giovedì 5 giugno 2008

Barba di frate, lischi, agretti...in torta


Barba di frate, lischi, agretti in torta!!!!
Di questa stagione Luisa, una mia amica, fa visita a parenti ai Lidi Ravennati...e si porta a casa un bel sacco di questa verdura, metà me la regala, sa che noi mangiamo verdura a josa, e che io mi sbizzarrisco allegramente in cucina.
Da noi non si trovano al banco delle verdure, quindi la prima volta che li ebbi davanti anche per me furono una novità, con annessi dubbi sulle preparazioni culinarie idonee da trovare. Come il solito arzigogolo in cucina per trovare una ricetta accettabile. Gli anni scorsi, oltre alla barba lessata e condita normalmente, con olio e limone, preparai anche dei cannelloni farciti con lischi e salsiccia, poi imbastii anche una specie di strudel sempre arricchito con formaggio e prosciutto, mi pare, e non furono male.Luisa mi ha detto che li farà in frittata, io farò altro.
Dunque ho lessato 'sti liscari (in Abruzzo li chiamano così!) o agretti come li dicono in Toscana e Lazio, o lischi dalle parti del litorale romagnolo. Li ho ben scolati, messi poi in una ciotola con piattino capovolto sotto, proprio per toglierne tutta l'umidità...e il giorno dopo li ho utilizzati per una pie (detta all'americana!) o meglio uno sgarbazzone sui generis, o quella vecchissima Moretum o Torta Bolognese dei cucinieri medievali, che facevano un pot pourri di erbe spontanee e molto cacio racchiuso in una pasta semplice!
Bene


Eccoli: proprio una barba incolta!

Soffriggere cipolla e salsiccia

pronta la pasta e la farcia da amalgamare

Stesa la pasta, farcire e coprire

oliare bene la superficie e infiocchettare con l'avanzo di salsiccia


Pasta matta, mia solita, che trovo molto versatile per tante preparazioni rustiche che di tanto in tanto mi capita di preparare.

· 250 g farina 0
· 60 g olio (sostituibile con burro, ma anche con strutto di maiale!)
· Acqua, sale

Per la farcia
· 130 g salsiccia (anche la pancetta ci starebbe bene, ma non ne avevo!)
· 1 uovo
· 50 g olio
· ½ cipolla ramata
· Olio, sale, pepe

Sbriciolare la salsiccia, trattenendone un pezzetto per la rifinitura, tritare la mezza cipolla, soffriggerli in olio in una larga padella. Quando sono rosolati, aggiungere i lischi lessati e ben tagliuzzati e lasciarli insaporire alcuni minuti.
Preparare la pasta matta: intridere la farina in una terrina con acqua normale e olio, salare leggermente, mettere a riposare sotto una tazza.
Fare intiepidire la verdura-
In una ciotola mettere l’uovo e il formaggio grattugiato, sale e pepe, mescolare poi versarvi la verdura stufata e rimestare bene.
Tirare un disco abbastanza sottile con la pasta, più largo del bordo della teglia di alu, forare con i rebbi di una forchetta, distribuirvi sopra la farcia.
Coprire con un secondo disco, pure sottile, con le dita pizzicare il bordo tutto attorno, forare la superficie, oliare bene, infiocchettare con straccetti di salsiccia.
Cuocere in forno ventilato a 170° per una mezz’ora circa!
In un primo momento sembra asciutta, ma ha bisogno di riposo, di un giorno e più, acquista in morbidezza e l'amalgama dei sapori è molto migliore!




4 commenti:

unika ha detto...

una pizza fantastica...ma sai che anche da noi non si trovano...io assolutamente non li ho mai visti...un bacio grande
Annamaria

ivana ha detto...

Ciao Annamaria...
va be'...ci metto anche pizza....insomma è poliedrica...e tutti la possono fare, scegliendo quello che si vuole!!!!!
Ciao...e auguri!!!!!!!
Ivana

michela ha detto...

Ottima.

ivana ha detto...

Grazie di nuovo!!!
Sono appena tornata...e ho già tanto da fare!
Ciao e buon WE!