lunedì 10 novembre 2008

Bartolacci alla zucca e tarassaco

Ecco, chiamiamoli come vogliamo, ogni luogo li ha, farciti, fritti, al forno..ma sempre buoni, anche come cibo "da passeggio"
Non guardate la mia forma...andavo di fretta!





Ancora zucca in giro per casa...con gli avanzi del ripieno ho fatto anche dei tortelloni!!!!!






Naturale che non corrispondono al bartolaccio tipico di Tredozio in Romagna, ma avendo la zucca e anche il tarassaco fresco dal praticello dietro casa, ho voluto prepararmi una cena rustica!
Avrei tanto voluto andare alla tradizionale Sagra del Bartolaggio dell'inizio mese, ma ero impegnata anche qui con sagre "campestri" e ruspanti".
Bene ecco come ho proceduto, per una dozzina:


150 g farina e un cucchiaio olio extra vergine (potevo mettere strutto)
sale, acqua.


Impastare morbido, fare una palla e lasciare riposare sotto a una tazzona.


40 g tarassaco fresco pulito
1 scalogno
1 spicchio d'aglio grande
olio, sale e pepe e un rametto di rosmarino a ciuffetti, che poi si tolgono


Tagliuzzare finissimo il tarassaco, farlo soffriggere nell'olio, con aglio e scalogno, aggiungere il rosmarino, condire e cuocere per un quarto d'ora.




30 g ciccioli emiliani a dadini piccolissimi
200 g zucca lessata a vapore
30 g parmigiano grattugiato


Versare il ragù di tarassaco assieme ai ciccioli sulla zucca schiacciata, unire il parmigiano e mescolare bene.


Stendere dei pezzetti di pasta abbastanza sottili, come sfoglia, appoggiarvi un mucchietto di ripieno, ribaltarvi sopra un lembo di pasta, ritagliare a mezzaluna, premere intorno con i rebbi infarinati di una forchetta e cuocere sulla piastra in ghisa per piadina, smuovendoli con una paletta per non farli bruciare, e voltarli anche un paio di volte. Si mangiano caldi, ma io sto mangiando quelli avanzati anche freddi e son buoni ugualmente

 Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

20 commenti:

MANUELA ha detto...

Ciao Ivana, e buona giornata, ma hai ancora della zucca da smaltire? a me quest'anno è toccato comprarla perchè i miei vicini con l'orto non hanno donato...
Pazienza.
Bella l'idea del tarassaco...anche se ame fa venire in mente le tisane depurative :)))

ivana ha detto...

Ciao Manuela!!!

Ho finito le "violina", quelle gialle fatte a violino, ora cominciano le piacentine che assomigliano a quelle " Chioggia", grosse, verdi, appiattite e con i semi grandi!
Ma faccio pausa...metto gli iultimi tortelloni, mangiati ieri!
Il gtarassaco bollito è amaro, mentre in insalata è come un comune radicchio verde di campagna, che noi conosciamo bene!

Grazie, cara

Luca and Sabrina ha detto...

Ciao Ivana, ma si può sapere quando prepari queste cosine buone buone? Visto che siamo vicini di casa( quasi), non è che ce li fai assaggiare oltre che con le belle foto anche con un bel morso?
Bacioni Sabrina&Luca

Maurina ha detto...

Con la zucca non li ho mai mangiati. Mia mamma li fa con il tarassaco ed altre insalatine di campo ... Adoro quell'amarognolo!

michela ha detto...

Ma il tarassaco tu lo mangi anche ora?
Io lo mangio ad aprile..ora mia mamma dice che non è più buono..non è vero?
magari si sbaglia..dimmi dimmi.

unika ha detto...

anche io ho una zucca da aprire:-) cucini cose buonissime:-) per i muffin...io ho preso la teglia dei muffin e dentro ogni spazio metto il pirottino di carta...in questo modo non ho problemi a sfornarli:-)
Annamaria

ivana ha detto...

Ciao ragazzi, Sabrina e Luca!!!
Mio figlio Luca, quasi tuo coetaneo è a Parigi...quindi un posto è libero...poi Elena, penso coetanea di Sabri, parte per il sud america e ci sta 4 mesi all'avventura, quindi anche un secondo posto c'è...e voi ve la sentite di sostituirli, a vostro rischio e pericolo????
Un abbraccio!!!!

nonna ivana

ivana ha detto...

Ciao Maurina, grazie!!!

In questo modo li ho inventati l'altra sera per la cena, non sono come gli originali di tredozio, ma di mia fantasia, per adoperare le cose che mi trovo.
Il tarassaco lo gradisco anch'io, e crudo è meno amaro, in insalata con uovo, noci e limone!!!!!
In primavera soprattutto!!!
Un abbraccio..saluti a Verbania!!!!

ivana ha detto...

Cara Annamria, questo pomeriggio Alice mi fa i capricci, sia nell'aprire la aposta che a scrivere i commenti, che non mi partono, e li sto replicando due o tre volte...spero che questo parta!!
Infatti li avevo nei pirottini e dentro alle buchettee non mi si staccavano. Li vedi da me, li avevo messi tutti colorati.
Avevo preparato bilancina e poi...i miei topini mi avevano mangiato la cioccolata, ho solo il cacao, provo mercoledì...domani festa di San Martino alla scuola dei nipotini!!!!
Un abbraccio Annamaria...e sii serena!!!!!!

ivana ha detto...

Cara Michela,
solo quest'anno! Il caldo fa ricrescere l'erba e la pioggia della settimana scorsa mi ha fatto crescere anche il tarassaco, e l'ho preso come a primavera, ma solo per il ragù, come vedi, ho già risposto sopra, che a primavera li mangio in insalata con uovo sodo, noci e limone!!!
Ciao cara,
bacioni ai bimbi..stanno bene!???

Silvia ha detto...

Salve Ivana, che bello questo suo blog.. l'ho scoperto oggi per caso, e mi ha subito appassionato! Sia per le ricette (davvero appetitose, e poi tutte a base di ingredienti "nostrani"!) che per il suo spirito, così curioso ed energico.
Complimenti, ora che l'ho "trovata" la seguirò con molto interesse e simpatia!
Silvia (Verona)

ivana ha detto...

Grazie Silvia,
sono sempre contenta quando i complimenti sono rivolti alla mia quotidianità, che comprende l'attività normale in una cucina modesta, ma anche le curiosità spicciole sul mondo che mi circonda...per divertire e soddisfare me, e, spero, anche altre persone!
...dammi del tu, qui ormai usa così!!!!
Spero di non deludere..me stessa e gli altri!!!!

Grazie e un abbraccio

Empress Bee (of the High Sea) ha detto...

me dear ivana! they look like what we have in the south called "fried pies". we have apple, peach, etc. and they are really fried in hot oil, delicious... i have your box ready to send tomorrow in the mail.

smiles, bee
xoxoxoxoxxoxoxo

ivana ha detto...

Ciao dear Bee,

oh yes, i've written so...these pies are known everywhere, fried or in the oven, or so on ironpan, that is universal food, now and in the past.
I like to remember this!
My dear, i thank you so much!
I hope Chuck 'll feel better!!!
Un abbraccio!!!

michela ha detto...

Ivana grazie per la risposta.
Grazie anche per i bimbi.
Stanno bene e finalmente anche il grande ha preso bene la scuola.
Ha già imparato a scrivere..ed un po' a leggere.
ciao

ivana ha detto...

Michela,
grazie a te...vado sempre di corsa, ho visto le belle cose ultime che hai fatto e scappo sempre, per la fretta...ma ti penso!!!

Ciao
Un abbraccio!!!!

Silvia ha detto...

Una persona così diretta, vivace e piena di entusiasmo non può deludere proprio nessuno, tantomeno se stessa! Anzi, al contrario: leggere delle tue allegre e curiose scorribande alle sagre o nei borghi della tua regione, e delle tue giornate piene di cose interessanti e allo stesso tempo semplici, trasmette un sacco di voglia di fare anche a chi ti segue, credimi!
Allora alla prossima, ciao!

Silvia

ivana ha detto...

Grazie Silvia!!!
Oltre alle cose, alla natura agli animali ecc...sono interessata anche alle persone...e le tue parole, il bel periodo ben espresso, equilibrato, corretto, mi stuzzica a conoscerti..ma dove sei?

Grazie davvero!!!!!
ciao...alla prossima, dunque!!!!

Violettin ha detto...

Cara Ivana...che bello il tuo blog!!! ci sono capitata per caso cercandfo non ricordo neanche più cosa, perchè appena si è aperta la pagina ho dimenticato tutto il resto ;)...una piccola domanda: ma il tarassaco lo raccogli tu? E solo una conferma: è quello volgarmente chiamato "piscialetto" vero? Ma cosa usi, le foglie? Non l'ho mai cucinato in vita mia e i piacerebbe molto provare...tra l'altro anche io sono di Bologna sai?
Un saluto enorme
Viola

ivana ha detto...

Ciao Viola!
Volevo vedere dove tu fossi, ma non si apre il sito!
Grazie della visita, comunque!
Sì il tarassaco è quello, lo raccolgo nel mio praticello, perché col tempo l'erbetta è sparita e mi crescono numerose erbe selvatiche, tra cui il piscialetto o "sgòina"
Non l'hai provato?
A noi piace, ma in primavera, questo è cresciuto per il caldo che c'è stato e poi la pioggia!
Ciao!