gli ossibuchi...perché rende la carne di tacchino molto più gradevole!!!
Con il resto ho lessato con gli odori e farò il "tacchino tonnato" ancora una cosa deliziosa!!!!!
Grazie...a presto!!!!

tizzi ha detto...

Ciao Ivana! Ti ricordi di me? Forse no...osteria Argelato...scuola Sant'Agata...***
Finalmente ho l'adsl,finalmente ti ritrovo e,soprattutto,posso godere delle tue meravigliose ricette! Grazie!!!!Un abbraccio grandissimo****

ivana ha detto...

Ciao Tizzi!!!!!!!

Sai che ti pensavo ieri sera, avevo provato una volta il telefono, ma mi avevano detto che non era più in funzione!
Noi siamo tanto impegnati...e a metà mese arriva Agata, la sorellina di Tommy..siamo quindi in attesa!!!
Mi piacerebbe tanto fare una corsa a visitarvi e fare un bell' articolino...perché mi piace parlare dei posti dove mi trovo bene!!!
State bene? Virginia frequenta già la primaria? E Alessandro???

Mi ha fatto piacere leggerti!!!
Sono impegnata con il "friggere", stasera 4 kg di frittelle con l'anima!!!
Vedi quante visite ho? Uno spavento mi è venuto quando ho messo il numeratore!

Un abbraccio forte...e poi ci vedremo!!!!

Anonimo ha detto...

прекрасна рецепта Иванаыпоздравления,възхищавам се на Вашето дръзновение в кухнята,ентузиазма да съхраните традициите!
Ваша почитателка
Bulgaria
Stela

ivana ha detto...

Благодаря, Стела!

здравей

Anna ha detto...

Buongiorno Ivana,
ti seguo spesso e questa è la ricetta che mi ha permesso di conoscerti. Se hai voglia di venirmi a visitare, mi farebbe molto piacere, mi trovi in Profumi di Pasticci (http://profumidipasticci.blogspot.it/).
Buona giornata
Anna

ivana ha detto...

Grazie Anna!

Qui non trovi che una cucina casalinga, senza imitazioni, perché vado a naso per lo più, e vedo che tu invece sei molto precisa, e segui gli chef!

Io sono quindi la pasticciona...anzi il mio non è per nulla un ricettario, ma solo un brogliaccio della mia vita!

Un abbraccio!

Anna ha detto...

cara Ivama,
le ricette migliori nascono dalla passione e dalla fantasia!! Mi piace il tuo brogliaccio.
ciao e a presto
Anna